10 tasti per evitare la sindrome post-vacanza

Torna alla routine dopo i costi del periodo di vacanza. Le statistiche rivelano che soffrono 3 persone su 10 sindrome post-festiva, secondo Adecco. Ma la cosa più nuova è che questa sindrome non riguarda solo i lavoratori, ma i disoccupati sono un altro dei settori più puniti.

Dormire male, non tenere il ritmo quotidiano, soffrire di irritabilità, raggiungere senza forza alla fine della giornata o avere difficoltà a concentrarsi sono alcuni dei sintomi della sindrome post-festiva, un malessere che non è riconosciuto come malattia.

La più suscettibile alla sindrome post-festiva sono le persone con poca tolleranza alla frustrazione e anche coloro che sono disoccupati. Questi ultimi sono colpiti principalmente perché si vedono al di fuori del ritorno alla routine in cui i loro amici e familiari devono tornare al loro lavoro. Questo di solito provoca ansia e stress.


10 tasti per evitare la sindrome post-vacanza

Sia per i lavoratori che per i disoccupati, questi sono i 10 migliori consigli per evitare la sindrome post-festiva, un malessere che di solito dura tra una e due settimane.

1. Cerca nuove sfide. Come se fosse un nuovo anno, intraprendere nuove idee aiuta a reinventare te stesso e riduce l'ansia di tornare alla routine. Studiare o specializzarsi in qualsiasi settore sono fattori chiave per aumentare la motivazione dopo le vacanze. Riprendere la ricerca di lavoro mentre si impara nuove conoscenze riduce lo stress e l'irritabilità.

2. Praticare sport. Aiuta a rilasciare endorfine, responsabili di farci sentire felici e rilassati. Inoltre, con la pratica sportiva il corpo viene liberato dallo stress accumulato. Proprio come lo sport, avere una buona dieta influenza il nostro umore.


3. Positività. Interpretare il ritorno alla routine con una mentalità positiva e non come un peso. In questo modo, sarà più motivante se pensi di riprendere le relazioni con i tuoi colleghi o di reinventarti, cercare nuove sfide o essere in grado di realizzare quei sogni in attesa.

4. Stabilire obiettivi a breve termine. Sulla via del ritorno, è meglio fare un elenco di compiti o sogni da soddisfare. Tutto questo a breve o medio termine. A partire da workshop o corsi brevi, favorisce la sensazione di benessere con se stessi e allo stesso tempo consente di continuare con le attività quotidiane senza investire molto tempo.

5. Ritornare gradualmente alla routine. Unire le attività quotidiane il giorno dopo il ritorno dalle vacanze è un errore comune. Si consiglia, a chiunque lo possa fare, di prendere qualche giorno prima per farsi un'idea in cui dedicano qualche ora per assolvere quotidianamente gli obblighi di abituarsi alla routine quotidiana a poco a poco e aumentare il ritmo.


6. Dormire 8 ore al giorno. Anche se è qualcosa che tutti dovrebbero già sapere. In questi momenti, diventa una misura importante. Nelle vacanze, diventa più notte e meno presto. Pertanto, evitare di sonnecchiare e mettere l'allarme pochi minuti prima, i primi giorni, aiuta a regolare i ritmi del sonno e ridurre la fretta e lo stress.

7. Alzati prima qualche giorno prima di rientrare. Come la misura precedente, i primi aumenti aiutano a rendere più facile il ritorno alla giornata, poiché il corpo si adatta quindi ai soliti programmi.

8. Ritirare il contatto. Durante le vacanze, il contatto quotidiano con amici, familiari e colleghi è perso. Approfitta di incontrare coloro che non hanno visto, recuperare e condividere le esperienze vissute è un buon modo per riadattarsi alla routine.

9. Ridurre il consumo di caffeina. Tè, caffè e altre bevande con caffeina esacerbano i sintomi di stress e nervosismo. Inoltre, promuovono l'insonnia, che aumenta la sensazione di stanchezza e stanchezza.

10. Sii paziente. La sindrome post-festività è temporanea. I sintomi scompaiono nel momento in cui ti riadattati alla routine. È una questione di attitudine e tempo. Se è troppo lungo, è consigliabile consultare uno specialista.

Consulenza: IMF Business School

Video: Things Mr. Welch is No Longer Allowed to do in a RPG #1-2450 Reading Compilation


Articoli Interessanti

Idee per chiedere scusa: di solito chiedi perdono?

Idee per chiedere scusa: di solito chiedi perdono?

A volte la relazione con gli altri non è molto fluida; inoltre, a volte l'uomo è veramente un lupo per l'uomo, come diceva il filosofo. Eppure, siamo chiamati alla felicità e all'armonia. Cosa...

Conseguenze in una brutta sala da pranzo

Conseguenze in una brutta sala da pranzo

I bambini di 4 e 6 anni che non mangiano bene, chiamati anche "cattivi mangiatori", hanno un livello di assistenza inferiore a quelli che mangiano sano, secondo uno studio realizzato con la...

I pericoli dell'inattività fisica

I pericoli dell'inattività fisica

È noto per tutti i benefici offerti da una vita attiva a un ritmo più rapido sedentario. Il primo di essi garantisce una buona salute mentre il secondo aumenta le probabilità di soffrire di obesità,...