10 consigli per conciliare questa estate senza sentirsi in colpa

Arrivano le vacanze estive e i bambini hanno tre mesi senza scuola. Passa così tanto tempo, ma in molti casi, suppone anche un grande sforzo per i genitori, che dovranno riconciliare questi mesi l'orario di lavoro con la nuova situazione dei loro figli.

L'offerta di attività estive rivolte ai bambini è sempre più ampia: workshop, campi, soggiorni sportivi ... Tutte queste sono una grande risorsa per molte famiglie durante le vacanze scolastiche, oltre che un ostacolo per chi non lo fa. Puoi accedervi.

Durante la pianificazione è normale che sorgano dei dubbi su quale attività i bambini dovrebbero fare durante l'estate, se dovessimo mantenere le routine a casa, o se dessimo loro più libertà, se potessimo dimenticare i compiti in estate ... Qualsiasi attività estiva diretto ai bambini è una grande opportunità per i più piccoli di fare nuove amicizie e fare nuove esperienze ogni volta che possono fare attività che gli piace e non viverle come qualcosa che genera ansia o avere la sensazione che i genitori si liberino di loro temporanea.


C'è anche l'opzione dei nonni per chi li ha nelle vicinanze, o per coloro che hanno la fortuna di avere i nonni con un appartamento sulla spiaggia, al campeggio o semplicemente nel villaggio. I genitori, che devono continuare a lavorare in questo periodo, hanno sempre dei dubbi su quale sia l'opzione migliore per riconciliare la vita familiare in estate.

Dieci consigli per conciliare questa estate

1. Evita di sentirti in colpa. Non avere vacanze quando i tuoi figli ne hanno è un problema che può essere considerato sociale e culturale. Riconciliare lavoro e vita familiare è ancora un'utopia, non è colpa tua. I tuoi bambini possono godersi l'estate anche se lavori soprattutto se sei con loro quando arrivi a casa.


2. Organizzarsi in anticipo e stabilire priorità. Forse è necessario pianificare in anticipo le spese straordinarie dei mesi estivi: attività per i bambini mentre si lavora, vacanze in famiglia ... se il budget si spegne, è meglio prevederlo. Ma attenzione: non devi spendere molto per divertirti in estate. Pianifica anche in base al tuo programma durante questi mesi e non preoccuparti troppo. Forse hai bisogno di qualcuno che li prenda o li raccolga in quei giorni, chiedi aiuto se ne hai bisogno. E se ti senti esausto quando lasci il lavoro, prenditi un po 'di tempo per riposare prima di passare all'azione che i bambini ti chiederanno. È bello vedere che non hai superpoteri o un'energia inesauribile: non sei in vacanza.

3. Contrassegnare la data di registrazione nel calendario. L'offerta di attività estive per bambini è molto ampia e varia, ma ha un tempo per la registrazione. Se lo lasci per l'ultimo momento potresti esaurire lo spazio.


4. Ascolta i desideri dei tuoi figli di scegliere un'attività programmata o un'altra. È sempre meglio essere coerenti con le tue preferenze, in questo modo sarai coinvolto e godrai molto di più. Ma sii ragionevole, se l'attività che vorresti fare a tuo figlio è una spesa che non puoi permetterti, parla con lui e ragiona. Non devi cedere a tutti i tuoi desideri.

5. Tieni le abitudini a casa o sii più flessibile in estate? La chiave è l'equilibrio, in modo che i bambini possano avere una routine (anche se diversa da quella che hanno mentre vanno a scuola) come le ore di alzarsi, mangiare, andare a letto ecc. Insieme a momenti che hanno più libertà e non sono programmati. Non possiamo ignorare che le caratteristiche dell'estate ci costringono a mantenere un certo ritmo, diverso da quello che abbiamo in inverno: il caldo eccessivo nelle ore centrali del giorno, la notte arriva dopo, quanto è piacevole camminare con il fresco del tramonto. È bene che ti adatti.

