Ritorno a scuola, una sfida per i genitori

il ritorno a scuola È un momento pieno di sfide per i più piccoli e anche per noi. Il nostro ruolo di genitori deve andare oltre l'accompagnamento e l'aiuto nel primo giorno di lezione. Come genitori, dobbiamo anche far parte del sistema educativo, in modo che la nostra presenza non rimanga fuori dalle mura della scuola, cioè dovremo trovare la misura esatta del coinvolgimento di cui il nostro bambino ha bisogno da parte nostra.

Ma quale influenza ha la scuola sui nostri figli e come possiamo, come genitori, aiutarli ad adattarsi nel miglior modo possibile? Con il ritorno a scuola inizia un palcoscenico pieno di nuove routine e sfide per tutti; bambini e genitori. Il momento evolutivo dei nostri figli, insieme alla loro natura e al loro carattere, dovrebbe sensibilizzarci a sostenere e accompagnare il grande compito di acquisire un gran numero di risorse, abilità sociali e conoscenze.


La scuola, un luogo di crescita e socializzazione

Cosa significa per i nostri figli andare a scuola? Come possiamo aiutarli? La scuola sarà il luogo in cui acquisiranno le conoscenze e le abilità per la loro vita adulta, ma sarà anche lo stadio in cui si relazioneranno e impareranno nuovi valori e sperimenteranno nuove esperienze tra i loro coetanei e altri adulti. E questo dipenderà in gran parte da noi.

Svolgere i compiti e organizzare il tuo lavoro è una grande abilità che deve essere supervisionata. A seconda dell'età, dobbiamo aiutarli a imparare a organizzarsi ea poco a poco si stanno dirigendo verso l'autonomia. L'agenda di solito ci dice cosa fanno o cosa dovrebbero fare. Prenditi del tempo per parlare con tuo figlio di come usare la sua agenda.


Fare shopping e scegliere l'agenda può essere anche un buon momento per condividere e dove connettersi con il bambino. Allo stesso modo, non sappiamo cosa succede in classe al cento per cento se non sbirciamo di tanto in tanto per parlare con gli insegnanti.

3 idee per essere coinvolti come genitori a scuola

1. La tua socializzazione non dipenderà solo dalle tue risorse e dal tuo personaggiosaremo protagonisti in una grande percentuale. Quando si lascia la scuola e si visita il parco con altri genitori e figli, essere consapevoli di ciò che sta accadendo tra i loro coetanei, stabilendo una relazione con i genitori di quei pari verso i quali si sentono più affinati, ecc. sono alcuni esempi Paras pensare in questo aspetto è importante, perché il loro benessere emotivo farà parte della loro forza per affrontare le sfide accademiche. E per loro, il gioco e le relazioni avranno quasi più peso di niente.


Dobbiamo anche ricordare che siamo modelli per i nostri figli, se vedono che siamo imparentati con i genitori dei loro amici, daremo loro un esempio e con loro sarà più facile per loro fare nuove amicizie.

2. L'insegnante, una figura di grande importanza per i nostri bambini. Diventerà un compagno di viaggio, ma di grande importanza per il suo sviluppo. Potresti gradirci più o meno, ma dobbiamo sempre partire dalla fiducia verso la tua professionalità. Come genitori, la relazione stabilita con lui può variare in base all'età dei nostri figli e al momento evolutivo. Ma la comunicazione è sempre necessaria perché sia ​​ciò che possono contribuire, sia ciò che contribuiamo sarà importante per aiutare nella grande sfida che la scuola pone, sia a livello accademico che sociale.

3. Orari e attività extrascolastiche. Non dobbiamo dimenticare che deve essere un luogo di divertimento, incontro con i colleghi e motivazione. È vero che in molte occasioni, le lezioni di dopo-scuola rendono più facile coordinare i nostri programmi di lavoro con i tuoi, ma dobbiamo essere molto chiari sul gran numero di ore trascorse lontano da casa. Quindi farli partecipare alla decisione è forse un dovere. La tua opinione è importante, ascolta tuo figlio, chiedigli cosa vorrebbe fare.

E, soprattutto, da casa favorire un clima di fiducia con i tuoi figli: attraverso una stretta comunicazione creeremo a casa un luogo comune dove i bambini si sentono a proprio agio al momento di dirci se succede qualcosa. Il ritorno a scuola è una grande sfida, per tutti, ma tra tutti, possiamo renderlo più sopportabile.

Jaime Picatoste Legazpi. Psicologo infanto-giovanile esperto in psicodiagnosi e in terapia sistemica di famiglia, da Psicologi Pozuelo. Tutor dell'Università di Comillas.

Potrebbe interessarti:

- 10 consigli per preparare il ritorno a scuola

- I gradi di autonomia dei bambini

- Come avere successo con le attività extrascolastiche

Video: Giulia Piange per la sorpresa al ritorno da scuola ( Hoverboard ) | Marghe Giulia Kawaii


Articoli Interessanti

I genitori contano ... e molto in adolescenza

I genitori contano ... e molto in adolescenza

Se c'è una cosa che i genitori hanno chiaro è il difficoltà di educazione dei bambini adolescenti. Hanno avvertito in mille modi che questo stadio è solitamente traumatico, sia per i genitori che...

Colica infantile

Colica infantile

Foto: THISFAMILYWELOVEÈ famosa la colica del bambino, che fino ai tre mesi di vita di solito soffre i neonati. Il suo pianto incontrollabile, i suoi gas rumorosi e la sua pancia leggermente gonfia...

Stress da lavoro: 7 tasti per controllarlo

Stress da lavoro: 7 tasti per controllarlo

il stress da lavoro Appare quando le richieste ci impediscono di lavorare e di gestirle o tenerle sotto controllo, una realtà che il 59% degli spagnoli soffre, secondo i dati INE. Tuttavia, è sano...