Lo sport come strumento contro la sindrome post-vacanze

Le vacanze sono finite, non solo per i più piccoli in casa. I genitori devono anche dire addio a questi momenti di riposo e mettersi di nuovo ai comandi della casa. Inoltre, tornano le mattine presto per andare al lavoro. L'incontro con tutti questi obblighi può far bussare lo stress alla porta e ricordare i giorni passati, pieni di divertimento e programmi per il tempo libero.

Ed è questo il sindrome post-festiva È uno dei visitatori più fastidiosi dopo l'estate. Tuttavia, ci sono molte tecniche per evitarlo, dall'inizio per adattarsi a queste routine prima che inizino, dedicando gli ultimi giorni dell'estate a riadattarsi, allo sport. L'attività fisica è una grande idea per tutti coloro che devono affrontare la fine della loro pausa estiva e l'inizio di questa fase.


Riattiva il corpo

Il primo vantaggio da evidenziare dello sport contro sindrome post-festiva riattiva il corpo. Durante le vacanze molte sono state le ore di inattività e poche dedicate a queste pratiche. Approfittare dei giorni prima di riprendere il lavoro per andare avanti è un'idea eccellente. In questo modo, la sensazione di vaghezza sarà minore e sarà molto più facile mettersi ai comandi di tanti obblighi.

Inoltre, come affermato dal Centro di Psicologia Santiago Cid, lo sport aiuta ad acclimatarsi all'attività dopo l'estate. Sebbene queste pratiche non abbiano nulla a che fare con il lavoro o l'occupazione da svolgere, significa mettere l'agenzia al lavoro e abituarla a un certo ritmo.


Lo sport aiuterà anche a riadattarsi alle prime ore del mattino. Anche se l'estate sta finendo, le alte temperature significano che le attività devono essere sviluppate al mattino presto oa fine della giornata (opzione più difficile data gli obblighi all'interno della casa). Un buon modo per rientrare in questo calendario e gli orari che non saranno comuni da molto tempo.

Riduzione dello stress

Lo sport è uno dei migliori strumenti contro lo stress. Praticare queste attività fa sì che le persone eludano i loro problemi e li riducano carico mentale. Qualcosa che può essere applicato anche al ritorno al lavoro e alle sensazioni che si riadattano all'ambiente di lavoro mentre mancano le vacanze.

Inoltre, durante la pratica sportiva, la produzione di endorfine. Qualcosa che aiuta a iniziare i primi giorni di lavoro con un sorriso sulla bocca, invece della tristezza che significa ricordare che non molto tempo fa si stava godendo una lunga pausa. È sempre meglio iniziare queste situazioni con felicità e non con una faccia triste.


Damián Montero

Video: Ángel Gracia, el hombre que más sabe de Agua de Mar. Polémica entrevista.


Articoli Interessanti

L'inserimento lavorativo: l'ascesa sociale dei giovani

L'inserimento lavorativo: l'ascesa sociale dei giovani

La crisi economica iniziata nel 2007-2008 e che attualmente si sta ritirando ha avuto un impatto piuttosto negativo sulla popolazione giovane, anche se prima di iniziare questa crisi, i giovani erano...

Pregorexia: la paura di ingrassare in gravidanza

Pregorexia: la paura di ingrassare in gravidanza

Restare magri durante la gravidanza è un'ossessione che colpisce sempre più donne, sebbene vada direttamente contro le leggi della natura. L'aumento di peso in gravidanza è necessario per la buona...