I genitori sono più attivi su Facebook, secondo uno studio

La relazione dei genitori con le nuove tecnologie e i social network sta cambiando di generazione in generazione. Un numero crescente di genitori consulta Internet su numerose questioni che riguardano la genitorialità, la salute e l'istruzione dei propri figli o che desiderano condividere con i loro amici e le celebrazioni familiari o le conquiste dei loro figli. Ciò si riflette in uno studio condotto da Facebook IQ che esplora il modo in cui la paternità è cambiata grazie alla tecnologia.

Questo studio, sviluppato con genitori di 8 diversi paesi, tra cui la Spagna, ha analizzato in che modo le diverse generazioni sono genitori della generazione Baby Boom (tra i 50 ei 65 anni), del Generazione X (tra 35 e 49 anni) o il Generazione Y o Millennial (tra i 18 e i 35 anni), hanno adattato le nuove tecnologie al loro giorno per giorno.


Genitori spagnoli e nuove tecnologie

Queste sono alcune pennellate dell'immagine che lo studio dei genitori spagnoli mostra:

1. Avere un bambino cambia la tua vita. Colpisce molti aspetti della sua vita, in particolare l'orario di lavoro, soprattutto nel caso delle madri delle generazioni X e Millennali e della conciliazione tra lavoro e famiglia. Il 55% di tutte le madri spagnole intervistate ha affermato che avere un figlio ha modificato il proprio programma di lavoro.

2. I bambini influenzano le decisioni familiari. Il 65% dei genitori intervistati afferma di acquistare più prodotti specifici per i bambini rispetto a quelli acquistati dai genitori e il 51% riconosce che il figlio esercita maggiore influenza sulle decisioni di acquisto di quanto non facciano da bambini.


3. La famiglia, la cosa più importante. I genitori della generazione Baby Boom sono i più positivi quando si tratta di definire la propria famiglia, mentre quelli delle generazioni successive mostrano qualche preoccupazione o insoddisfazione.

4. Eccesso di informazioni. Rispetto ai loro genitori, i genitori di oggi hanno un maggiore accesso alle informazioni, anche se nel caso dei Millenial, un eccesso di informazioni può influenzare la loro fiducia in se stessi mettendo in discussione le loro decisioni molto di più.

Rapporto tra genitori e tecnologia, secondo la generazione a cui appartengono

Essere genitori, il compito di educare i bambini felici e sani, è senza tempo. Ma il giorno in giorno dei genitori è molto diverso da come è stato. Dal momento in cui arriva la notizia di una nuova paternità, il rapporto di quei genitori con il mondo e con la tecnologia cambia. Facebook IQ voleva capire come la paternità sia cambiata sotto il fuoco del nuovo alleato di papà e mamme, la tecnologia. E queste sono le conclusioni principali dello studio:


1. Che cosa significa avere figli avere? Avere un figlio ha un impatto maggiore sull'orario di lavoro delle madri appartenenti alla Generazione X e Millennial.
- Generation Baby Boom: Avere figli colpisce fondamentalmente il denaro, sia quelli che risparmiano (71%) sia le spese (75%).
- Generazione X: i bambini influenzano i servizi per il tempo libero che consumano (50%) e nel circolo sociale con cui sono collegati (48%)
- Milenials o Generation Y: i bambini modificano sostanzialmente l'uso del loro tempo libero (72%), il loro orario di lavoro (49%) e il tempo in cui navigano su Internet dal proprio dispositivo mobile (45%)

2. Come vedi la tua famiglia? Tra gli aggettivi comuni quando descrivono la loro unità familiare troviamo felice, affettuoso, connesso e "una squadra". Anche se, d'altra parte, i genitori si manifestano anche nel tempo, stressati e preoccupati per il denaro.
- Genitori Baby Boomer Sono i più positivi quando si tratta di definire la propria famiglia, la maggior parte li considera affettuosi e soddisfatti.
- Genitori di generazione X Dicono che sono, da un lato, felici e dall'altro sono preoccupati per il denaro.
- I genitori della generazione Y sono definiti principalmente come una squadra e connessi. E, sebbene siano i meno soddisfatti, sono i più ottimisti.

3. Come appaiono rispetto ai loro genitori? In Spagna, l'84% dei genitori intervistati dichiara di avere più accesso alle informazioni rispetto ai propri genitori e il 76% afferma di essere più informato dei propri genitori.
- I baby boomer affermano di essere più coinvolti nelle attività dei loro figli (72%) e di ascoltarli più dei loro genitori (66%).
- Genitori di Generazione X: solo il 33% afferma di essere più preoccupato per il futuro dei propri figli rispetto ai genitori.
- The Millenials: Sebbene l'83% affermi di avere più accesso alle informazioni rispetto ai loro genitori, è meno (68%) che si considerano meglio informati rispetto ai loro predecessori.

Il cellulare e i genitori di oggi

Secondo questo studio, il cellulare è vitale per i genitori, che trascorrono più tempo su Facebook sul cellulare (1,3 volte di più) rispetto alle persone senza figli.Lo smartphone è diventato una necessità per i genitori, che li aiuta a rimanere connessi e informati, a catturare e condividere i momenti più importanti dei loro figli
- I baby boomer Hanno visto come la tecnologia ha ristrutturato il loro mondo. Il 61% dei dispositivi mobili li aiuta a rimanere in contatto con i propri figli e il 39% consente loro di essere consapevoli di ciò che piace ai loro bambini.
- Generazione X utilizza prevalentemente il cellulare (46%) per intrattenere i propri figli.
- La generazione Y. Il dispositivo mobile li aiuta a rimanere in contatto con altri membri della famiglia (66%) e ad essere un consumatore migliore quando fanno acquisti di famiglia (31%)

In che modo Facebook usa le famiglie?

L'uso di Facebook aumenta man mano che ci spostiamo di generazione in generazione. I genitori per la prima volta sono attivi su Facebook nelle prime ore del giorno, in coincidenza con le prime sessioni di alimentazione dei loro figli. Si collegano molto presto al cellulare, dalle 4 del mattino, con un picco alle 07:00 h.

- Il 79% dei genitori della generazione Baby Boom Usano Facebook almeno una volta alla settimana. E il 68% lo usa almeno una volta al giorno per informarsi prima di prendere decisioni familiari.

- 80% dei genitori di Generazione X usano Facebook almeno una volta alla settimana e il 65% entra almeno una volta al giorno per informarsi prima di prendere decisioni familiari.

- 84% dei genitori di Generazione Y usano Facebook almeno una volta alla settimana e il 59% entra almeno una volta al giorno per informarsi prima di prendere decisioni familiari.

Rocío González

Video: Chanel Totti: ecco l’ultima foto di Francesco e Ilary Blasi


Articoli Interessanti

Cinque seggioloni economici per il tuo bambino

Cinque seggioloni economici per il tuo bambino

Sei già Preparandoti a comprare il seggiolone migliore per il tuo bambino? Il tempo vola e, quando te ne rendi conto, lo stai già mangiando con il resto della famiglia. I seggioloni sono i migliori...

Occhio secco, una sindrome che può essere evitata

Occhio secco, una sindrome che può essere evitata

Ore e ore davanti al computer o esposti a polvere domestica, fumo di tabacco, alcuni prodotti per la pulizia o inquinamento sono alcuni dei fattori di rischio che causano la cosiddetta sindrome...