Imparare a gestire le emozioni: come insegnare ai bambini

Da adulti, dobbiamo capire tutto emozioni, anche i negativi, hanno un valore e un insegnamento. Pertanto, dobbiamo usare le nostre emozioni come un'opportunità per insegnare ai nostri figli a gestirli e sviluppare la loro intelligenza emotiva.

il Le emozioni sono sensazioni e sentimenti che si sviluppano nel nostro interno ogni giorno. Da adulti, abbiamo imparato a gestirli, anche se non sempre correttamente. Tuttavia, se vogliamo che i nostri figli sviluppino una sana intelligenza emotiva, dobbiamo insegnare loro come esprimerli e controllarli nel miglior modo possibile.

C'è una vasta gamma di emozioni. Sebbene alcuni ci facciano sentire meglio degli altri, tutti contribuiscono in qualche modo alla nostra vita e personalità. L'intelligenza emotiva sta imparando a gestire quelle emozioni che sono più difficili da affrontare, come la rabbia e la tristezza.


"Identificarli, in primo luogo, per gestirli in seguito è la base dell'apprendimento emotivo per i bambini." Possiamo iniziare a insegnare ai bambini a nominare le emozioni da circa 3 anni. E uno dei metodi migliori per trasmettere le chiavi a la gestione emotiva dei nostri figli è attraverso l'esempio ", afferma Begoña Ibarrola, psicologa e esperta in educazione emotiva.

Gestione emotiva per le famiglie

Con l'intenzione di proteggere i nostri figli, gli adulti tendono a nascondere quegli eventi che sappiamo possono danneggiare i bambini. Una delle cose che nascondiamo di più sono le nostre emozioni.

C'è la convinzione che devi sempre apparire forte per comparire davanti ai nostri figli come supereroi che possono fare tutto. Ma insistere su questo ci fa perdere una grande opportunità per insegnare ai nostri figli a gestire le loro emozioni. A volte, la vulnerabilità è molto più preziosa di qualsiasi fortezza.


In questo senso, non dovremmo reprimere le emozioni negative, ma dare loro il valore che meritano e il posto appropriato all'interno del nostro quotidiano. Invece di nascondere ciò che sentiamo per evitare che i nostri figli diventino tristi o arrabbiati con noi, dovremmo considerare questi momenti come "una meravigliosa opportunità per condividere un'emozione con loro", dice Ibarrola.

I bambini imparano molto attraverso l'esempio, imitando figure modello come i genitori. Pertanto, dobbiamo usare situazioni come la morte di un parente per mostrare ai nostri figli come affrontare la tristezza, per esempio. La psicologa Begoña Ibarrola afferma che "in circostanze come queste, è naturale che siamo emotivamente colpiti, non c'è motivo di nasconderlo ai bambini, ma dobbiamo condividerli con loro e insegnare loro le strategie per uscire dalla tristezza o da altre emozioni difficili".


5 consigli per aiutare i nostri figli a gestire le emozioni

L'intelligenza emotiva è acquisita, cioè, può essere appresa e insegnata. Ci sono persino esperti che parlano del coefficiente emotivo come misura delle capacità emotive. Questi sono i suggerimenti che Begoña Ibarrola ci offre per insegnare ai nostri figli a gestire le emozioni:

1. Aiutalo a esprimere e parlare delle sue emozioni. Mettere le emozioni ad alta voce è un modo per il tuo bambino di imparare a riconoscerle. Incoraggiatelo a dirti cosa prova e prova insieme a scoprire la fonte di quell'emozione.

2. Riconosci le emozioni degli altri. Per sviluppare l'intelligenza emotiva, i tuoi figli dovrebbero praticare l'empatia. Questo fa parte dell'importanza di non nascondere le nostre emozioni dai nostri figli. Attraverso la pratica, i bambini saranno in grado di identificare espressioni facciali, linguaggio del corpo e altri tratti che consentono loro di interagire meglio con altre persone e costruire relazioni profonde e benefiche.

3. Un metodo per ciascuno. Ogni bambino è diverso, esprime e gestisce le proprie emozioni in un modo diverso. È importante identificare ciò che è meglio per i nostri figli quando si gestiscono le emozioni negative: ascoltare musica, colorare, andare in un posto tranquillo, ecc.

4. Emozioni e apprendimento. Come abbiamo detto prima, ogni emozione porta qualcosa nella vita di una persona. Discuti con i tuoi figli per scoprire insieme ciò che hanno imparato dopo aver provato qualche emozione.

5. Scrivi e crea storie. Insieme ai tuoi figli, incoraggiati a scrivere storie che riflettano come i diversi personaggi gestiscono le loro emozioni. A volte è più facile per i bambini capire le emozioni attraverso le esperienze dei protagonisti della storia. Ricorda queste storie ai tuoi figli quando noti che costa gestire una situazione emotiva.

Tramite suggerimenti semplici come questi e come esempio per i nostri bambini, possiamo guidarli nella gestione delle loro emozioni e guidarli a gestirli correttamente, nel caso in cui siano negativi. Perché, dopo tutto, come dice Ibarrola, "è molto facile entrare in un'emozione, ecco perché quello che devi insegnare è uscirne".

Isabel López Vasquez
consiglio: Begoña Ibarrola, psicologo e scrittore

Video: COME INSEGNARE AI BAMBINI A.. GESTIRE LA FRUSTRAZIONE


Articoli Interessanti

Diabete infantile: 10 consigli per vivere

Diabete infantile: 10 consigli per vivere

Negli ultimi anni, c'è stato un aumento dei casi di diabete infantile, a causa di un aumento dello stile di vita sedentario, cattive abitudini alimentari e fattori genetici e ambientali. In effetti,...

Questo è un adolescente innamorato

Questo è un adolescente innamorato

La primavera - che altera il sangue - ha trasformato la nostra ragazza adolescente in una ragazza ancora più assorbita: è più sensibile, è permanentemente in Babia, le conversazioni con i suoi amici...

Perché è difficile per noi prendere decisioni?

Perché è difficile per noi prendere decisioni?

Sei una persona indecisa? Sovrascrivi tuo figlio con più opzioni? Perché è difficile per noi prendere decisioni? Cosa succede a noi quando dobbiamo scegliere tra molte opzioni? Come risponde il...