Adolescenza e creatività: grandi bambini

Sebbene esistano geni innati, è normale che emergano idee e idee creative dalla riflessione e dalla conoscenza. Lo sforzo di separare i dati per analizzarli ha come ricompensa lo sviluppo della creatività e del senso critico. La creatività richiede atti ripetitivi che favoriscano l'autonomia, il giusto uso della libertà, la curiosità, l'apertura mentale e l'ottimismo.

Il progresso richiede continuamente menti innovative, in grado di trovare soluzioni più umane a nuovi problemi. È anche vero che l'essere umano ha le sue risorse per rispondere a queste esigenze e rendere ogni attività un capolavoro, un passo avanti, grazie alla sua immaginazione.


il creatività è un tesoro che tutti portiamo in una forma o nell'altra, e che dobbiamo sviluppare finché non diventa un'abitudine. I nostri figli adolescenti sono nel momento migliore per aiutarli a scoprire e sviluppare la loro. Il modo migliore è quello di creare nella nostra casa le condizioni necessarie affinché possano sviluppare la loro percezione, originalità, espressività, curiosità e iniziativa.

Lo sforzo di conoscere il mondo che ci circonda

I fattori ereditari e le attitudini personali hanno un'importanza relativa e, in breve, ciò che finisce per importare è il sforzo per conoscere e comprendere il mondo che ci circonda. Affinché i nostri figli ricevano questo messaggio, è essenziale fornire loro occasioni in cui - sulla base di notizie o eventi quotidiani - le conversazioni domestiche approfondiscano le cause, i fattori e la portata di tali eventi.


Solo se c'è conoscenza può esserci creatività, ma quando ciò viene raggiunto, non sorge spontaneamente, sotto forma di idee, osservazioni e ragionamenti brillanti. Una volta conosciuti i dati, le figure e gli altri elementi che costituiscono la realtà, lo sforzo di separarli e analizzarli da una nuova prospettiva ha come ricompensa lo sviluppo della creatività. I nostri bambini devono imparare, quindi, a sviluppare un certo senso indicativo, che li aiuterà a separarsi dalla valanga di dati e figure allegate a ciascun evento.

Conoscendoli, puoi fare a meno di loro in un dato momento e calibrare le reali dimensioni del problema, arrivando a una proposta. Se cogliamo l'opportunità di sollevare alcuni problemi che riguardano l'umanità, saremo incoraggianti, inoltre, a sviluppare il loro pensiero creativo al servizio degli altri, aprendo nuovi orizzonti.


Creare è un'abitudine

Come qualsiasi altra abitudine, la creatività richiede atti ripetitiviche favoriscono atteggiamenti come l'autonomia, il giusto uso della libertà, la sana curiosità, l'apertura mentale e l'ottimismo Uno degli obiettivi principali nell'educazione adolescenziale deve essere, precisamente, che imparino a fare buon uso di la sua autonomia e la sua libertà.

Per sviluppare la creatività, entrambe le facoltà saranno molto necessarie ed è essenziale che gli adulti evitino di tagliare le ali del loro pensiero. Al contrario, dobbiamo trovare un modo per incoraggiarli a sapere a cosa sono interessati, a documentarsi, a cercare fonti, ad analizzare ... a stimolare, in breve, il loro desiderio di conoscere il mondo. Lungo questo percorso, la tua mente si aprirà a nuovi orizzonti, mentre allo stesso tempo strutturerà il tuo senso critico.

In ogni caso, l'abilità che non può fallire nell'adolescente creativo è l'ottimismo. Questo tratto, così tipico dei bambini di questa età, è indubbiamente il lievito di quelli già menzionati, quello che spinge il giovane a creare, a cercare una soluzione innovativa e buona a qualsiasi problema, convinto che sia possibile trovarlo. .

Grandi bambini

Ogni persona manifesta il suo talento creativo in un modo particolare. Dovremo sforzarci di conoscere le capacità e le abilità di ciascuno dei nostri bambini. Forse uno eccelle nella musica, un altro nello sport, forse abbiamo persino un topo di biblioteca ...

La cosa importante è che creiamo un ambiente nella nostra casa dove possano far uscire quel tesoro dentro. Ciò non significa che possano fare ciò che vogliono, ma che si sentano a loro agio nell'esprimersi e nell'occuparsi di fornire soluzioni ai problemi che sorgono intorno a loro.

Esercizi per stimolare la creatività a casa

Per stimolare la creatività in casa, possiamo usare qualsiasi attività che aiuti i nostri figli a sviluppare le abilità. Ma se vogliamo eseguire un esercizio globale, possiamo usare tre tecniche: tormenta di idee, miglioramento del prodotto e dialogo.

- La tempesta di idee o "brain storming"Ci sono diverse fasi, prima sorge un problema, che può essere reale o fittizio, quotidiano o globale, e poi ognuno emette le sue idee e proposte, che gli altri devono ascoltare senza emettere alcun giudizio sprezzante o di adesione. .

Nella fase successiva, ogni idea viene analizzata da diverse prospettive: se è fattibile, conveniente, danneggia qualcuno, ecc. Infine, viene scelta la soluzione che più apprezza di tutti.

- Miglioramento del prodotto è approfittare di qualsiasi circostanza - dobbiamo cambiare la macchina di famiglia, decidere l'estate ... - per chiedere alle domande dei bambini come * può essere migliorato? * Come sarebbe più economico e più duraturo?

- Il dialogo, Infine, è un esercizio comune in ogni famiglia, che possiamo usare per incoraggiare l'analisi di argomenti che interessano i bambini, in modo che imparino a porre domande, distinguere concetti, essere critici, ecc.

Qualità che il giovane creativo possiede

- Percezione: ha la sensibilità di catturare fatti e idee, è informato e ha una mente aperta.

- Immaginazione: è in grado di trasformare la realtà nella sua testa e sviluppare nuove ipotesi.

- Originalità: inventare e portare nuove idee. Lui sa come trovare nuovi approcci.

- Espressività: è in grado di comunicare fluentemente le sue idee.

- Curiosità: cercare le cause di tutto ciò che ti sorprende e non capisce.

- Iniziativa: che lo porta a osare di dare le sue opinioni più innovative e ad essere indipendente nei suoi approcci personali.

Rocio Serrano

Video: INFANZIA: PRIMA VS ORA


Articoli Interessanti

Bullismo: chi punisce la legge?

Bullismo: chi punisce la legge?

Il suicidio di Diego, un ragazzo di undici anni, precipitato da una finestra in una scuola di Madrid, riapre il dibattito sociale sull'efficacia delle misure contro il bullismo. Attualmente, 1 su 4...