Uso di droghe: 6 consigli per i genitori

il uso di droghe come alcol, articolazioni o pillole possono potenzialmente essere l'attività più distruttiva in cui i nostri figli adolescenti possono essere coinvolti. Tutte le droghe influenzano la salute delle persone e il loro sviluppo personale. Tuttavia, questo fatto aumenta ancora di più nel caso del più giovane.

Gli adolescenti hanno tassi di assorbimento più rapidi e, tuttavia, i loro sistemi metabolici sono molto meno efficienti di quelli degli adulti. in tal modo, raggiungono l'addizione cinque volte più velocemente.

Il rischio - forse il più importante - dei farmaci è la loro capacità di creare dipendenza. Tutti i farmaci hanno questa caratteristica. Anche se si sostiene che alcuni farmaci non producono dipendenza fisica (cannabis, allucinogeni, ecstasy ...) questo è un argomento controverso. In ciò che esiste l'unanimità, è la capacità di tutte le droghe di causare dipendenza psicologica o emotiva.


Capacità alterate dall'uso di droghe

Nel caso degli adolescenti è anche peggio, perché il consumo di droga si verifica in un momento in cui il loro cervello cambia rapidamente; e l'interferenza di sostanze estranee può danneggiarlo e rubarne il potenziale, il pieno sviluppo delle sue potenzialità, ma può essere alterato in modo permanente.

Il consumo di droghe induce, d'altro canto, comportamenti incontrollati sotto i suoi effetti; comportamenti, in molti casi, in cui i rischi non sono misurati, né le conseguenze di o ciò che viene fatto.

Inoltre, molti dei farmaci trovati nel mercato illegale sono frequentemente sottoposti a processi di adulterazione. In questi casi, il potenziale consumatore non sa che cosa è o sta assumendo e, pertanto, deve affrontare rischi aggiuntivi imprevedibili.


 

Programma d'azione per i genitori contro l'uso di droghe

Quando è ovvio che il nostro bambino ha problemi, quando le indicazioni delle droghe sono inconfutabili e sembra che il mondo stia crollando, è tempo di sedersi e respirare profondamente.

1. Agisci con calma. Cioè, senza drammatizzare. La dipendenza dalla droga è un processo lento e non inevitabile, che passa attraverso fasi successive e non implica necessariamente un'escalation forzata, ma può persino fermarsi spontaneamente. È essenziale sapere in quale fase del processo nostro figlio: può aver fatto un primo esperimento o consumato sporadicamente o, al contrario, ha fatto un consumo più regolare e abituale.

2. Cerca informazioni. Nel caso di rilevamento di un consumo o dipendenza abusivo: è necessario non nascondere il problema. Il primo passo è richiedere assistenza e guida. Questo primo contatto con i professionisti è essenziale per non sentirsi soli e persi. Prima di agire, è necessario raccogliere quante più informazioni possibili.


Dobbiamo imparare i pericoli reali della droga. A queste età, gli adolescenti pensano di sapere di più sulla droga rispetto ai loro genitori e probabilmente hanno ragione. D'altra parte, quello che sanno di aver imparato da un cammello la cui motivazione principale è il beneficio, o da un partner che è felice di avere più persone. Dobbiamo imparare, parlare e chiedere per offrire a nostro figlio informazioni attendibili e realistiche sugli effetti dannosi delle sostanze che consuma e per aiutarlo ad analizzare i motivi per cui li prende.

3. Cerca il sostegno di tutta la famiglia. Dobbiamo discutere la situazione oggettivamente con tutta la famiglia, perché colpisce tutti. Nostro figlio deve sapere che l'uso di droghe è, in qualche modo, un abuso di tutta la famiglia, dal momento che dovrà sopportare le conseguenze delle sue bugie, rapine e decadenza. Ecco perché tutta la famiglia ha qualcosa da dire.

