Ritorno al lavoro: quando è il momento di riconciliare la mamma

Se per necessità o per necessità, sempre più madri stanno finendo il tempo congedo materno, devono tornare al loro lavoro. L'opzione di portare i bambini con uno durante l'intera giornata non è buona per la madre o il suo bambino. Tuttavia, anche se richiede un certo impegno, ci sono molti modi per organizzare e garantire che i nostri figli avranno la migliore cura.

La questione se una madre debba o meno tornare al lavoro non può essere considerata in questo modo in questo secolo. A volte, è una scelta libera. In altri, è la necessità di contribuire all'economia familiare. In ogni caso, sempre più donne devono lasciare i loro bambini per alcuni mesi per ricongiungersi ai loro posti di lavoro. E l'idea fotogenica di portarlo in ufficio - o al Congresso dei Deputati - non è l'opzione migliore né per la madre né per il bambino.


Oltre alle ripetute richieste di poteri pubblici per garantire la conciliazione, i genitori devono adattarsi alle situazioni che ci vengono imposte e, in ogni caso, evitare ogni senso di colpa per non essere presenti in ogni momento della vita dei nostri figli .

Infatti, mentre i bambini più grandi chiedono la presenza costante di genitori, bambini, se c'è attaccamento corretto, è sufficiente che qualcuno li alimenti, li tenga puliti e gli dia un buon sonnellino. Chi lo fa non è di grande importanza per loro, così che non ci sarà trauma se qualcun altro gli darà una bottiglia o cambierà il pannolino poche ore al giorno.


Quando tornare al lavoro dopo la maternità

La maggior parte delle madri che lavorano non ha troppe opzioni da scegliere quando tornano alla sua posizione. il le perdite materne variano in ogni posto, da mpiù di un anno in alcuni paesi nordici fino al 12 settimane senza remunerazione dagli Stati Uniti o 9 dalla Malesia.

A seconda delle normative, è possibile aggiungere i cosiddetti "giorni di lattazione". Si tratta di accumulare le ore di riduzione dell'orario di lavoro a cui le madri hanno diritto per un tempo di allattare al seno il loro bambino.

Molte coppie scelgono aggiungi le vacanze della madre e del padre in periodi diversi per allungare il tempo di permanenza del bambino in casa. Questa opzione non è facile da implementare se ci sono altri fratelli e lascia la coppia senza un tempo libero condiviso durante l'estate.


Chi si prende cura del mio bambino quando torno a lavoro

Per molti genitori, iltornare al lavoro di routine Genera un'ansia enorme alla prospettiva che altre persone debbano prendersi cura del bambino. Molti genitori sono a disagio e nessuna opzione dà loro vera fiducia. Alcuni matrimoni modificano i turni di lavoro in modo che possano essere completati e il bambino è sempre con uno dei genitori.

Il problema è che la prospettiva della coppia non deve essere persa di vista, vale a dire, la cura dei minori non può rafforzare il legame tra padre e madre che smetterebbe di trascorrere del tempo insieme.

L'opzione dei centri di educazione dei bambini È uno dei più usati. I controlli amministrativi garantiscono che i bambini siano in spazi adeguati accompagnati da personale qualificato in ogni momento. Ma non sono economici. Per accedere a un centro pubblico è necessario richiedere un posto nel momento in cui viene aperta la registrazione. E in molti privati ​​non è così semplice trovare un buco. Le cosiddette "madri giorno" stanno diventando alla moda, le donne che accolgono un piccolo gruppo di bambini a casa e si prendono cura di loro in un ambiente familiare. Presenta benefici ma non esiste ancora una legislazione specifica che regoli questa attività.

I genitori devono decidere se è più comodo per il centro stare vicino alla loro casa, in modo che il bambino non sia lì abbastanza a lungo da arrivare, o vicino al lavoro, in modo che i genitori possano partecipare in caso di emergenza e orari. i prezzi: adegua il più possibile al lavoro. Inoltre, una serie di considerazioni deve essere presa in considerazione prima di scegliere. In ogni caso, se i genitori optano per un asilo nido, dovranno prima considerare in che modo risolvono l'imprevisto, come ad esempio le possibili malattie che il bambino ha contratto durante il corso.

