I benefici del mantenimento dell'allattamento al seno dopo il primo anno

Il latte materno è il primo alimento che ogni persona riceve durante i suoi primi giorni e mesi di vita. Di solito è legato al primo semestre del bambino poiché è in questo periodo in cui si consiglia di mantenere il lattazione esclusivamente. Da questa data altri nutrienti vengono introdotti nella dieta del più piccolo e il torace inizia a essere sullo sfondo.

Quanto tempo devi mantenere il lattazione? L'American Association of Pediatrics indica i benefici per i bambini più piccoli di mantenere il seno oltre il primo anno di vita. Sebbene con l'introduzione di alimenti solidi il latte materno non sia più così importante, ciò non significa che non vi siano vantaggi nel continuare a fornire questi nutrienti.


Sicurezza e nutrienti

Dall'American Pediatric Association indica che non ci sono prove che il latte materno smetta di offrire benefici ai bambini da un punto particolare del loro sviluppo. Vale a dire, quei bambini che continuano a ricevere il seno oltre i 6 mesi di allattamento al seno esclusivo hanno anche dei vantaggi, anche dopo aver completato il primo anno di vita.

Tra i vantaggi che spiccano è la sensazione di sicurezza questo è creato nel più piccolo. L'allattamento al seno garantisce un forte legame tra madre e figlio, il proseguimento dell'allattamento al seno manterrà questa relazione e i bambini si sentiranno più sicuri a casa a lavorare con queste relazioni.


Il secondo punto più importante per mantenere l'allattamento al seno è che il più piccolo continua a beneficiare del vantaggi immunologici e i nutrienti che fornisce il latte materno. L'allattamento al seno è un modo molto efficace per garantire una buona salute nei piccoli e per mantenere diversi problemi come le infezioni.

Dall'Associazione spagnola di pediatria, AEP, ribadisce anche l'idea che il latte materno non perda le sue proprietà nel tempo. Dal primo anno dopo l'allattamento, la quantità di grasso nel latte aumenta rispetto ai primi mesi, questo fa diventare un alimento completo e di qualità superiore rispetto al latte di formula o di vacca.

Rischio e svezzamento

AEP indica che fino ad oggi non sono stati trovati rischi fisico o psicologico in quei bambini che bevono latte dopo il loro primo anno di vita. Lo svezzamento dovrebbe iniziare quando la madre e il figlio desiderano. La strategia migliore è quella di rimuovere gradualmente il torace, senza offrirlo o negarlo, essendo in grado di negoziare le condizioni con il bambino. Durante questa fase è importante offrire alternative al bisogno di contatto del bambino, poiché il rapporto stabilito attraverso l'allattamento al seno è un legame molto stretto che deve essere gradualmente riorientato.


Dalla Fondazione Nemours, vengono offerti i seguenti suggerimenti per riconoscere il segnali che indicano che un bambino è pronto a mettere da parte il seno:

- Sembra disinteressato o fastidioso quando prendono il seno.

- Prendono meno tempo di prima per soddisfare se stessi con il latte materno.

- Sono facilmente distratti durante l'allattamento, la loro attenzione va ad altre questioni.

- Prendono il seno per confortarsi o distrarsi, non succhiano e quindi non c'è l'estrazione del latte.

Damián Montero

Video: The Great Gildersleeve: Gildy's Radio Broadcast / Gildy's New Secretary / Anniversary Dinner


Articoli Interessanti

Postpartum come tempo per la crescita personale

Postpartum come tempo per la crescita personale

La maternità cambia la vita delle donne. Non solo perché un altro membro torna a casa e le spese crescono, anche l'interno delle madri è alterato e in effetti questo stadio può essere tradotto in un...

Come spiegare la Settimana Santa ai bambini

Come spiegare la Settimana Santa ai bambini

Le celebrazioni liturgiche e le processioni che attraversano le strade in questi giorni sono un buon momento per parlare ai nostri figli di questioni importanti. Sia che siamo credenti o meno, sia...