Potrebbe anche essere una buona idea contattare i genitori degli amici di nostro figlio che potrebbero avere lo stesso problema. Una performance congiunta ha molta forza, più della pressione del suo gruppo di amici. Nessuno, nemmeno i suoi migliori amici, ama i nostri figli più di noi. Se non c'è un gruppo di genitori nella scuola o nell'istituto, possiamo fare ciò che possiamo quindi iniziarne uno.

4. Parla con nostro figlio. È importante adottare un atteggiamento di accettazione e non rifiuto, in modo che il nostro bambino lo percepisca come un aiuto e non come una censura o un controllo; Certo, sottolineando la disapprovazione. Non farlo se sei ubriaco o messo, ma aspetta che passi. Si tratta di cercare di parlargli di: · Le sostanze che sta assumendo.
- La dose e la frequenza.
- Il tuo grado di consapevolezza sui rischi o possibili problemi del consumo che stai facendo.
- La funzione che soddisfa per lui o per lei la droga o le droghe che sta usando.

5. Abitudini salutari. Che ci sia o meno una situazione di consumo, esiste una serie di abitudini salutari che possono aiutare a liberare il corpo dalle sostanze nocive ... o impedirne l'uso.

- Assicurati di mangiare tre pasti sani al giorno. Un adolescente ha bisogno di una dieta equilibrata, ricca di minerali e vitamine che forniscono al cervello e al corpo i nutrienti di base per il normale sviluppo.
- Incoraggiarli a praticare il loro sport preferito; assicurati che sudano, il che accelera l'eliminazione delle tossine. L'esercizio fisico aumenta la capacità aerobica dell'adolescente, riempie l'ossigeno in tutte le parti del corpo, stimola la crescita, aiuta la digestione e promuove il desiderio di una notte di sonno riposante.
- Facilitare la ricerca di alternative che sostituiscono la funzione che le droghe stanno assolvendo: motivarlo verso diversi hobby, risvegliare nuovi interessi e nuovi divertimenti, aprire la sua gamma di amici mettendolo in contatto con altri giovani, ecc.
- La regolarità nel sonno è essenziale. È durante il sonno quando le batterie del corpo vengono ricaricate, quando i trasmettitori neurochimici del giorno successivo vengono preparati e messi in attività.
- Incoraggiali a bere molto liquido. Alcune vitamine, come B e C, potrebbero essere utili.
- Aiutali a respirare aria fresca. Questo li aiuterà a migliorare i livelli di ossigeno che attraversano il loro sangue.

6. Amore, vicinanza e ... disciplina. Questi sono momenti per dare ai bambini un sacco di amore, un amore basato sul rispetto reciproco. Di 'loro molte volte che li amiamo e che odiamo solo il loro cattivo comportamento causato dalla droga.

D'altra parte, la nostra disciplina e richiesta devono essere forti, ma anche razionali e compassionevoli. Dobbiamo ricordare a noi stessi che il nostro obiettivo finale è liberare i nostri bambini dalle droghe. Le mezze misure non portano da nessuna parte.

Pertanto, pratiche come la definizione di orari chiari e regole di convivenza a casa che devono essere rispettate possono essere una buona idea, poiché ciò facilita il clima di comprensione in famiglia e aiuta a controllare i rischi.

Ricardo Regidor
consiglio: Trevor Grice, direttore di The Life Education TrustGuida per i genitori preoccupati per le droghe. Commissario per la droga. Junta de Andalucía. Documenti della FAD.

Video: Il viaggio tra i ragazzi risucchiati dai videogiochi e i loro genitori,


Articoli Interessanti

Fase egoista, cosa c'è dietro questo atteggiamento?

Fase egoista, cosa c'è dietro questo atteggiamento?

La condivisione è uno dei migliori valori che la maggior parte delle persone può imparare piccolo. Il fatto di dare agli altri l'opportunità di essere felici con ciò che si gode è qualcosa di...

Il bambino arriva ... senza manuale di istruzioni!

Il bambino arriva ... senza manuale di istruzioni!

Poche situazioni impongono tanto quanto arrivare con la nostra prima figlia dall'ospedale e sapendo che, all'improvviso, siamo irrevocabilmente e permanentemente responsabili di questo piccolo e...