Imparare ad autocontrollo: questione della volontà

Alcuni bambini e adolescenti hanno difficoltà a controllare i loro impulsi: non vedono l'ora di ottenere quello che vogliono, si agitano e si innervosiscono prima degli stimoli che gli altri bambini non spaventano. Combattere contro se stessi è la battaglia più difficile e, insieme a ciò, sconfiggere se stessi è la vittoria più importante. Sono in un buon momento per acquisire abitudini di autocontrollo che li aiutano a rafforzare la loro personalità.

il l'autocontrollo non è acquisito da solo, semplicemente lasciando passare il tempo, ma deve nascere da un'atmosfera familiare e da uno stile educativo. Inoltre, è qualcosa che viene raggiunto progressivamente. Tutti i bambini, senza eccezione, tendono a voler soddisfare i loro desideri il più rapidamente possibile. A poco a poco e passo dopo passo, dobbiamo aiutarli ad assimilare una serie di virtù come pazienza, obbedienza, forza, autocontrollo, ecc. Dopo sette anni, con il risveglio della sua ragione, possiamo far capire loro l'importanza di essere padroni del nostro carattere per non finire per essere schiavi dei nostri difetti.


Il requisito dei genitori è essenziale per l'autocontrollo dei bambini

Secondo alcuni studi, molti genitori non usano la disciplina con i loro figli (non stabiliscono standard, non li puniscono, ecc.) Perché vogliono che controllino se stessi, senza la necessità di regole esterne. Ma come bambini non hanno la sufficiente maturità per generare quell'autocontrollo, possono andare a rotoli durante la loro infanzia senza sperimentare ciò che la domanda suppone, né la propria né quella esterna.

Per arrivare padronanza di sé, i nostri bambini devono prima avere l'esperienza di ciò che è coinvolto nella lotta contro se stessi, contro i loro difetti. Poiché tutti tendiamo ad essere troppo indulgenti con noi stessi, per acquisire questa abitudine è necessario che qualcuno che ci ama ci inciti a quella lotta personale. Ad esempio, quando una ragazza di 9 anni viene sollecitata a lavarsi i denti ogni notte, le ricordiamo ogni giorno, l'accompagniamo a farlo correttamente e non ci arrendiamo anche se lei non vuole, le stiamo dando la possibilità di sperimentare ciò che consiste in questa lotta con se stesso. Soprattutto a questa età i bambini hanno bisogno di un bisogno da parte dei genitori che nel corso degli anni si è trasformato in una salutare auto-richiesta.


L'autocontrollo è vitale per lo sviluppo personale dei bambini

Come dice lo psichiatra Enrique Rojas nel suo libro La conquista della volontà, tutta l'educazione della volontà ha uno sfondo austero, specialmente quando inizia. Per avere volontà e padronanza di sé, bisogna cominciare rifiutando o sconfiggendo se stessi in gusti, stimoli e inclinazioni immediati. Qualcosa di veramente difficile. Un bambino di dieci anni, dopo una mattinata di giochi, avrà la fame di un leone ... Ma è bello che gli facciamo capire che va bene aspettare qualche minuto finché tutti sono seduti al tavolo. Anni fa era normale per lui non capirlo e obbedire ai suoi genitori, ma ora deve capire il suo significato in modo che ci sia davvero autocontrollo.

Se vogliamo sviluppare nei bambini quelle abitudini di autocontrollo, non è limitare il loro comportamento e rendere la loro personalità politicamente corretta o un bambino "per insegnare agli amici". Al contrario, queste abitudini sono necessarie per la realizzazione del progetto personale senza dover seguire i dettami immediati di ciò che il corpo ci chiede; Sono necessari per superare quelle piccole lotte titaniche che, tuttavia, faranno diventare realtà i tuoi sogni poco a poco.


Impara a scegliere ciò che ti si addice

il L'autocontrollo è una di quelle straordinarie sfide che ci eleva al di sopra delle circostanze. Con il passare del tempo, i nostri figli svilupperanno una "seconda natura": non si fa ciò che vuole, né il più facile, né si sceglie il sentiero più morbido, ma si dirige verso ciò che è meglio. Quando la volontà è più solida, non considererai la fatica o quello che vuoi, ma ciò che sai sarà più positivo di fronte a ciò che è meglio stimato.

Colui che non lotta per controllarsi, al contrario, è il bambino viziato: dal momento che non ha combattuto nelle piccole cose, giorno dopo giorno è diventato un giocattolo di circostanze.

Maria Lucea
consiglio: Enrique Rojas, psichiatra e autore del libro La conquista della volontà.

Video: Los principios del Kybalión y Ho'oponopono, por Mª José Cabanillas


Articoli Interessanti

Idee per chiedere scusa: di solito chiedi perdono?

Idee per chiedere scusa: di solito chiedi perdono?

A volte la relazione con gli altri non è molto fluida; inoltre, a volte l'uomo è veramente un lupo per l'uomo, come diceva il filosofo. Eppure, siamo chiamati alla felicità e all'armonia. Cosa...

Conseguenze in una brutta sala da pranzo

Conseguenze in una brutta sala da pranzo

I bambini di 4 e 6 anni che non mangiano bene, chiamati anche "cattivi mangiatori", hanno un livello di assistenza inferiore a quelli che mangiano sano, secondo uno studio realizzato con la...

I pericoli dell'inattività fisica

I pericoli dell'inattività fisica

È noto per tutti i benefici offerti da una vita attiva a un ritmo più rapido sedentario. Il primo di essi garantisce una buona salute mentre il secondo aumenta le probabilità di soffrire di obesità,...