Le richieste di famiglie numerose al governo

L'inverno demografico che affronta la Spagna è una questione che riguarda i poteri pubblici. Senza politiche che aiutano il famiglie, questi avranno più obiezioni quando si tratta di aumentare i tassi di natalità a causa dell'impossibilità di mantenere la casa in cui vivono. Ci sono molte richieste che sono state fatte per invertire questa situazione.

Petizioni come quelle fatte dalla Federazione spagnola di famiglie numerose, FEFN, al governo. Richieste che cercano la difesa del collettivo e che sono state trasferite all'Esecutivo durante un incontro con il nuovo direttore generale dei Servizi per la famiglia e i bambini del Ministero della sanità, consumo e previdenza sociale, Ángel Parreño.


Le richieste di FEFN

In particolare, questi sono i misure che FEFN è trasferito al governo:

- Manutenzione della categoria speciale fino a quando l'ultimo dei bambini lascia il titolo. L'idea è che i fratelli più giovani, che hanno dato il diritto di ottenere il titolo e la categoria, possano beneficiare degli stessi diritti e alle stesse condizioni dei benefici ottenuti dai fratelli maggiori.

- Concessione della categoria speciale a famiglie di quattro figli. Questo è un impegno assunto dal governo di Rajoy che non è mai stato messo in atto, e un provvedimento che è stato costantemente sul tavolo nelle riunioni tenute dal FEFN con l'establishment politico.


- Mantenimento del legame sociale della luce senza limiti di reddito per le famiglie numerose. In questo senso, al Direttore Generale della Famiglia è stato chiesto di estendere i limiti di consumo a 5.600 kwh / anno per le famiglie numerose di categoria speciale.

- Aumento della quantità e della portata dell'implementazione per bambino a carico. In Spagna, è concesso un aiuto di natura essenzialmente di assistenza, di € 24,25 / mese con un limite di affitto di € 18,791 / anno per le famiglie numerose di 3 figli, che esclude le famiglie più numerose da questo aiuto.

- Riforma della legge sulle famiglie numerose per includere, tra l'altro, che in caso di separazione o divorzio con un custode congiunto, entrambi i genitori ottengono il titolo di famiglia numerosa; che il titolo di famiglia numerosa sia riconosciuto alle coppie di fatto che accreditano la convivenza familiare; che il titolo può essere rinnovato per un periodo massimo di 4 anni per motivi di studio; e che una protezione diversa sia accordata alle famiglie monoparentali con 2 figli secondo una legge diversa da numerose famiglie.


Damián Montero

Video: Candiani (Lega): '5 milioni di poveri? Non è colpa del governo Conte, un terzo delle famiglie ...


Articoli Interessanti

Bullismo: chi punisce la legge?

Bullismo: chi punisce la legge?

Il suicidio di Diego, un ragazzo di undici anni, precipitato da una finestra in una scuola di Madrid, riapre il dibattito sociale sull'efficacia delle misure contro il bullismo. Attualmente, 1 su 4...