Pronto a essere genitori: paure e dubbi

Molti genitori sono sopraffatti dalle molte decisioni che devono prendere riguardo all'educazione e alla salute del loro neonato. E le paure sorgono. Hai sentito la vertigine della maternità? Hai avuto voglia di piangere quando sapevi che saresti diventata mamma o papà? Forse hai pensato ... e ora, cosa faccio?

Essere genitori è, senza dubbio, il compito più importante della vita e, in molte occasioni, per cui meno preparati siamo al momento di assumerlo. Infatti, i bambini non vengono con un manuale di istruzioni sotto il braccio. Non ci sono ricette o formule magiche che garantiscono il successo. Devi essere chiaro che stai facendo errori, nonostante gli sforzi e le buone intenzioni, e, molte volte, non ne saremo consapevoli. Essere un genitore è un esercizio decisionale permanente.


Senza dubbio, avere un bambino è il più eccitante dei viaggi della vita. Grazie al workshop - presentazione che Bugaboo ha organizzato per il lancio del Bugaboo Fox, abbiamo avuto l'opportunità di condividere alcune delle nostre principali sfide come genitori con la compagnia dei contenuti esclusivi che ci hanno offerto attorno ad una tavola rotonda Laura Baena, fondatore del Club de Malasmadres, Lucia Benavente, illustratore e creatore del marchio LucíaBe, María José Cayuela, fondatore del Fashion Blog per il tuo bambino, Beatriz Gaspar, creatore del blog Con Botas de Agua, Pablo Sánchez, fondatore di DrinkingRunners, David García, partner di Yorokobu, Julia Puig, Radici e ali ... e questo era quello che ci hanno detto!


Paure e dubbi sull'arrivo di un bambino

Ci sono tante esperienze e correnti di opinioni che vuoi trovare. Ognuno di noi vive la notizia dell'arrivo di un bambino nelle nostre vite in un modo diverso e su come prenderlo, non c'è una ricetta perfetta. Dobbiamo scegliere ed eleborare la nostra strada lavorando secondo le circostanze, i sentimenti, le capacità, le facoltà e tutte le informazioni che possiamo avere.

David García, partner di Yorokobu. "Bene, la prima volta, ho sentito il terrore. Enorme terrore, se perché raggiunge una certa età e ... la cerchi e sei consapevole che succederà a un certo punto. Ma naturalmente, una cosa è visualizzarla e un'altra è la realtà, che quasi mai ha nulla a che fare con ciò che si visualizza. In realtà, hai ascoltato molte persone per anni, raccontandoti un sacco di esperienze, delle quali devi discriminare il 95% perché sono realtà completamente diverse dalla tua. E ... beh proprio in quel momento inizia un'avventura, soprattutto per scoprire come è fatto. Non c'è un manuale ... o non me l'hanno passato. Li prendi in considerazione, ogni volta in misura minore, all'inizio entri in una grotta super oscura e usi tutto ciò che sai alla fine. Fino a quando non inizi a scoprire come funziona tutto, beh, come funziona per te, naturalmente, perché ... Sono molto riluttante a dare consigli agli amici che hanno avuto figli in seguito. Col passare del tempo è quando si creano le proprie esperienze per adattarsi a ciò che è avanti ".



Laura Baena, fondatrice del Malasmadres Club. "All'inizio la paura, no. Prima emozione e felicità. Ma poi è arrivata la paura. E forse lo era ancora di più. Ma, all'inizio, ricordo che quando apparve nel predittore che ero incinta, corsi a chiamare mia madre, mia sorella ... tutti pazzi. E 'stato un grande momento! "

Julia Puig, autrice del blog Radici e ali: "Beh, la verità è che quando Oliver è nato pensavo che questo doveva essere il momento più felice ma, dato che ero così scioccato e avevo avuto un brutto momento dopo il parto, penso di essere vissuto per vedere il predittore, quello che dovevo ho vissuto di parto Quando ho visto come il mondo mi ha fermato, quello che ho sentito quando ho visto che era, prima certezza, perché ero convinto di essere rimasto quel mese, avevo cercato per quattro mesi e sapevo che sarebbe stato il mio mese, e poi una pace e un amore infinito, dissi, questo mi colpì più di averlo sentito all'inizio. Ma non lo so, ero così esausto, stanco, che ... poi volevo anche molto in quel momento. Ma il momento del predittore lo ricordo come uno dei miei più grandi momenti di maternità ".

