Sei consigli utili per i bambini da leggere in estate

C'è molto tempo libero in estate e ci sono molte opzioni che possono essere riempite. Tra tutte le attività da svolgere lettura È presentato come uno dei migliori alleati contro la noia estiva e garantisce un compagno che può seguire i bambini in tutti i loro viaggi, da viaggi all'estero o giorni in spiaggia e in piscina.

Anche se è un'abitudine altamente raccomandata, la verità è che devi stabilire il lettura capita di essere una routine nel giorno per giorno del più piccolo della casa. L'estate è un momento eccellente per i bambini di innamorarsi di questi amici di carta e dopo questa vacanza hanno questa abitudine nel loro giorno per giorno.


Esempio e costanza

Non hai idea di come far innamorare i bambini con i libri? Dal Fondazione Jaime Alonso Abruña e il Jaime Alonso Academy Offrono 6 consigli per continuare a incoraggiare l'interesse dei più peuqeños leggendo in modo semplice e divertente:

- Dare esempio. I bambini spesso imitano ciò che fanno gli adulti, quindi se vedono gli anziani leggere, a un certo punto faranno lo stesso. È anche importante che vengano fatte letture sia individuali che collettive, dato che quest'ultimo permette di parlare di ciò che è stato letto, di conoscere le loro opinioni e di creare un legame importante tra genitori e figli.

- Avere un libro sempre a portata di mano. Come l'estate ha tempi morti o momenti senza molto da fare, mai di avere un libro da offrire loro. Deve essere uno che a loro piace molto e che è stato scelto da loro in precedenza. Possono essere utilizzati in attesa di un posto in un ristorante, prima di fare un pisolino o dopo aver visto il loro programma preferito in televisione.


- Porta libri tematici. La famiglia va in spiaggia, preferisce andare in campeggio? Portare, per esempio, un libro che parla di orsi, montagne, fiumi e falò permetterà ai bambini di sentirsi più coinvolti e identificati con ciò che leggono. Questo li motiverà e aumenterà il loro interesse nella lettura. Puoi anche incoraggiarli a disegnare la loro parte preferita di questa avventura e descriverla a te. Tutto questo per mantenere attiva l'immaginazione e la creatività.

- Incoraggia l'apprendimento di nuove parole. Usare adesivi su diversi obiettivi e luoghi della casa con i loro rispettivi nomi consente non solo di migliorare il tuo lessico ma anche la tua ortografia. Inoltre, una buona idea è quella di spiegare il loro significato e come viene utilizzato. È importante non imporre un numero specifico di parole che devono essere memorizzate o un tempo limitato, lasciarle andare al proprio ritmo e si raccomanda che l'attività sia veramente produttiva.


- Leggi ad alta voce. Lasciare che i bambini leggano ad alta voce darà loro la possibilità di migliorare le loro capacità di lettura. Non devono necessariamente essere interi libri, possono essere sezioni di un giornale, una rivista o una lettera. Questo migliorerà la tua attenzione, il tuo pensiero critico, creativo e aumenterà la tua curiosità.

- Lascia che esplorino i libri. Quando si cerca di mantenere un'abitudine tra i più piccoli è importante che ognuno di loro vada al proprio ritmo. Che oltre a scegliere il libro di preferenza, possono esplorare il loro contenuto in modo disorganizzato. Dare loro il loro spazio e consentire loro di sfogliare quegli aspetti che catturano la loro attenzione può essere un buon inizio per questa abitudine a diventare routine.

Damián Montero

Video: CANNABIS E ADOLESCENTI: Danni, Rischi e Consigli Utili!


Articoli Interessanti

Cinque seggioloni economici per il tuo bambino

Cinque seggioloni economici per il tuo bambino

Sei già Preparandoti a comprare il seggiolone migliore per il tuo bambino? Il tempo vola e, quando te ne rendi conto, lo stai già mangiando con il resto della famiglia. I seggioloni sono i migliori...

Occhio secco, una sindrome che può essere evitata

Occhio secco, una sindrome che può essere evitata

Ore e ore davanti al computer o esposti a polvere domestica, fumo di tabacco, alcuni prodotti per la pulizia o inquinamento sono alcuni dei fattori di rischio che causano la cosiddetta sindrome...