Rivalità tra fratelli adolescenti: non sopporto mio fratello!

il rivalità e amore vanno insieme. Entrambi sono positivi e svolgono il ruolo di agenti socializzanti, in particolare l'amore. La gelosia è normale tra fratelli, perché vivono insieme e condividono tutto, a cominciare dall'affetto dei genitori.

Questo affetto è il più difficile da condividere, perché sembra che se lo condividiamo, lo perdiamo. I bambini piccoli lo difendono con i loro denti e le unghie, o quello che è lo stesso, con esplosioni gelose che cercano di preservare a tutti i costi l'esclusività dell'amore.

La gelosia tra fratelli è molto frequente e presentano una grande varietà di forme e gradi. Pertanto, dobbiamo essere attenti alle relazioni fraterne, Non pensare che siano "cose ​​da fratelli" e che non accada nulla. Dobbiamo tenere a mente che, quando c'è un'eccessiva rivalità tra i nostri figli, c'è sempre una vittima, o perché è geloso o perché soffre le conseguenze del suo fratello geloso.


Dobbiamo osservare, anche se con una certa indipendenza, le relazioni fraterne, e non trascurare di essere "cose ​​dei bambini", e agire se lo consideriamo pertinente. Quando i genitori non sanno come individuare queste situazioni e non le risolvono bene, la gelosia, che nasce nell'infanzia, può durare fino all'adolescenza o riaffiorare in quella fase vitale in cui L'autostima è destabilizzata e la rivalità aumenta.

Fratelli che litigano per le sciocchezze

Prima di tutto, dobbiamo distinguere tra il grilletto della gelosia e il motivo che lo causa. Molti genitori li confondono, per esempio, quando dicono "litigano per sciocchezze". Tieni presente che queste "assurdità" non sono la ragione o il motivo di gelosia, ma, in ogni caso, ciò che scatena la lotta. Se non siamo in grado di individuare le ragioni sottostanti, non risolveremo nulla, ma spenderemo energia inutilmente cercando di eliminare i trigger.


I fattori scatenanti di una lotta tra fratelli possono essere tanto insignificanti quanto puoi pensare: una parola, uno sguardo, un giocattolo, essere arrivati ​​prima in un posto del genere, essere stati più tempo in bagno, aver toccato le mie cose .. Dobbiamo essere in grado di trascendere la situazione specifica e indagare sul ragioni reali (non necessariamente oggettivo, perché qui l'obiettività non conta, ma la percezione di ogni bambino) che guida la gelosia: che un fratello percepisce che l'altro è il preferito dei genitori o di altri membri della famiglia (nonni, zii, fratelli più vecchio ...), che gli è richiesto di più, che viene trattato in modo diverso, che si sente sopraffatto dal fratello, ecc. Sullo sfondo batte sempre la percezione di una carenza affettiva.

Sentirsi protetti dai genitori

Diciamo che l'adolescenza è una seconda nascita, in questo caso alla vita adulta. In questa trance noi genitori dobbiamo esercitare le ostetriche, o la stessa cosa, assistere alla nascita, aiutare a nascere, di solito senza interventi speciali, ma essere lì in modo che si sentano al riparo. Non possiamo essere genitori fino a 10 o 12 anni, e quando arriva la pioggia, ci picchia in ritirata. Per quanto riguarda questi cambiamenti e al lotta tra fratelli, i genitori devono anche adattarsi a loro, non sempre si aspettano che si adattino a noi, accettano le loro forme, mettono calma, ascoltano.


Molti genitori non sanno che i loro figli adolescenti sono gelosi perché, in generale, non sanno cosa gli sta accadendo. In questo momento vitale dobbiamo essere particolarmente attenti, perché la comunicazione diventa più difficile in entrambe le direzioni.

Se agiamo da ostetriche, se siamo lì, se assistiamo ai loro commenti, al rapporto tra i fratelli, a come parlano dell'altro, se riusciamo a non essere scandalizzati da quello che ci dicono e se sanno che sempre, qualunque cosa accada, contano Con noi, possiamo rilevare questo e molti altri problemi e, in questo modo, avere l'opportunità di continuare a educarli.

Fratelli dello stesso sesso

I combattimenti, la gelosia, le invidie sono più frequenti tra fratelli dello stesso sesso e di età intime. Tuttavia, la gelosia può verificarsi a tutte le età e tra fratelli di sesso diverso. La ragione della gelosia dipenderà, soprattutto, dalla cultura e dall'ambiente familiare, dalla scala dei valori vissuti a casa. Se ad esempio apprezziamo molto vestiti e vestiti, sarà più normale che la gelosia sia così.

Non dobbiamo dimenticare il carattere di nostro figlio o figlia, se tende a essere violento o risentito. Dobbiamo essere vigili, perché la gelosia provocherà spesso un comportamento più violento. Dobbiamo anche assicurarci che le "ferite" siano state ben chiuse. Una situazione di gelosia può essere aggravata in modo tale che il bambino non si sente amato o vestito e cerca l'affetto di cui ha bisogno fuori casa, mettendosi in situazioni di rischio.

Genitori e figlie, madri e bambini

È stato spesso detto, o talvolta i bambini scoprono, che i genitori (uomini) cadono "sbavando" con le loro figlie e madri, con i loro figli.Tuttavia, questo è più di un argomento, anche se a volte una certa condiscendenza verso le ragazze viene percepita dal padre e dai figli dalla madre. Ciò che è chiaro e preoccupante è, in molti casi, il piccolo intervento del padre nell'educazione dei figli adolescentiquando è il momento vitale di cui hanno più bisogno, sia loro che loro, della presenza paterna.

Impara da tuo fratello

Nel compito educativo, specialmente con gli adolescenti, dobbiamo essere molto chiari e presenti, che il paragone tra fratelli è la cosa più nefasta che si possa fare. Commenti come "impara da tuo fratello chi è molto obbediente, studente, responsabile".

"Non sarai mai lo stesso di tuo fratello, piccola differenza di bambini", senza cattive intenzioni da parte dei genitori, ma con lo scopo che il figlio cerca sempre di più, ciò che possono causare è che suscitano le braci della gelosia .

Non dovremmo mai fare paragoni tra fratelli. Inoltre, dobbiamo essere gelosi della loro individualità in tutti gli aspetti e rispettare il loro diverso modo di essere, le loro diverse qualità, gusti e preferenze.

Pilar Guembre pedagogo
Carlos Goñi. Professore di filosofia

Video: HISTORIA ???????? NAPOLEON BONAPARTE,BIOGRAFIA,CAP 1,GRANDES BIOGRAFIAS,DOCUMENTAL,NAPOLEON,DISCOVERY


Articoli Interessanti

Bullismo: chi punisce la legge?

Bullismo: chi punisce la legge?

Il suicidio di Diego, un ragazzo di undici anni, precipitato da una finestra in una scuola di Madrid, riapre il dibattito sociale sull'efficacia delle misure contro il bullismo. Attualmente, 1 su 4...