Il segreto per studiare senza fatica e raggiungere alte prestazioni

Guardare alcuni bambini e adolescenti mentre studiano, può essere un buon esercizio per sapere di cosa stiamo parlando durante la ricerca il segreto per studiare senza sforzo e ottenere alte prestazioni: movimenti continui, non concentrandosi sul libro più di qualche minuto di fila, alzando lo sguardo ogni volta, alzandosi frequentemente dalla sedia, certi periodi di assenza ...

Forse non tutti i bambini e gli adolescenti studiano pure, ma sembra che l'incidenza dei problemi di attenzione e concentrazione sia in aumento.Ogni volta è più difficile per loro concentrarsi per concentrarsi e dare l'attenzione che il cervello ha bisogno di studiare e raggiungere alte prestazioni.

Potremmo definire la concentrazione come "uno stato di dimenticanza di sé in cui l'attenzione è completamente assorbita e focalizzata così tanto, che è limitata quasi solo alla ristretta frangia di percezione relativa al compito che stiamo svolgendo". Con concentrazione siamo sereni e assorbiti in ciò che facciamo.


L'oasi dello sforzo: studio concentrato

Come sottolineato da Daniel Goleman, la concentrazione ci fa entrare in una sorta di oasi in cui, una volta dentro, con poco sforzo di volontà manteniamo alte prestazioni. Ci troviamo impegnati in un compito, senza pensieri intrusivi che ci distraggono. È uno stato in cui anche il lavoro più duro può essere divertente e gratificante, anziché faticoso ed estenuante.

Tutti abbiamo esperienze di questo tipo. Se ci piace costruire barche, ad esempio, sarebbe impossibile finirne una se non dedichiamo momenti intensi, ignorando se siamo affamati, cosa mettiamo in TV o il tempo che passa ... E questo, negli studi, ha conseguenze importanti perché nella misura in cui i nostri bambini sono in grado di concentrarsi e mantenere l'attenzione, impareranno in modo più efficace.


Intelligente, ma ... pigro?

Per imparare e ottenere buoni risultati accademici, non è sufficiente essere intelligenti, come viene controllato quotidianamente negli istituti. Molti genitori sono consapevoli di questo problema perché vedono chiaramente che i loro figli sono intelligenti, forse con un coefficiente più alto della media, ma non c'è nessuno che li leghi al tavolo, o perdono interesse per ciò che studiano. In effetti, l'intelligenza è una capacità importante e fondamentale, ma è necessario che i giovani la mettano in pratica, altrimenti non è appresa. E, al contrario, l'esperienza dimostra che forse i bambini non così intelligenti possono ottenere più successo nella vita semplicemente perché hanno dovuto provare più duramente fin dall'infanzia, e ciò significava un buon allenamento.

La capacità di concentrazione comporta uno sforzo, facendo uso della volontà; È qualcosa che può essere addestrato, anche se è anche vero che questa capacità è acquisita fin dall'infanzia. Raggiungere quell'oasi per studiare, di cui abbiamo parlato sopra (altri parlano di entrare in una capsula o una bolla), può essere definitivo quando si tratta di risultati accademici. Un'oasi che può essere qualcosa di fisico: il posto migliore (che non è davanti alla televisione, nè al divano), l'ambiente migliore (illuminazione, comfort) ed eliminare tutti i possibili distrattori (musica, chiamate, rumori, altri libri diversi in cima del tavolo, ecc.).


5 tipi di attenzione

La concentrazione non è la stessa dell'attenzione, un concetto più psicologico, ma lo suppone. Vale la pena distinguere i diversi tipi di attenzione:

1. Attenzione selettiva. È la capacità di rispondere agli aspetti essenziali di un compito o situazione e ignorare quelli irrilevanti. Nell'apprendimento, è importante dedicare tempo alle materie e alle sezioni di ogni argomento che valgono la pena, ad esempio, invece di perdere tempo con informazioni di scarsa importanza. Inoltre, dobbiamo tenere a mente che, durante una lezione, ci sono molti stimoli che devi imparare a ignorare, perché se presti attenzione puoi perdere il filo del soggetto: compagni di classe, barzellette, comportamento dell'insegnante, quello che vedi attraverso la finestra *

2. Attenzione divisa. Questo tipo di attenzione viene data quando, di fronte a un sovraccarico di stimoli, le risorse che abbiamo sono distribuite. È la capacità di frequentare più di uno stimolo alla volta ed è quella utilizzata nell'esecuzione del lavoro scolastico, quando si devono consultare diverse fonti, ad esempio. È simile a come un computer funziona con diverse finestre aperte, ognuna delle quali esegue un processo, con un obiettivo comune.

3. Attenzione sostenuta. Capacità di mantenere l'attenzione per un periodo di tempo. È una capacità di base, perché lo studio è un'attività che richiede tempo, da un lato, e, inoltre, di solito non è il più gratificante che si possa fare, dall'altro.

4. Alternando l'attenzione. Capacità di frequentare con flessibilità mentale, quando necessario. Senza questa abilità, gli studenti potevano bloccarsi quando dovevano passare da un'attività più umanistica a una più matematica.

5.Cura involontaria L'attenzione involontaria tende ad essere passiva ed emotiva ed è correlata alla comparsa di un nuovo stimolo, forte e significativo: è ciò che viene detto quando qualcosa "cattura la tua attenzione". Ma scompare quasi immediatamente con la ripetizione o la monotonia. Se controllati volontariamente, questi ostacoli possono essere superati.

Tuttavia, dobbiamo ricordare che, in generale, l'attenzione non è illimitata. Trenta o quaranta minuti consecutivi, intensi e produttivi, sono più che sufficienti. Il riposo programmato garantisce lo sforzo e la seguente attenzione, a condizione che non sia eccessivamente lungo e così folle da produrre una deconcentrazione irrimediabile.

Ignacio Iturbe

Video: Resilienza, Volontà e Motivazione (Miglioramento verso l’Eccellenza)


Articoli Interessanti

Petecchie, macchie rosse sulla pelle

Petecchie, macchie rosse sulla pelle

Le petecchie sono piccole lesioni cutanee che si verificano a seguito di spargimenti di sangue quando si rompe un capillare. Quando questi minuscoli vasi sanguigni superficiali si rompono, una...

Come prevenire l'asma dalla gravidanza

Come prevenire l'asma dalla gravidanza

I rischi del bambino che sviluppa allergie durante l'infanzia sono il risultato di certe abitudini che si verificano durante la gravidanza come il fumo, lo stress o una dieta povera. Attualmente, il...