8 dubbi nel chiedere l'IRPF del beneficio per il congedo di maternità

Tutte le madri che lavorano hanno il diritto di ricevere un beneficio per congedo materno era soggetto a una ritenuta alla fonte IRPF, l'imposta sul reddito per gli individui. La buona notizia è che ora la Corte Suprema ha appena deliberato con la sentenza 1462/2018, che il beneficio per il congedo di maternità ricevuto dalla Previdenza Sociale è esente dall'imposta sul reddito.

Pertanto, tutte le persone che si sono trovate in questa situazione possono richiedere il mantenimento dell'IRPF in modo retroattivo. Ma come è stata raggiunta questa situazione? Il conflitto si basa sull'interpretazione che l'Agenzia delle Entrate fa del sussidio di maternità, che ritiene che non sia stata la conseguenza di un parto, ma che sia una semplice sostituzione dello stipendio, come in altre disabilità temporanee. Per questo motivo, è stato considerato dal Tesoro come una prestazione di lavoro e non come un vantaggio straordinario. Ora il giudizio della Corte Suprema impone al Tesoro di modificare questa interpretazione e di presumere che costituisca un'ipotesi prevista nella sezione H dell'articolo 7 della legge sull'imposta sul reddito.


Per il momento, questa prestazione pubblica esente da tasse colpisce solo le lavoratrici, sebbene anche gli uomini possano essere inclusi in futuro a causa dell'estensione del congedo di paternità. Finora, la Corte Suprema non ha ancora emesso una sentenza al riguardo.

8 dubbi nel chiedere l'esenzione dall'IRPF per il congedo di maternità

La natura retroattiva di questa sentenza della Corte Suprema apre un nuovo scenario per rivendicare le donne che sono state pagate nella loro giornata per il loro congedo materno. Tuttavia, poiché la giurisprudenza deve essere creata e tutte le domande accettate, sono necessarie due sentenze della Corte suprema, e finora ce n'è solo una. Risolviamo gli 8 dubbi fiscali più frequenti al riguardo:


1. Chi può richiedere una revisione della dichiarazione dei redditi? A causa della natura retroattiva del giudizio, tutti coloro che hanno ricevuto il beneficio dal 2014. E anche quelli che nell'anno del 2013 hanno avuto il risultato di entrare e dividendo il pagamento. Non ci sarà nessuna prescrizione fino al 5 novembre.

2. Cosa fare per richiedere la revisione? Presentare una richiesta di rettifica delle autovalutazioni presso l'Agenzia delle Entrate.

3. Quali documenti dovrebbero essere forniti? Tra la documentazione da presentare e sebbene il Tesoro abbia già queste informazioni, è conveniente presentare una copia del certificato ricevuto dalla Social Security al momento della consegna della dichiarazione, o una copia dei dati fiscali per l'anno in questione. Entrambi i documenti sono necessari se si sostiene che i dati di quella data erano errati.


4. Come calcoliamo l'importo esatto del reso? Il sussidio di maternità deve essere rimosso dal reddito del lavoro, lasciando la ritenuta, se del caso. Tuttavia, i calcoli sono per il conto dell'Agenzia delle Entrate.

5. C'è la certezza che restituiranno i soldi? Non c'è una possibilità del 100%, poiché dipende dal reddito che hanno avuto e dal risultato della dichiarazione iniziale. Se il totale delle detrazioni trattenute nell'anno è già stato restituito, così come la detrazione della maternità che non è stata ricevuta, dalle detrazioni effettuate o altri motivi, la modifica della base impossibile può essere accettata, ma non sarà generata il ritorno

6. Che cosa faccio se non presentassi il reso nel loro giorno, ma mi hanno tenuto in vantaggio? È possibile inviare una lettera per richiedere il rimborso delle imposte trattenute, poiché questa volta non si tratta di una rettifica nella dichiarazione di entrata iniziale o di una nuova. L'Agenzia delle Entrate procederà al rimborso rettificando l'autovalutazione dei redditi da ritenute presentate dalla Previdenza Sociale.

7. Quanto sono i ritorni? Non si è ancora materializzato, ma si ritiene che i rendimenti inizieranno intorno al range di € 1.000.

8. Quanto ci vorrà per aspettare di raccogliere? Dipende dal volume di lavoro raggiunto dalle sezioni del trader. Se crollano, si allungheranno nel tempo, ma se è abilitato un servizio speciale, sarà questione di mesi.

Marina Berrio
Consulenza: Hedilla Abogados

Video: The Rich in America: Power, Control, Wealth and the Elite Upper Class in the United States


Articoli Interessanti

Petecchie, macchie rosse sulla pelle

Petecchie, macchie rosse sulla pelle

Le petecchie sono piccole lesioni cutanee che si verificano a seguito di spargimenti di sangue quando si rompe un capillare. Quando questi minuscoli vasi sanguigni superficiali si rompono, una...

Come prevenire l'asma dalla gravidanza

Come prevenire l'asma dalla gravidanza

I rischi del bambino che sviluppa allergie durante l'infanzia sono il risultato di certe abitudini che si verificano durante la gravidanza come il fumo, lo stress o una dieta povera. Attualmente, il...