Bambini e bilinguismo, una relazione che prima si inizia, meglio è

Non c'è più discussione possibile. Impara a lingua È un requisito essenziale per chiunque, ma a che età il bambino dovrebbe iniziare a studiare una nuova lingua, qual è il punto raccomandato? C'è chi scommette di non posticipare troppo e che i più giovani iniziano il contatto con questa conoscenza fin dall'infanzia.

È il caso di Kati Szeless e diRaymonde Sneddon, esperti nell'insegnamento delle lingue. Entrambi concordano sul fatto che l'inizio di questa educazione linguistica dovrebbe iniziare tra 14 e 36 mesi, un processo in cui i genitori accompagnano i loro figli nell'apprendimento a lingua attraverso giochi e altre attività. Un buon modo per imparare rafforzando il legame genitore-figlio durante i primi anni di vita del più giovane.


L'obiettivo del bilinguismo

L'obiettivo quando si tratta di imparare una nuova lingua è il bilinguismo, essendo in grado di padroneggiare la nuova lingua quasi allo stesso livello della lingua materna. Szeless e Sneddon osservano che a volte i genitori esitano quando i loro figli si immergono in questo insegnamento in età precoce perché credono che possa causare un ritardo nello sviluppo delle capacità comunicative.

La solita tendenza di questi genitori è di aspettare che i loro figli padroneggino la lingua materna prima che inizino a impararne una nuova. Tuttavia per ottenere il scopo del bilinguismo è molto importante che i bambini inizino il prima possibile a relazionarsi con la loro seconda lingua.


Kati Szeless, un esperto di apprendimento delle lingue, ha detto che il primo vantaggio del programma di questo inizio precoce è che l'orecchio dei piccoli è abituato a questa nuova lingua. "Iniziare a sentire il suono di un'altra lingua, imparando in modo strutturato, utilizzando una lingua specifica, in un particolare momento, è un ottimo modo per iniziare bambini e genitori e un buon esempio di come iniziare a crescere un bambino bilingue "Kati ha sottolineato.

D'altra parte, Raymonde Sneddon, un altro esperto di apprendimento delle lingue, ha sottolineato l'importanza dei genitori in questo laboratorio. Per lei il primo passo è quello di dotare i genitori di abilità e poi trasmetterli a casa. L'obiettivo è trasformare la lingua in un gioco che intrattiene e sviluppa i bambini. Allo stesso tempo questi meccanismi devono diventare una routine.


Miti del bilinguismo

Sia Kati Szeless che Raymonde Sneddon hanno sottolineato che il bilinguismo è ancora in fase di confronto moltitudine di miti. Molte famiglie credono che per raggiungere questo livello con una lingua il bambino debba essere molto intelligente e cresciuto in un ambiente socio-economico elevato.

Il bilinguismo presuppone una routine di insegnamento quotidiana che dovrebbe iniziare prima. Per questo, una struttura di base deve essere stabilita e focalizzata sullo stadio di sviluppo in cui si trova il bambino. C'è chi pensa che ciò che viene insegnato in classe e in seguito integrato con attività come guardare serie o film nella versione originale sia sufficiente.

A questo punto, questi professionisti sottolineano l'importanza dei genitori quando si tratta di scommessa per il bilinguismo. I genitori devono essere costanti e strutturare l'educazione dei loro figli tenendo conto dell'importanza di includere una lingua nel giorno per giorno della casa.

Damián Montero

Video: Bilinguismo: Intervista al Dott. Gabriele Bianco Logopedista e Linguista


Articoli Interessanti

Ricetta per smettere di fumare

Ricetta per smettere di fumare

Smetti di fumare! Sì, è facile da dire e difficile da raggiungere. Ci sono molte ragioni per smettere di fumare: dal costo economico alla salute di se stessi e degli altri, specialmente i figli di...

I giovani sono i più letti in Spagna

I giovani sono i più letti in Spagna

il lettura È una delle attività che ha i maggiori benefici per le persone. Dalla distrazione all'apprendimento di nuove conoscenze e allo sviluppo di capacità cognitive. Che siano su carta o sullo...