Bambini egoisti, come aiutare a superare il mio stadio, il mio?

In azienda tutto è più gradito, la condivisione è un valore molto importante da instillare nei bambini. Tuttavia, una scena molto comune nelle case è ascoltare il bambino che rifiuta di condividere uno dei suoi giocattoli con un amico o un fratello. La "mia, mia" è una frase pronunciata da molti minori che fa sembrare più il loro lato egoista, una versione di loro che deve essere rimediata.

Empatia e generosità È un valore da tenere in considerazione nelle persone e che può essere insegnato ai bambini attraverso lo strumento attraverso il quale questi insegnamenti vengono trasmessi meglio: l'istruzione. Questi sono alcuni modi per trasmettere questo valore ai bambini.

Insegnare la generosità ai bambini

da Baby Center Una serie di suggerimenti sono dati per insegnare la generosità ai più piccoli:


- La condivisione è divertente. I bambini possono divertirsi mentre condividono e illustrano, niente di meglio dei giochi di squadra in cui diversi bambini lavorano insieme per raggiungere un obiettivo comune. Per fare questo devono contribuire a raggiungere questo obiettivo in modo che ognuno contribuisca con il proprio granello di sabbia a conquistare ciò che viene proposto,

- Non punire la tua resistenza a condividere. Se il bambino vede che ci sono effetti negativi dovuti alla non condivisione, vedrà solo una minaccia in questo momento e avrà ancora più rifiuto di questa attività che avrà conseguenze negative su di lui.

- Quando i bambini litigano per un giocattolo, devi aiutarli a scoprire cosa sta realmente accadendo. Il suo amico ha anche il diritto di provare il divertimento che gli piace, così da poter giocare anche con i suoi giocattoli.


- Chiedi perché non condivide, Forse tutto è dovuto alla paura perché il suo partner ruba il giocattolo o lo spezza. Devi rassicurarlo e fargli vedere che non c'è pericolo.

La generosità ci rende felici

Un gruppo di ricercatori dal Università di Lubecca, Germania, ha scoperto che la generosità porta felicità all'individuo attraverso un meccanismo nel cervello di persone che viene attivato quando qualcuno si comporta in questo modo. Una connessione che rende quelli che sono gentili con quelli che li circondano ricompensati nel loro cervello facendoli sentire più felici e pieni. Un motivo in più per infondere questo valore nei bambini.

I responsabili di questo lavoro hanno riunito un totale di 50 partecipanti che sono stati divisi in due gruppi casuali. Tutti sono assegnati 25 franchi svizzeri ogni sette giorni e per quattro settimane. Alla metà di questi volontari è stato detto che questo denaro doveva essere speso per se stessi. Il resto ha chiesto di essere usato in altre persone. Quest'ultimo dovrebbe dettagliare in coloro che hanno investito e in che cosa.


Dopo queste quattro settimane, i partecipanti erano passati alla seconda fase dello studio in cui dovevano prendere una decisione in cui dovevano scegliere una persona per fare un regalo. Nel caso del secondo gruppo, non poteva essere lo stesso individuo in cui avevano investito il denaro. Durante la scelta, i ricercatori hanno misurato il modifiche che sono stati prodotti nel cervello attraverso una risonanza magnetica funzionale.

Per questo, i ricercatori hanno presentato loro diverse opzioni che riguardavano i benefici riferiti ad altre persone e il costo, un investimento che andava da 3 franchi a 25. I responsabili di questo lavoro hanno anche misurato il livello di felicità del volontari tramite un questionario e a scanner cerebrale.

I risultati di entrambi i gruppi hanno confermato ai ricercatori che coloro che nella prima fase di questo lavoro avevano utilizzato il denaro in altre persone erano anche quelli che hanno preso le decisioni più generose nel seconda parte. Hanno anche mostrato un maggiore aumento della sensazione di felicità grazie alla loro generosità.

Questo perché coloro che hanno scelto le decisioni più generose hanno attivato la varietà temporale dell'unione in misura maggiore rispetto al primo gruppo e modulato le connessioni tra le due aree, lo striato ventrale e la giunzione temporale parietale in un modo diverso. La sensazione di ricompensa È più attivo nelle persone che scelgono di comportarsi bene con il resto della loro cerchia.

"Impegni: quando le persone si impegnano a fare un azione generosa, come investire il denaro ricevuto in un'altra persona. L'unione temporale parietale gioca un ruolo essenziale nel superamento dei motivi egoistici personali, anche se la generosità ha un costo per uno ", spiegano i responsabili di questa ricerca, che incoraggiano a infondere generosità nel nostro quotidiano.

Damián Montero

Video: Giulio Cesare Giacobbe: la psicoterapia evolutiva - Interviste#12


Articoli Interessanti

Fase egoista, cosa c'è dietro questo atteggiamento?

Fase egoista, cosa c'è dietro questo atteggiamento?

La condivisione è uno dei migliori valori che la maggior parte delle persone può imparare piccolo. Il fatto di dare agli altri l'opportunità di essere felici con ciò che si gode è qualcosa di...

Il bambino arriva ... senza manuale di istruzioni!

Il bambino arriva ... senza manuale di istruzioni!

Poche situazioni impongono tanto quanto arrivare con la nostra prima figlia dall'ospedale e sapendo che, all'improvviso, siamo irrevocabilmente e permanentemente responsabili di questo piccolo e...