La pazienza è educata con pazienza

Educare richiede il massimo grado di pazienza, un'arte magistrale che deriva dal sapere cosa fare in ogni momento, dare o non cedere, scendere a compromessi o chiedere. Non perdere i nervi o la calma, anche se le cose non vanno bene la prima volta, è il modo migliore per educare i bambini. Ma come si fa? Con pazienza, una virtù che richiede grandi dosi di tenerezza.

Il mondo dell'educazione in famiglia è attualmente caratterizzato dalla ricerca della felicità dei nostri figli, senza fermarsi a misurare i mezzi per raggiungerlo. Quella felicità di solito li interpretiamo come ottenerli a ambiente senza contraddizioni, senza grandi sforzi, senza sacrifici personali e tutto avvolto nella speranza di godersi la vita al massimo, senza limiti, senza rimpianti.


In molti casi, i bambini evitano il contatto con dolore e sofferenza, sia personali che stranieri, con l'intenzione di facilitare la ricerca della felicità. A volte, persino mascheriamo la realtà per prenderle per mano per una vita di colori, addolcita in tutte le sue dimensioni finché sono completamente felici.

Tuttavia, il tempo passa, i bambini crescono e quando sono invecchiati, non sono sempre pronti ad affrontaree superare con successo le sfide e le difficoltà che si presentano nella vita. I genitori devono fornire ai nostri figli gli strumenti che permettono loro di affrontare e rafforzarsi di fronte alle difficoltà, acquisendo da sole le risorse per superare gli ostacoli e trasformare i limiti in opportunità grazie allo sforzo, al sacrificio personale e al distacco.


Diventando felici i bambini, domani, gli adulti felici nascono dalla nostra stessa forza. Gli adulti hanno l'obbligo di fornire ai nostri figli questi strumenti, quelle strategie di vita che li rendono un combattente, vincitori che completano i loro obiettivi con la gioia che produce il successo ottenuto dopo un lavoro duro, duro, stanco, pieno di complicazioni. Tutto, dalla base della pazienza.

Ricordiamo cosa sono Prudenza, Giustizia, Fortezza e Temperanza? Non sono solo virtù che abbiamo imparato da bambini e che sono quasi dimenticate. Sono quelle qualità dell'essere umano che ti permettono di raggiungere quella felicità che intendiamo vestire, ma in realtà, seriamente, profonda, sostanziale; quelle qualità che ci rendono felici perché ci rendono liberi.

E, come ogni virtù, non è raggiunto in due giorni. Ha bisogno di fatti che convertiamo in buone routine che, come tali, finiscono per diventare parte della nostra essenza, del nostro modo di essere, del nostro carattere. E questo richiede solo due pilastri che si sistemano giorno per giorno: volontà e pazienza.


La precisa volontà di obiettivi chiari, una domanda adeguata, l'apprendimento per superare gli ostacoli, un sacco di desiderio di miglioramento personale e pazienza, molta pazienza. "Capacità di soffrire o sopportare qualcosa senza essere disturbati, capacità di fare cose pesanti o meticolose, la capacità di sapere come aspettare quando qualcosa è desiderato", questa è la pazienza.

Lourdes Giner. Insegnante e coordinatrice della Primaria nella Scuola Orvalle (Madrid)

Video: Pazienza


Articoli Interessanti

Ricetta per smettere di fumare

Ricetta per smettere di fumare

Smetti di fumare! Sì, è facile da dire e difficile da raggiungere. Ci sono molte ragioni per smettere di fumare: dal costo economico alla salute di se stessi e degli altri, specialmente i figli di...

I giovani sono i più letti in Spagna

I giovani sono i più letti in Spagna

il lettura È una delle attività che ha i maggiori benefici per le persone. Dalla distrazione all'apprendimento di nuove conoscenze e allo sviluppo di capacità cognitive. Che siano su carta o sullo...