I 10 errori più frequenti che i genitori fanno quando educano

Tutti i genitori cercano di educare con le migliori intenzioni. Di solito, abbiamo dubbi come: sono stato troppo duro con lui? Devo punirlo? Lo sto facendo bene? E in molte occasioni ci sbagliamo. Sapere come riconoscere i nostri errori è il primo passo per cercare di fare meglio, cioè essere genitori migliori. Ecco i 10 errori più frequenti che i genitori fanno quando educano.

Il problema è che nell'educazione non ci sono ricette magiche. Possiamo solo seguire alcune linee guida che sappiamo lavorare, cercare di mantenere l'unità tra genitori ed educatori e basare i nostri insegnamenti, specialmente nell'esempio. Sebbene l'elenco di ciò che deve essere fatto sia difficile da definire, possiamo ricordare ciò che non dovremmo fare.


10 errori comuni nell'educazione dei bambini

1. Eccesso di iperprotezione

Molti genitori commettono l'errore di dare ai figli la ragione a un insegnante, di intervenire ogni volta che sorge un problema o di fare i compiti piuttosto che aiutarli. In breve, i genitori che tendono a organizzare la vita dei propri figli per evitare che commettano errori. Questo eccesso di iperprotezione è molto negativo, perché aiuta i bambini a diventare dipendenti, insicuri e incapaci di prendere decisioni da soli.

2. Perdita della prova

Succede di solito che i genitori tendono ad educare in base al loro umore. È importante tenere presente che i genitori devono essere costanti e sapere che l'educazione dei bambini non funziona a tappe, ma piuttosto è un processo continuo e in cui è essenziale essere costanti.


3. Mancanza di consenso tra i genitori

È comune trovare genitori che si allontanino l'uno dall'altro davanti al bambino. Questo fatto genera confusione tra i piccoli e rende molto difficile il processo di apprendimento, dal momento che il bambino percepisce la disunione. Prima di tutto, i genitori devono essere un blocco quando prendono decisioni.

4. Punisci in modo errato

Molti genitori in un momento di rabbia possono imporre punizioni sproporzionate e irraggiungibili che spesso non si applicano. Se queste penalità non vengono applicate, i genitori perdono autorità. Pertanto, è meglio utilizzare il concetto di responsabilità derivato da un atto, che comporta azioni proporzionali e moderate, il cui adempimento è fattibile.


5. Prometti e non eseguire

È un errore promettere ai tuoi figli un premio o una ricompensa e poi non darlo a loro, perché il bambino perde la motivazione e diventa triste. È importante stabilire condizioni specifiche: "se ottieni un diploma in matematica, ti comprerò un cellulare". Tuttavia, dare premi senza aver rispettato l'accordo significa un errore ancora maggiore.

6. Tratta i tuoi figli come amici

I genitori devono tenere presente che sono un simbolo di autorità per i loro figli e che la relazione con loro non può essere uguale. Ci sono aspetti della vita dei bambini che come andare a scuola, fare i compiti o andare a dormire, dobbiamo mantenere la nostra autorità

7. Stabilire confronti con i fratelli

Confrontare un bambino con suo fratello non ha alcun effetto positivo, perché sebbene ci siano desideri di miglioramento, si può generare la gelosia che spezza lo spirito di famiglia. Lo psicologo e pedagogo, ex Difensore del minore, Javier Urra sottolinea che "i continui confronti tra fratelli suscitano gelosia, invidia e danno". I genitori sanno che i loro figli non sono la stessa cosa, quindi quando si tratta di educarli devono anche tener conto di quali sono i punti di forza e di debolezza di ognuno e non chiederli ugualmente.

8. Negatività eccessiva

I bambini con genitori negativi e pessimisti tendono ad avere un carattere più lamentoso e offensivo, vedranno la vita come una critica e non sapranno come valutare gli aspetti positivi e le qualità che possiedono.

9. Essere permissivo con le nuove tecnologie

Le tecnologie offrono molti vantaggi, ma l'uso improprio ha effetti molto negativi. Molti bambini trascorrono ore e ore incollati agli schermi dei loro telefoni cellulari. È comune che anche durante i pasti si utilizzi lo smartphone in modo che la comunicazione si interrompa in famiglia. Detto questo, i genitori devono prevalere e non lasciare che questa pratica diventi un'abitudine.

10. Grida ed etichetta

È importante che i genitori imparino a non perdere i documenti quando il loro figlio ha fatto qualcosa di sbagliato. Frasi come "sei stupido", "già sapevo che avresti rotto" o "non ti servi affatto" causa molti danni nei bambini. I genitori devono assumere, soprattutto, il loro ruolo di adulti e non comportarsi come i bambini che entrano in dinamiche come "se non mi parla, nemmeno io".

María Redondo

Potrebbe interessarti:

- Educare insieme: le linee principali di Educazione familiare

- Personalizza l'educazione dei tuoi figli

- Come evitare l'iperprotezione del bambino

- Genitori autoritari o genitori con autorità

Video: LA DEGENERAZIONE DELLA SCUOLA - Umberto Galimberti


Articoli Interessanti

Come comportarsi se un bambino ha commesso un crimine

Come comportarsi se un bambino ha commesso un crimine

Indipendentemente da quanto impeto tu abbia dato all'istruzione di un bambino, ci sono episodi in cui non puoi controllare le tue azioni. Che sia per la vicinanza dei suoi amici o perché si sia...