Meno tempo davanti agli schermi, più felicità per i giovani

La felicità è uno stato mentale che tutti aspirano a raggiungere. Nonni, bambini, anziani e giovani. A tutti piace sentirsi bene e ci sono molti modi per ottenerlo. Dal momento che creare un ambiente piacevole per il sviluppo di tutti i membri della famiglia, fino a raggiungere un obiettivo, un obiettivo fisso. Un'altra opzione è quella di allontanarsi dagli schermi e concentrarsi maggiormente sul mondo reale.

Questo si riflette in uno studio preparato da Monitoraggio futuro, che attraverso un'indagine longitudinale ha misurato l'impatto dell'espansione delle nuove tecnologie nelle nuove generazioni. Un'inchiesta che ha mostrato come negli anni '90 il livello di autostima nei più giovani sia cresciuto fino al 2012, quando hanno vissuto un drastico declino.


Arrivo degli smpartphones

Cosa è successo così da 2012 Si osserverà questo calo dell'autostima dei giovani? I ricercatori sottolineano che in questo anno il 50% degli americani, il paese in cui è stato condotto questo studio, aveva già uno smartphone. Qualcosa che ha portato le nuove generazioni a sviluppare altri tipi di attività, come passare il tempo sui social network, messaggi di testo o applicazioni di gioco.

L'aumento di queste attività ha portato al declino di altre pratiche come lo sport, l'interazione interpersonale fisica, l'esecuzione di compiti o la partecipazione ad attività all'interno della propria comunità. I risultati dello studio hanno mostrato che il gruppo di adolescenti con il più alto livello di infelicità era colui che consumava più di venti ore di schermi a settimana.


D'altra parte, il gruppo che ha mostrato la più grande soddisfazione personale è stato che avevano un'interazione fisica superiore alla media e un utilizzo dei social network inferiore alla media. Gli autori di questo studio indicano che questi risultati non significano che esiste un nesso di causa-effetto diretto tra la felicità e l'uso di nuove tecnologie, ma un correlazione che dovrebbe essere tenuto in considerazione dalle famiglie quando organizzano le attività del tempo libero dei propri figli.

Benefici delle attività all'aria aperta

Questo studio evidenzia ancora una volta i vantaggi delle attività all'aperto invece di scommettere su uno stile di vita più sedentario. I seguenti benefici sono indicati dal Centro nazionale per lo sviluppo fisico:

- Rende i bambini in forma, il che li fa prevenire i problemi di salute derivanti dallo stile di vita sovrappeso e sedentario.


- Il tuo sistema immunitario è favorito dall'esposizione a agenti esterni, che aiuta lo sviluppo di anticorpi che aiuteranno a prevenire le malattie.

- Conoscono il mondo che li circonda, che li aiuta a migliorare il loro vocabolario (imparano a nominare nuovi oggetti) e la loro cultura.

- Riduce i livelli di stress. Essendo fuori dalle quattro mura, l'ansia si abbassa. Un ambiente aperto e verde aiuta sempre a ridurre queste tensioni.

Damián Montero

Video: The Midnight Chase | Critical Role | Campaign 2, Episode 3


Articoli Interessanti

Postpartum come tempo per la crescita personale

Postpartum come tempo per la crescita personale

La maternità cambia la vita delle donne. Non solo perché un altro membro torna a casa e le spese crescono, anche l'interno delle madri è alterato e in effetti questo stadio può essere tradotto in un...

Come spiegare la Settimana Santa ai bambini

Come spiegare la Settimana Santa ai bambini

Le celebrazioni liturgiche e le processioni che attraversano le strade in questi giorni sono un buon momento per parlare ai nostri figli di questioni importanti. Sia che siamo credenti o meno, sia...