Chiavi per proteggere la pelle dal sole, secondo il tuo fototipo

L'estate e il bel tempo arrivano e con loro i desideri inarrestabili di uscire per godersi la natura, il mare ... e prendere il sole. In quest'ultimo caso, siamo stati a lungo destinatari di un importante lavoro di consapevolezza sugli effetti nocivi che i raggi ultravioletti possono provocare sulla nostra pelle, come il cancro della pelle, nel peggiore dei casi.

I dermatologi insistono ogni anno sul fatto che dobbiamo proteggerci adeguatamente da creme solari, vestiti, occhiali da sole, cappelli ... e stare attenti con il tempo di esposizione al sole.

Una delle risorse che abbiamo a portata di mano sono le creme solari, ma è importante sapere come usarle correttamente e quindi, prima di acquistare una lozione solare, è necessario conoscere i bisogni e le caratteristiche individuali di ogni pelle.


Quale capacità deve sopportare la pelle per resistere alla radiazione solare?

Questa informazione può essere data dal fototipo, che è l'indice che definisce la capacità della pelle di assimilare la radiazione solare. Ci sono diversi tipi:

- Fototipo I e II: le persone con la pelle molto pallida, generalmente con i capelli rossi, sono bionde, con la pelle che si abbronza a malapena e quasi sempre brucia quando esposta a un'esposizione prolungata alla luce solare diretta.
- Fototipo III: È il più comune. Corrisponde a persone con capelli castani e pelli intermedie, che si arrossano prima e abbronzano dopo l'esposizione al sole.
- Fototipo IV e V: La gente di capelli scuri o neri appartiene a questo gruppo, di pelle scura che si abbronza rapidamente quando esposta alla luce solare diretta.
- Fototipo VI: tipico delle persone di origine africana


Un fattore di protezione per ogni fototipo di pelle

Una volta chiarito il nostro fototipo, dovremmo chiederci qual è il fattore di protezione solare (SPF) che meglio si adatta alle nostre esigenze. Questo indice ci dà un'idea di quanto tempo possiamo rimanere esposti al sole senza il rischio di scottarsi. Più basso è il fototipo, maggiore è il fattore di protezione di cui abbiamo bisogno.

In questo modo:

1. persone con fototipi I e II ddovrebbero usare, almeno, un prodotto con SPF di 30.

2. persone con fototipi III-IV dovrebbero usare creme solari con un minimo di 20 

3. i fototipi V-VI minimi di 15.

Si deve scegliere un "ampio spettro" e protezioni resistenti all'acqua.

Consigli per evitare shock termici e disidratazione

È anche conveniente seguire una serie di consigli per evitare shock termici e disidratazione nei bambini:


- Durante la prima settimana di esposizione solare usa una lozione con un alto SPF.
- Non esporsi al sole tra le 12:00 e le 16:00
- Applicare il protettore 30 minuti prima di iniziare la mostra e ripetere l'applicazione ogni 2 ore e dopo ogni bagno, per esercitare o se hai sudato molto. È anche conveniente usare la protezione solare anche se è nuvoloso.
- Estende una quantità di crema solare sulla pelle che copre tutta la superficie esposta in modo omogeneo e sufficiente, comprese le labbra, le orecchie, il collo e la parte posteriore dei piedi.
- Proteggiti cercando l'ombra e utilizzando cappelli o berretti, magliette, pareo o altri indumenti e occhiali adatti.
- Bevi acqua frequentemente per mantenere una corretta idratazione.

E goditi il ​​sole senza rischi.

Dott.ssa Cristina Núñez.Dermatologo presso l'Ospedale La Milagrosa di Madrid

Video: 30 полезных автотоваров с Aliexpress, которые упростят жизнь любому автовладельцу / Алиэкспресс 2019


Articoli Interessanti

Come comportarsi se un bambino ha commesso un crimine

Come comportarsi se un bambino ha commesso un crimine

Indipendentemente da quanto impeto tu abbia dato all'istruzione di un bambino, ci sono episodi in cui non puoi controllare le tue azioni. Che sia per la vicinanza dei suoi amici o perché si sia...