Anoressia e bulimia: quando si trova lo specchio

I disturbi alimentari del mangiare (ACT) sono oggi una delle principali cause di mortalità nei giovani, dopo incidenti stradali e cancro. Gli esperti sottolineano che la prevalenza di anoressia e bulimia È esploso durante l'ultimo decennio al punto di diventare un'epidemia.

Oggi, uno o due su cento adolescenti nei paesi sviluppati percepiscono la loro immagine distorta quando si contemplano allo specchio. La diagnosi precoce e il trattamento dell'anoressia e della bulimia sono fondamentali per moltiplicare le possibilità di cura.

"Anche se era tutto ossa e pelle, mi guardavo allo specchio e continuavo a vedere le mie cosce, il mio stomaco e il mio orribile sedere, non mi rendevo conto delle mie condizioni", ricorda Paloma, 32 anni, non molto tempo fa. riuscì a fuggire dalle grinfie dell'anoressia. Come lei stessa dice, tutta la sua vita era stata "una persona grassoccia" e gli insulti del fratello maggiore, con cui, come al solito, girava sempre, non contribuivano a migliorare la sua autostima. Quando ha compiuto 22 anni, ha seriamente proposto di perdere peso e, la sua famiglia e gli amici possono testimoniarlo, l'ha preso: con 1,57 cm di altezza ha appena raggiunto oltre 42 chili.


Anoressia e bulimia, malattie che uccidono

Dieci anni dopo, Paloma è guarita, ma continua a controllare tutto ciò che mangia. L'anoressia lo ha segnato per tutta la vita, ma anche così, può essere considerato fortunato, dal momento che non tutti i pazienti riescono ad andare avanti: secondo le statistiche, uno su cinque casi di anoressia e uno su quattro di bulimia diventano cronici. Peggio ancora: in un periodo di dieci anni di evoluzione della malattia, Tra il 4 e il 10% delle persone che soffrono di anoressia muore, mentre il 5% dei bulimici muore dopo cinque anni.

Troppe morti per non prendere sul serio questi disturbi, che alterano l'immagine del corpo e causano una paura ossessiva di ingrassare in coloro che soffrono. Secondo studi sull'argomento, nove persone su dieci colpite sono donne che, vittime di questo disturbo, percepiscono certe parti del loro corpo distorte. Soprattutto, addome, fianchi, glutei e cosce sono molto più grandi delle dimensioni reali.


Questa alterazione li fa precipitare bene a non assaggiare il cibo il prima possibile. anoressiche restrittive- periodi alternati di digiuno con abbuffate incontrollate, che poi causano loro grandi rimorsi, come succede con il anoressica compulso-purgante e a bulimica-. In questo secondo caso, le giovani donne finiscono per provocare il vomito con le dita o l'assunzione di una grande quantità di lassativi e diuretici per contrastare l'elevato consumo di cibo.

I disturbi alimentari del comportamento non sono più nascosti

Il Dr. Villasmil, capo di Endocrinologia e Nutrizione presso l'Ospedale Universitario Virgen del Rocío di Siviglia e responsabile dell'Unità Anoressia nell'aspetto nutrizionale organico di questo centro, insiste che, nonostante le apparenze, "l'anoressia e la bulimia non sono capricci di ragazze sciocche che non vogliono mangiare, ma una malattia in più ". Secondo l'esperto, l'aumento della prevalenza è spiegato dal fatto che ora "molti più pazienti stanno ricevendo un trattamento rispetto a prima, quando la bulimia era considerata una malattia imbarazzante che doveva essere nascosta".


Le prestazioni dei media hanno molto a che fare con questo cambiamento di atteggiamento nei confronti dei disturbi alimentari. Secondo il dott. Encarna Mollejo, un bambino psichiatra capo del Servizio di salute mentale di Arganda del Rey (Madrid), i media hanno effettivamente influenzato il problema ", ma in due modi diversi: da un lato, hanno favorito le informazioni su diete dimagranti e pasti a basso contenuto calorico, che influenzano molto gli adolescenti, molto vulnerabili per il momento evolutivo in cui vivono, in cui l'identità non è ben definita e cercano modelli da seguire; Ma, quante riviste che troviamo nelle librerie sono le figure snelle, le essere bello e magro. D'altra parte, i media hanno anche contribuito a una più ampia diffusione della patologia. Ora arrivano altre ragazze che iniziano con la malattia ".

Trigger di anoressia e bulimia

Lontani dal biasimare esclusivamente i media, gli esperti insistono sul fatto che nell'aspetto del TCA sono combinati diversi fattori, sia individuali (personalità, biologici, genetici ...) che familiari e socioculturali. Vale a dire, le persone con anoressia e bulimia presentano alcuni fattori condizionanti psicologici e psichiatrici che, in un ambiente in cui si desidera la magrezza, possono portare all'anoressia o alla bulimia.

Come afferma il Dr. Villasmil, la stessa società "consiglia male e induce molte sciocchezze a commettere". In effetti, non sorprende che la prevalenza dei disturbi alimentari aumenti in un contesto sociale in cui, al sopravvalutazione dell'aspetto fisico e del culto del corpo, il deterioramento del sistema tradizionale di valori, la recente modifica delle abitudini alimentari e il declino del ruolo educativo e comunicativo della famiglia vengono aggiunti.

La tendenza alla disintegrazione in quest'area porta spesso alla mancanza di attenzione dei genitori nei confronti dei problemi che i loro figli non sono in grado di affrontare senza aiuto, come situazioni di stress, incidenti con compagni di classe e amici o fallimenti amorosi. Questi conflitti possono fungere da stimoli per i disturbi alimentari, poiché a volte portano a pensare che non sarebbero accaduti se i loro corpi fossero diversi. Anche i genitori preoccupato per il loro aspetto fisico Possono trasmettere questo atteggiamento e le conseguenti abitudini alimentari ai loro figli.

Marisol Nuevo Espín
Consiglio: dottore Fernando Villasmil, Responsabile di Endocrinologia e Nutrizione dell'Ospedale Universitario Virgen del Rocío di Siviglia

Video: Anoressia, su WhatsApp i consigli choc delle ragazze: "Devi vomitare e avere denti marci"


Articoli Interessanti

Apprendimento spaziale, idee per insegnare ai bambini

Apprendimento spaziale, idee per insegnare ai bambini

Come possono i bambini apprendere il concetto di spaziotempo? Di cosa hai bisogno per imparare a metterli in relazione? È curioso che gli esercizi psicomotori, nonostante siano molto importanti, non...

Così sono le classi dei nuovi professori youtuber

Così sono le classi dei nuovi professori youtuber

L'insegnamento tradizionale sta lasciando il posto a un nuovo modo di comunicare i contenuti di soggetti e soggetti grazie alle nuove tecnologie. È ciò che è noto oggi come Flipped Classroom (FC) o...

Idee per maschere per costumi fatti in casa

Idee per maschere per costumi fatti in casa

I bambini amano vestirsi. Le idee dei costumi fatti in casa consentono loro di interpretare l'interpretazione e la loro immaginazione viene impostata a tutta velocità quando vengono trasformati in...