6. Doveri in estate? Dipende dal bambino e dai genitori: se considerano che hanno fatto un buon corso, è logico lasciarli "riposare" nei contenuti accademici, ma è sempre interessante mantenere altre abitudini più rilassate come leggere un buon libro o giocare con un libro di matematica che stimola il tuo interesse e divertimento per esempio. È bello disconnettere dalla scuola e godere di tutte le diverse possibilità che l'estate ci offre.

7. In estate impari anche tu Durante le vacanze, i bambini hanno l'opportunità di imparare ed esercitare altri tipi di abilità: giochi sociali, spontanei, attività fisica, creatività ... È importante valutare questo e non solo vedere il contenuto accademico come apprendimento. Inoltre, il momento più libero e rilassato che l'estate ci offre in modo che i bambini possano esplorare e mostrare quali sono i loro veri interessi e preoccupazioni (al di fuori di un contesto diretto come la scuola). Possiamo anche trarre vantaggio dalla trasmissione di un altro tipo di valori che sono ugualmente importanti in un ambiente più rilassato, come quelli che hanno a che fare con l'ambiente familiare e personale. Ad esempio, la collaborazione nei compiti domestici e il mantenimento della casa o la pianificazione delle attività.

8. Se ti annoi un po ', non succede nulla. Non è necessario che il tempo che passi a casa sia programmato, annoiato è buono! I bambini devono imparare a trovare alternative alla noia. Noi genitori non siamo animatori che dobbiamo offrire divertimento in ogni momento.

9. Attenzione agli schermi: Sono la risorsa facile da riempire il tempo. È una buona idea limitare il suo utilizzo in estate, questo significa impostare un periodo ragionevole in cui lo useremo quotidianamente (1 ora, 2 ore ...) ed è meglio farlo con loro all'inizio dell'estate ed essere coerenti con esso .

10. Pianificare le attività familiari. Genitori e bambini possono fare molte attività insieme dopo il lavoro, come leggere, giocare a giochi da tavolo, guardare un film, vestirsi, andare in bicicletta, preparare la cena insieme o anche solo parlare. Basta alzarsi da loro, mostrare loro che siamo interessati a loro e accompagnarli. È consigliabile trovare attività che incoraggino la collaborazione e la partecipazione dei genitori, stimolando la comunicazione e la vicinanza di tutti i membri della famiglia. Anche scoprendo insieme nuove attività e ambienti, stimolando l'innata curiosità dei bambini. Molte città offrono attività da fare con i bambini in estate (visitare musei, concerti all'aperto, laboratori per famiglie ... ecc.).

La cosa più importante è provare a godersi il tempo che trascorriamo con i nostri figli al massimo e non dimenticare che è molto salutare darci il permesso di fare qualcosa di diverso dalle nostre attività quotidiane. L'ingrediente fondamentale delle vacanze scolastiche dovrebbe essere un momento per il divertimento di tutta la famiglia, in modo da non finire per aver bisogno di una "vacanza dalle vacanze". Oltre a essere uno spazio per tutti, genitori e figli, riposati.

Angeli Ponce. Terapeuta familiare

Video: Baby and Child Care: Benjamin Spock Interview


Articoli Interessanti

Cinque seggioloni economici per il tuo bambino

Cinque seggioloni economici per il tuo bambino

Sei già Preparandoti a comprare il seggiolone migliore per il tuo bambino? Il tempo vola e, quando te ne rendi conto, lo stai già mangiando con il resto della famiglia. I seggioloni sono i migliori...

Occhio secco, una sindrome che può essere evitata

Occhio secco, una sindrome che può essere evitata

Ore e ore davanti al computer o esposti a polvere domestica, fumo di tabacco, alcuni prodotti per la pulizia o inquinamento sono alcuni dei fattori di rischio che causano la cosiddetta sindrome...