Il menu perfetto per la scuola, i consigli del Ministero

il menu della scuola È un punto molto importante nel giorno per giorno dei più piccoli. A mezzogiorno le lezioni si fermano e gli studenti pranzano nella sala da pranzo del centro educativo. Un minimo di cinque pasti a settimana che ne fanno 20 al mese. Buoni motivi per preoccuparsi di ciò che i responsabili di questi servizi hanno messo sul tavolo.

Mentre non c'è menu standard per tutte le scuole, sì, abbiamo trovato alcune raccomandazioni del Ministero della Salute con cui guidare le scuole. Una buona idea per i genitori di chiedere se questi requisiti sono stati soddisfatti nelle sale da pranzo e di essere in grado di chiedere le modifiche pertinenti per garantire una buona alimentazione.


Requisiti nutrizionali per il menu perfetto per la scuola

Dal Ministero della Salute è indicato che il primo punto a tieni presente Quando si definisce il menu perfetto della mensa scolastica sono i requisiti nutrizionali:

- Contributo energetico al fabbisogno calorico giornaliero. Il pasto di mezzogiorno dovrebbe fornire circa il 35% dell'energia totale del fabbisogno giornaliero.

- Il profilo calorico dovrebbe essere calcolato tenendo conto dell'assunzione dell'intera giornata, in modo che le piccole deviazioni possano essere consentite nel menu della scuola, poiché questo rappresenta solo un pasto.

- Profilo lipidico. Per quanto riguarda il contributo dei diversi acidi grassi (saturi, monoinsaturi e polinsaturi) all'energia totale, i grassi saturi non dovrebbero contribuire più del 10% dell'energia totale del menu.


- Adeguatezza in base all'età e al sesso. I menu cercheranno di essere progettati tenendo conto della quantità di nutrienti per unità di energia, in modo che ciò che contribuiscono sia sufficiente per soddisfare i bisogni di minerali e vitamine dello strato di età e sesso con meno bisogno di energia. È essenziale garantire l'apporto di proteine, calcio, ferro e vitamina A.

Struttura del menu perfetto per i bambini

Una volta che sai quale dovrebbe essere il menu del più piccolo, dobbiamo tener conto della sua struttura:

- Primo corso: verdure, patate, pasta, riso, legumi o mais.

- Secondo corso: carne, pesce o uova.

- Guarnizione: patate, pasta, riso, legumi, verdure.

- Dessert: frutta

- Complemento: prodotti lattiero-caseari.


Altre idee che devono essere prese in considerazione sono le seguenti:

- Succhi di frutta oi frutti sciroppati non dovrebbero sostituire i frutti interi, che saranno il solito dessert.

- Il menu servito nei centri di insegnamento deve essere unico, senza possibilità di scelta, tranne nei casi giustificati.

- La dimensione delle porzioni servite contemplerà l'età e il sesso della popolazione a cui è rivolta.

Damián Montero

Video: Minestrone Surgelato ? Buono se sai come cucinarlo! ^___^


Articoli Interessanti

Postpartum come tempo per la crescita personale

Postpartum come tempo per la crescita personale

La maternità cambia la vita delle donne. Non solo perché un altro membro torna a casa e le spese crescono, anche l'interno delle madri è alterato e in effetti questo stadio può essere tradotto in un...

Come spiegare la Settimana Santa ai bambini

Come spiegare la Settimana Santa ai bambini

Le celebrazioni liturgiche e le processioni che attraversano le strade in questi giorni sono un buon momento per parlare ai nostri figli di questioni importanti. Sia che siamo credenti o meno, sia...