Sovraesposizione a schermi, i rischi che i bambini assumono

Le nuove tecnologie sono arrivate qualche anno fa e sono diventate parte del giorno per giorno di tutta la famiglia. Nonni, genitori, nipoti, tutti usano a modo loro i diversi dispositivi Cercano di semplificare la vita quotidiana offrendo una fonte di informazioni in tempo reale o rendendo possibile la comunicazione remota tra due persone remote.

Ma il rischio rappresentato dalle nuove tecnologie è anche noto, specialmente per i nativi digitali. Vivere circondato da schermi rende più possibile per la persona a finire a seconda di loro. Computer, console video, smartphone o tablet offrono una forma di intrattenimento che può diventare una pericolosa dipendenza per i più piccoli della casa.


Sistema di premi

Come riportato dall'ospedale Sant Joan de Déu di Barcellona, ​​sovraesposizione a schermi può finire per generare dipendenza da loro a causa del sistema di ricompensa che viene generato nel cervello del più giovane. Un buon esempio è la sensazione di benessere che lascia nel più piccolo il fatto di completare una missione in un videogioco.

Questo rilascio di dopamina induce il più giovane a cercare nuovamente questa stessa sensazione sugli schermi. Una piacevole chat attraverso un'applicazione di messaggistica istantanea o la visione di video su un tema che ti piace sono altri due esempi di come le nuove tecnologie possono finire per causare dipendenza dal nativi digitali.


Inoltre avverte che, da piccoli, i bambini hanno davanti a loro schermi diversi come smartphone con applicazioni che ne avviano lo sviluppo dipendenza. La presenza di colori, suoni e altri giochi rendono i bambini relazionati con questi dispositivi con divertimento e svago che cercano di ripetere ancora e ancora di provare lo stesso.

Le stesse sensazioni di altre dipendenze

La dipendenza degli schermi può essere confrontata con altre dipendenze come l'alcol. Un esempio è la sensazione di irritabilità che mostra la più piccola della casa quando rimuovono uno di questi dispositivi o la necessità di usarli per provare la stessa felicità. Nessuna altra possibilità è considerata avere un tempo diverso dall'uso di queste tecnologie.

Il fatto che questa relazione tra nuove tecnologie e felicità inizi nelle primissime fasi dei bambini rende più possibile per i genitori accompagnare la presenza degli schermi di importanti insegnamenti digitali:


- Mostra altre opzioni per il tempo libero. La missione dei genitori dovrebbe essere che i bambini conoscano altre opzioni ludiche oltre allo smartphone o al tablet. Pertanto, invece di lasciare il cellulare al bambino per essere distratto, è meglio giocare con lui.

- Impostare i limiti e rispettarli. Prima o poi tutti avranno accesso alle nuove tecnologie. La missione dei genitori è quella di porre dei limiti sia nel tempo di utilizzo che nel modo in cui viene utilizzato, inoltre devi assicurarti che queste regole siano seguite e non cedere alle capricci.

- Condividi l'uso di nuove tecnologie. I genitori devono accompagnare i loro figli mentre iniziano a usare queste tecnologie. In questo modo i bambini avranno una figura adulta che segnerà il loro percorso e gli adulti saranno in grado di monitorare il trattamento che i bambini hanno.

Damián Montero

Video: IL GRANDE INGANNO DEL BOEING


Articoli Interessanti

Postpartum come tempo per la crescita personale

Postpartum come tempo per la crescita personale

La maternità cambia la vita delle donne. Non solo perché un altro membro torna a casa e le spese crescono, anche l'interno delle madri è alterato e in effetti questo stadio può essere tradotto in un...

Come spiegare la Settimana Santa ai bambini

Come spiegare la Settimana Santa ai bambini

Le celebrazioni liturgiche e le processioni che attraversano le strade in questi giorni sono un buon momento per parlare ai nostri figli di questioni importanti. Sia che siamo credenti o meno, sia...