Lucía Benavente, fondatrice del marchio LuciaBe. "Sono che sono ancora molto deluso, come sempre. Pensavo di poter fare tutto. Quel figlio ... Ti rendi conto più tardi. È dopo che hai detto, ostriche e questo! Cosa ti aspettavi? Ma non ho mai provato quella paura. È arrivato dopo, forse è arrivata la frustrazione ... perché è reale. Per esempio, ieri avevo un piano che volevo davvero e ... non potevo andare perché avevo i tre figli a casa. E bene, essere madre significa rinunciare a certe cose. E questo è amore, a volte devi arrenderti. "


María José Cayuela, fondatrice del Blog di Moda per il tuo bambino. "Quando arrivò Jorge, mi sentivo la donna più felice del mondo, perché ero molto ricercata e perché pianificavo la mia vita da molto tempo: viaggiare, perché amavo viaggiare e ... c'è stato un momento in cui ho detto:" Ne ho abbastanza di viaggiare Voglio essere una madre, voglio sistemarmi. "E nel momento in cui ho saputo di essere rimasta incinta, non ho mai avuto il timore di dire ora che smetterò di fare qualcosa, perché lo volevo già. "È quello che voglio, non ho paura, so che è una nuova fase della mia vita e, voglio farlo." Quello che mi è successo è che ho preso una giornata più breve, ma avevo ancora lo stesso marrone, le stesse chiamate da tutto il mondo. team ... Poi è stato quando ho avuto la mia seconda figlia quando ho deciso di gestire la mia vita, di continuare a lavorare su quello che mi piace di più, ma, decidendo me stesso ".



Beatriz Gaspar, autore del blog Con gli stivali d'acqua. "Quando non hai bambini, forse non ti preoccupi di prolungare i giorni quanto basta ... Ma quando hai un bambino e, inserendo ore extra significa che lo vedi, cambia la tua prospettiva, cambia la tua priorità e, forse che tu diventi un po 'più esigente in azienda dire "no". Sapevo che la maternità supponeva questo, e presumo che avere un figlio cambi la tua vita e che i tuoi ritmi cambieranno e anche i tuoi piani cambieranno. Ho scoperto che ... come madre, la creatività si scatena un po ', ecco perché ho deciso di creare "With Boots of Water" e, dire al mondo che puoi continuare a fare progetti, che puoi continuare a fare molte cose ".


Pablo, fondatore di DrinkingRunners."Alla fine è un cambiamento di situazione, naturalmente puoi vederlo dal punto di vista che hai rinunciato a qualcosa, che è vero e, più ancora nel caso di una madre, bene nel tuo caso è così, una madre che la porta lì nove mesi ... ma molte cose sono anche dei cambiamenti, cioè, lasci la scuola e vai all'università, esci dall'università e vai a lavorare ... Bene, ora arriva un bambino ... L'arrivo di un bambino suppone di crescere, è di maturare ... e tu cambi la tua Priorità Se il bambino alle quattro del mattino ti reclama, devi essere lì perché fa parte della maturazione dell'essere umano. "


Marisol Nuevo Espín


Calendario della gravidanza settimana per settimana

Clicca su ogni petalo o cerchio per vedere il contenuto della tua settimana o trimestre di gravidanza, rispettivamente.

Video: Aumentare l'autostima nei bambini: corso in HD | Lezione 4 | E la fiducia, cos'è?


Articoli Interessanti

Petecchie, macchie rosse sulla pelle

Petecchie, macchie rosse sulla pelle

Le petecchie sono piccole lesioni cutanee che si verificano a seguito di spargimenti di sangue quando si rompe un capillare. Quando questi minuscoli vasi sanguigni superficiali si rompono, una...

Come prevenire l'asma dalla gravidanza

Come prevenire l'asma dalla gravidanza

I rischi del bambino che sviluppa allergie durante l'infanzia sono il risultato di certe abitudini che si verificano durante la gravidanza come il fumo, lo stress o una dieta povera. Attualmente, il...