Domande da porre ai bambini, conoscerli e migliorare la comunicazione con loro

Creare un collegamento con i bambini suppone comunicare con loro È difficile pensare di stabilire un buon rapporto con il più giovane della casa, e poi approfittarne quando arrivi alla tua adolescenza, se non parli con i bambini. Tuttavia, può sembrare che il divario generazionale sia un muro tra genitori e figli, di cosa si può parlare? Come iniziare una bella chiacchierata con loro?

Per risolvere queste situazioni, Psych Central, propone diverse domande per chiedere il più piccolo e in questo modo avviare conversazioni con loro. Un modo per conoscerli e favorire il legame tra genitori e figli, in questo modo aiuterà anche il bambino a perdere la timidezza per affrontare i propri problemi e far sentire il bambino ascoltato a casa.


Domande da porre ai bambini

Da Psych Central si suggerisce ai genitori di porre tutte queste domande ai più piccoli e di invitarli a rispondere a loro in modo che possano scopri te stesso a loro e far sapere ai genitori di più su di loro:

- Quali sono i tuoi punti di forza?

- Se potessi vivere in qualsiasi parte del mondo, dove sarebbe? Perché?

- Quali sono i tuoi obiettivi a scuola per quest'anno? Come hai intenzione di prenderli?

- Con chi parli quando hai un problema? Come ti aiuta questa persona?

- Cosa ti piace fare per divertirti?

- Cos'è che ti preoccupa?

- Cosa vorresti che i tuoi genitori sapessero di te? Cosa vorresti che i tuoi amici e colleghi sapessero di te?


- Se potessi chiedere qualcosa, quale sarebbe?

- Cosa sei imbarazzato?

- A che ora o situazione ti senti più sicuro?

- Se non avessi paura, cosa faresti?

- Come ti rendi conto che ti stai arrabbiando? Come metti il ​​tuo corpo? Cosa pensi in quel momento?

- Come ti differenzia dai tuoi amici?

- Cosa fai quando sembra che a qualcuno non piaci?

- Di cosa sei più orgoglioso?

- Che cosa controlli? E cosa no? Come ti senti quando ti rendi conto che alcune cose non sono controllate?

- Cosa ti piace della scuola? E cosa no?

- Cosa fai quando sei stressato o cosa vuoi fare?

   

Come incoraggiare la comunicazione in famiglia

Non si tratta solo di fare domande. Dobbiamo anche incoraggiare la comunicazione all'interno della famiglia. Queste sono alcune delle chiavi per raggiungerlo:


1. Un sacco di pazienza, ma ricordando i limiti.

2. Ascolta e capisci di sapere cosa pensa il bambino della vita, gli altri, se stesso.

3. Non creare conflitti ma non chiudere nulla. È un dialogo e non solo il bambino parla, i genitori hanno anche il diritto di parlare.

4. Sii interessato e non fare domande.

5. Aiutalo a comunicare le sue emozioni. Per questo niente di meglio che dare l'esempio e dimostrare che non succede nulla per parlare di ciò che si sente.

Damián Montero

Video: L’arte di saper comunicare


Articoli Interessanti

Attività per il rilassamento degli occhi

Attività per il rilassamento degli occhi

Conoscere una serie di regole basilari di salute visiva, igiene e postura e adottare semplici abitudini quotidiane può aiutarci a garantire un funzionamento ottimale degli occhi con la minima usura...

Guida all'acquisto per smartphone per i genitori

Guida all'acquisto per smartphone per i genitori

il smartphone Sono diventati un articolo molto richiesto dagli adolescenti e anche dai pre-adolescenti. Questo fa dubitare i genitori, dovrei comprarne uno? C'è qualche rischio derivato dall'uso...