Più della metà dei giovani considera scarsa la propria educazione finanziaria

Molte sono le conoscenze che una persona può imparare durante la sua vita. Dalle abilità che ti aiuteranno nel tuo lavoro futuro, quelle materie che espanderanno il tuo livello di cultura o quelle che puoi usare nella tua giornata. È il caso di formazione finanziaria, che consente alle persone di comprendere concetti semplici come la redditività economica o di comprendere le clausole di un mutuo.

I piccoli ottengono l'allenamento adeguato? Questi insegnamenti dovrebbero avere la stessa considerazione degli altri argomenti che vengono trasmessi agli studenti? Almeno i giovani spagnoli credono che dovrebbero ricevere una maggiore formazione finanziaria prima di affrontare la gestione dell'economia delle loro case, come indicato dallo studio condotto da Intrum.


Insegnamento a scuola

I dati sono chiari Il 68% dei giovani tra i 18 ei 24 anni crede che il loro formazione finanziaria È scarso e avrebbero bisogno di più conoscenze per essere in grado di gestire la propria economia domestica in modo più efficiente. A che punto dovrebbe iniziare l'insegnamento di questi argomenti?

I responsabili di questo rapporto sono chiari a riguardo. È nel prima età quando dovresti iniziare questo allenamento Come in qualsiasi altro argomento, i più piccoli hanno maggiori probabilità di interiorizzare contenuti e abitudini finanziarie. Un buon primo passo è quello di infondere l'importanza del risparmio e far loro vedere che una cattiva azione legata al denaro può avere conseguenze.


Una formazione che si concentra su come evitare le conseguenze della scarsa formazione finanziaria può essere vista nel Rapporto sui pagamenti dei consumatori preparato da Intrum. Ad esempio, il 28% delle famiglie spagnole vive sul dissaving (le spese hanno superato le entrate negli ultimi 12 mesi). Un altro fatto che attira l'attenzione è che la maggior parte dei gruppi familiari risparmia solo 5 su 100 euro.

Questa mancanza di risparmio finisce per costringere le famiglie diventare debitore oltre quello che possono affrontare. Una situazione in cui sempre più spagnoli sono consapevoli e per questo motivo il nostro paese è posizionato tra i primi 6 dell'Unione europea a credere che i concetti di base dovrebbero essere insegnati a essere in grado di mantenere un'economia domestica.

Cultura finanziaria

Lo studio Intur non è il primo a fare eco alla situazione finanziaria in Spagna. Il rapporto PISA Ha anche fatto eco all'impoverimento della conoscenza in questo campo da parte dei giovani spagnoli. Se nel 2012 gli studenti del nostro paese hanno ottenuto un punteggio di 500 punti, dati che erano già al di sotto della media OCSE, ora sono passati a 469.


Il rapporto PISA definisce l'alfabetizzazione finanziaria come l'argomento che aiuta gli studenti a prendere le relazioni con i loro soldi. Per determinare la quantità di conoscenza che gli studenti hanno su questo argomento, vengono stabiliti un totale di cinque livelli, che includono competenze che vanno dall'acquisto di pomodori sfusi alla lettura di una fattura.

I dati del rapporto PISA rivelano che gli studenti spagnoli si trovano nel livello 2, cioè, hanno le competenze necessarie per partecipare alla società. D'altra parte, il 25% degli studenti sotto i 15 anni di età sono al di sotto di questo livello, il che rende chiaro che molti dei minori in questo paese non sanno leggere una fattura.

Damián Montero

Video: Princes of the Yen: Central Bank Truth Documentary


Articoli Interessanti

Bullismo: chi punisce la legge?

Bullismo: chi punisce la legge?

Il suicidio di Diego, un ragazzo di undici anni, precipitato da una finestra in una scuola di Madrid, riapre il dibattito sociale sull'efficacia delle misure contro il bullismo. Attualmente, 1 su 4...