Come massaggiare il tuo bambino: il potere del tatto

il massaggia il tuo bambino sono un mezzo eccellente per i genitori che vogliono dare ai loro figli il miglior inizio della loro vita. I bambini ottengono grandi benefici grazie a massaggi: aiutano ad alleviare il trauma del parto e li fanno entrare in uno stato ricettivo con il quale raggiungono uno sviluppo adeguato.

Bambini che iniziano a camminare e a ricevere Massaggi regolarmente padroneggiano più facilmente le abilità locomotorie. Il massaggio è un modo piacevole per conoscere il bambino e stabilire una relazione ricca e soddisfacente con lui.

Il potere del tatto: massaggi come comunicazione con il tuo bambino

Attraverso il massaggio comunichiamo con il nostro bambino attraverso la pelle e cerchiamo di farlo nel modo più affettuoso possibile. In questo modo, stimoliamo tutti i sensi nel bambino e stabiliamo una comunicazione più intensa, visiva e tattile. Massaggiare il tuo bambino è anche essenziale per sviluppare il legame di attaccamento.


È più consigliabile iniziare i massaggi dalla quarta settimana di vita del neonato.

Ricorda che sono necessari attenti e amorevoli tocchi, non un massaggio meccanico, quindi è conveniente essere flessibili e non mantenere una routine rigida negli esercizi. Ad esempio, se il bambino vuole cambiare posizione durante il massaggio, dobbiamo lasciarlo e non costringerlo a mantenere sempre la stessa posizione.

È importante scegliere l'ora del giorno in cui sia il nostro bambino che noi siamo più rilassati.

Perché i massaggi siano più efficaci, dobbiamo assicurarci che il La temperatura della stanza è calda e piacevole, quindi non si sente freddo o caldo (25-28 gradi Celsius). E una volta controllato, posizioneremo il bambino su una superficie morbida in modo che si senta al sicuro e possiamo lavorare entrambi confortevolmente, avendo sempre dei cuscini sul lato.


Come massaggiare il tuo bambino?

Massaggi sulle braccia e sulle mani del bambino
- Le mani che riposano: Abbiamo allargato i palmi delle mani sopra il bambino.
- Ascelle: Stiamo facendo cerchi nelle ascelle.
- Svuotamento indù: come se avessimo munto le braccia da cima a fondo.
- Compressione e torsione: come se stessimo torcendo un panno morbido e umido.
- cuscinetto a sfere: prendiamo ogni dito e facciamo compressioni e torce diverse volte con le dita.
- Parte posteriore della mano: Massaggiamo delicatamente il dorso della mano.
- Cerchi con il polso: applichiamo movimenti rotatori sui polsi.
- Svuotamento svedese: a differenza dello svuotamento indù
- Cuscinetti: Ci strofiniamo le mani con il braccio del bambino nel mezzo.
- Tocchi di relax: rubinetti per rilassare l'area
- Integrazione: Accarezziamo il collo per iniziare il trattamento sul viso


Eseguiamo un massaggio completo su un braccio e una volta finito, iniziamo dall'altro

Massaggi sulla faccia del bambino
- Apri un libro: Apriamo un cerchio dal naso alla fronte, poi dal naso alle sopracciglia.
- Rilassa i tuoi occhi: massaggio sulle sopracciglia.
- Muscoli nasali e guanciali: Massaggiamo le guance e disegniamo un rombo che finisce nel mento.
- Sorrisi: lo pizzichiamo gentilmente agli angoli della bocca.
- Rilassamento della mascella: Cerchi dal mento alle orecchie.
- Orecchie, collo e mento: un massaggio delicato per l'intero ambiente.

Massaggi sulla parte posteriore del bambino
- Le mani che riposano: Abbiamo allargato i palmi delle mani sopra il bambino.
- Vieni a vedere: stendere l'olio o la crema sulla pelle lateralmente.
- Sweep: Facciamo scorrere le mani sulla pelle, increspando, mobilizzando i tessuti.
- Cerchi nella parte posteriore: Abbiamo iniziato disegnando grandi cerchi sul retro. Quindi, li rendiamo più piccoli finché non diventano più analitici su entrambi i lati della colonna.
- Acconciatura: una volta deciso, vogliamo finalizzare il massaggio, diminuiamo la pressione e accarezziamo la schiena molto lentamente con la punta delle dita come se la stessimo pettinando.

E per terminare un bacio con tanto amore in modo che il bambino non lo identifichi come tortura.

RICORDA
- Ripeti questi esercizi tutte le volte che ritieni necessarie.
- Falli nel momento in cui pensi sia meglio per te e per il bambino.
- Non preoccuparti se il bambino non collabora inizialmente ... riprova, un po 'più tardi.

Helena Castillejo Fisioterapista presso l'Istituto Gynecological EGR

Video: Garage Olimpo - Legendado/pt/ita/eng/


Articoli Interessanti

L'università esce sempre più costosa

L'università esce sempre più costosa

Arrampicare l'ascensore universitario alla ricerca di un futuro migliore è sempre più costoso. Gli aumenti di prezzo nei gradi dei titoli universitari sono molto significativi, ma non tanto quanto...

Marsupio per l'auto: scegli il migliore

Marsupio per l'auto: scegli il migliore

Viaggiare in sicurezza in auto è una questione della massima importanza per i genitori, soprattutto perché hanno il loro primo figlio. Avere un marsupio sicuro per il nostro bambino è essenziale per...

ADHD, la sfida di fare amicizia

ADHD, la sfida di fare amicizia

Ciò che è diverso causa sempre qualcosa di paura. Lasciare la zona di comfort e sapere qualcosa di diverso costa molto ed è per questo che quando un bambino non si adegua al normale canone, può...