Un sacco di televisione influisce sulla qualità della mobilità

Al momento, i bambini hanno molti modi per divertirsi, andare in strada a giocare con i loro amici, seguire un corso di nuoto o guardare le serie che amano di più con le piattaforme online. Questo ventilatore È ampio, ma non tutte le opzioni sono salutari per i più piccoli in casa. Ci sono alcuni che fanno soffrire seriamente la salute dei minori.

Stare sul divano, per esempio, è una delle opzioni meno raccomandate dal momento che favorisce il stile di vita sedentario con tutti i problemi che comporta. Le conseguenze del non muoversi sono ben note a tutti, ora a questo elenco dobbiamo aggiungere un nuovo effetto negativo che è stato riscontrato nello studio del Università di Buffalo e ciò sottolinea che passare troppo tempo davanti alla televisione riduce la mobilità all'individuo.


Muoviti, anche se non ti alleni

I responsabili di questa indagine hanno seguito da vicino 134.000 individui in coloro che osservavano i loro schemi di movimento, se facevano qualche esercizio una settimana, andavano a fare una passeggiata o trascorrevano cinque o più ore davanti alla televisione. Gli autori dello studio si sono qualificati come attività sedentario sedersi, guardare la TV, tempo davanti al computer e sonnellini. D'altra parte, le pratiche di mobilità sono state divise in due: attività a bassa intensità (lavori di casa, passeggiate o shopping) e attività moderate (jogging o un leggero esercizio).

Dopo aver osservato gli schemi di movimento dei partecipanti, è stato controllato che il rischio di invalidità è aumentato rispettivamente del 25% e del 65% tra coloro che hanno guardato tre o quattro ore di televisione al giorno o coloro che lo guardavano per cinque o più ore al giorno. Al contrario, coloro che presentavano un livello più alto di movimento, presentavano dati motori migliori.


"Il messaggio è: spostati di più, passa meno tempo seduto"spiega Loretta DiPietro, l'autore principale della ricerca, che aggiunge che non è necessario eseguire esercizi ad alta intensità per evitare le conseguenze dello stile di vita sedentario." Questo messaggio non significa esercizio. Significa non stare seduti così a lungo in fila. Fai una breve passeggiata. Salire alcune scale. Cammina per casa. Cammina attraverso l'ufficio. Se stai guardando la TV, alzati e cammina un po 'durante gli annunci ".

Combattere lo stile di vita sedentario

Spostarsi è sempre un'opzione migliore per divertirsi piuttosto che stare fermi. I genitori dovrebbero scommettere su più attività nei loro figli. Questi sono alcuni consigli che il Programma Perseo Dare alle famiglie:


- Fai regali che incoraggiano l'attività fisica, come una bicicletta, invece di regali che favoriscono uno stile di vita sedentario, come una console per videogiochi.

- Modificare le attività familiari sedentarie con attività fisiche con la famiglia, come l'escursionismo.

- Nei bambini sotto i due anni non promuovere alcun tipo di attività sedentaria.

- Non posizionare un televisore nella stanza dei bambini in quanto ne aumenta l'uso.

- Non usare la televisione mentre mangi.

- L'uso di videogiochi e videoconsole deve essere fatto in luoghi in cui è possibile controllare il tempo di utilizzo e imporre limiti a questo uso.

- L'uso di telefoni cellulari nei bambini di età inferiore a 12 anni deve essere limitato e da questa età in poi, sempre richiedono responsabilità nel loro uso.

Damián Montero

Video: Quali sono i migliori cuscini anti allergie? Mila su Rai1


Articoli Interessanti

Gli effetti negativi della crisi sui bambini

Gli effetti negativi della crisi sui bambini

La forte recessione economica, come quella che stiamo vivendo negli ultimi anni in tutto il mondo, può portare a conseguenze negative inaspettate per la vita di bambini e adolescenti. Salute mentale...

10 misure di sicurezza per i bambini nelle piscine

10 misure di sicurezza per i bambini nelle piscine

La stagione balneare inizia e molti piscine aprono le loro porte accompagnate da alte temperature. Evitare gli incidenti è uno degli obiettivi del VI Campagna Sicurezza dei bambini nella piscina, una...