Per evitare questo problema, un'opzione è assumere un caregiver, una baby-sitter o una babysitter. È importante che qualcuno sia affidabile, che le raccomandazioni di altre famiglie siano ben studiate e, per quanto possibile, che i genitori si riservino alcuni giorni per poter vivere con questa persona prima di tornare al lavoro. La parte positiva è che, oltre a prendersi cura dei bambini, aiuteranno le faccende domestiche e cucinare. Per quanto riguarda il costo, se c'è più di un bambino in casa, può essere più redditizio assumere una persona. Ci sono alcune aziende che si occupano della formazione e della gestione dei lavoratori domestici.

Se i familiari sono abituati ad aiutare con la cura dei bambini, in particolare dei nonni, è fondamentale che ognuno definisca il proprio ruolo in modo che non vi siano equivoci con problemi educativi.I nonni non possono essere invitati a prendersi cura dei nipoti gratuitamente e, inoltre, a chiedere il modo in cui dovrebbero farlo. Ciò potrebbe causare tensioni intergenerazionali che sono dannose per la vita familiare.

La questione dell'allattamento al seno

Numerose ricerche scientifiche confermano i benefici dell'allattamento al seno rispetto all'alimentazione con il cosiddetto latte artificiale. Ecco perché per molte madri è difficile iniziare a lavorare e, allo stesso tempo, essere costretti a rimuovere il seno dei bambini. Un sistema che è facilmente compatibile con gli orari di lavoro consiste nell'introdurre il latte di proseguimento negli scatti in cui la madre lavora e mantiene il seno la prima mattina e l'ultima della notte. In questo modo, il bambino è ancora immunizzato.

La madre non dovrebbe aver paura di perdere il latte ritirando alcune delle prese. Se fatto correttamente, il corpo adatta la produzione di latte a circostanze specifiche. In effetti, la quantità e il ritmo della produzione di latte variano naturalmente nei primi mesi.

Se la madre è costretta a viaggiare o i suoi programmi stanno cambiando, sarà più complicato mantenere questo sistema. Un'opzione, se effettuata con sufficiente lungimiranza, è quella di immagazzinare le riserve di latte materno congelate che si scongeleranno a temperatura ambiente come sono necessarie. E se nessuno di questi percorsi fosse possibile, come spiegato dal pediatra Pilar Alemán, del Trafalgar Health Center di Valencia, non c'è motivo di sentirsi in colpa per aver optato per il latte artificiale quando altre possibilità non sono funzionali.

L'allegato è garantito

Nessun genitore dovrebbe pensare che, non trascorrendo 24 ore al giorno con il figlio, genererà un problema di attaccamento. Mentre non c'è dubbio che gran parte del legame di attaccamento tra genitori e figli dipende dalla condivisione del tempo familiare, non è meno vero che ci sono molti momenti durante il giorno in cui quell'attaccamento non si forma.

A volte vale la pena di calcolare il tempo reale che abbiamo distaccato da un bambino per relativizzare il ritorno al lavoro. Se sottraiamo il pisolino al mattino e al pomeriggio, la passeggiata (dove non ci vedrebbero in ogni caso) e l'allattamento artificiale, dove l'importante è assicurare il loro cibo, non ci sono tanti minuti in cui i genitori che lavorano sono assenti.

In queste fasi può essere molto utile ordinare correttamente i tempi in modo che quello dedicato ai bambini sia al 100 percento. Inoltre, gli spazi dovrebbero essere riservati come una famiglia ed evitare il senso di colpa, sia al lavoro che a casa, segnano la qualità di quei momenti. I genitori tranquilli trasmetteranno molto più amore ai loro figli e sosterranno meglio l'attaccamento rispetto ai genitori con più tempo ma più irascibili.

Alicia Gadea

Video: PREGHIERA POTENTISSIMA PER OTTENERE UNA GRAZIA DA GESU'


Articoli Interessanti

Idee per chiedere scusa: di solito chiedi perdono?

Idee per chiedere scusa: di solito chiedi perdono?

A volte la relazione con gli altri non è molto fluida; inoltre, a volte l'uomo è veramente un lupo per l'uomo, come diceva il filosofo. Eppure, siamo chiamati alla felicità e all'armonia. Cosa...

Conseguenze in una brutta sala da pranzo

Conseguenze in una brutta sala da pranzo

I bambini di 4 e 6 anni che non mangiano bene, chiamati anche "cattivi mangiatori", hanno un livello di assistenza inferiore a quelli che mangiano sano, secondo uno studio realizzato con la...

I pericoli dell'inattività fisica

I pericoli dell'inattività fisica

È noto per tutti i benefici offerti da una vita attiva a un ritmo più rapido sedentario. Il primo di essi garantisce una buona salute mentre il secondo aumenta le probabilità di soffrire di obesità,...