Crescono i casi di depressione postpartum nei genitori

un nascita è sempre una buona notizia, un nuovo membro della famiglia è fonte di gioia. Tuttavia, ci sono momenti in cui questo contesto non risulta in felicità, come i casi di depressione postpartum. Un problema che di solito aderisce alle madri ma colpisce anche i genitori.

In effetti, negli ultimi tempi i casi di genitori con depressione postpartum sono aumentati. Ciò è indicato dallo studio pubblicato su Jama Pediatrics che si è concentrato sulla situazione di molti uomini dopo i primi 15 mesi dalla nascita dei loro figli. Un'opera che mira a dare rilevanza alla situazione di questi genitori che di solito rimangono sullo sfondo.


Tempo di cambiamenti

Un totale di 2.946 genitori sono stati seguiti dal parto e durante i primi 15 mesi dei bambini. Di tutti questi casi, nel 4,4% dei casi il padre presentava sintomi simili a quelli del depressione che molte donne provano dopo la consegna. Percentuale simile alle cifre registrate nelle madri che si avvicinano al 5%.

Gli esperti indicano che la depressione postpartum nei genitori è direttamente correlata al processo di cambiamento vissuto dall'uomo una volta suo figlio nasce. Non solo perché devono assumersi la responsabilità per l'educazione dei bambini, ma perché anche la loro generazione di ormoni è alterata, favorendo l'insorgenza di questo disturbo dell'umore.


In questo modo, i responsabili di questo studio ricordano la necessità di analisi post partum non solo di concentrarsi sul bambino, ma anche di prendere in considerazione sia il padre che la madre per analizzare come affrontano l'educazione del loro bambino. In questo modo sarà possibile porre fine a questi problemi che i genitori attraversano e garantire a attenzione totale ai neonati

Chiedi aiuto

Come è stato detto, la depressione postpartum è spesso legata alle donne, quindi non viene prestata attenzione ai sintomi se si verificano in maschi. Pertanto, al minimo segno nei genitori è importante richiedere un appuntamento con lo specialista per ricevere un consiglio corretto. Da parte della coppia, dobbiamo concedere tempo e capire la situazione.

A poco a poco riconosceranno i miglioramenti che permetteranno al padre continua a lavorare per raggiungere uno stato mentale ottimale che ti permetta di soddisfare le esigenze del tuo bambino nel miglior modo possibile. Si raccomanda inoltre che entrambi i genitori frequentino le classi di parto in cui i genitori possano porre domande e quindi sentirsi preparati ad affrontare questa nuova situazione e calmare i nervi prima che il bambino arrivi.


Damián Montero

Video: Romana Caruso Mariani - Crescere l'amore


Articoli Interessanti

Petecchie, macchie rosse sulla pelle

Petecchie, macchie rosse sulla pelle

Le petecchie sono piccole lesioni cutanee che si verificano a seguito di spargimenti di sangue quando si rompe un capillare. Quando questi minuscoli vasi sanguigni superficiali si rompono, una...

Come prevenire l'asma dalla gravidanza

Come prevenire l'asma dalla gravidanza

I rischi del bambino che sviluppa allergie durante l'infanzia sono il risultato di certe abitudini che si verificano durante la gravidanza come il fumo, lo stress o una dieta povera. Attualmente, il...