Ginnastica ipopressiva, l'ultima cosa per un ventre piatto dopo il parto

Ogni tanto, una nuova tendenza sportiva trascina il mondo del fitness. Ginnastica ipopressiva Sta ottenendo tanto successo quanto il famoso metodo Pilates, specialmente come terapia per riprendersi dopo la gravidanza e il parto. Ed è che non solo ottengono risultati estetici visibili, ma anche la ginnastica ipopressiva è molto utile per rafforzare altri organi interni dopo il parto.

Addio ai classici esercizi addominali

Le basi su cui il Ginnastica ipopressiva Tirano gli addominali e gli esercizi che fino ad ora erano fatti per indurire e tonificare l'intestino. Gli esercizi addominali classici non sono così vantaggiosi come pensiamo, specialmente dopo il parto. L'aumento della pressione intra-addominale tra i dischi intervertebrali provoca l'indebolimento della muscolatura del pavimento pelvico e danneggia la colonna vertebrale. Quindi, i professionisti avvertono sempre che devi stare molto attento con la posizione quando fai gli scricchiolii.


La ginnastica addominale ipopressiva funziona in modo efficace in tutta la regione addominale, migliora i muscoli del pavimento pelvico e riduce la pressione intra-addominale, non correndo il rischio di subire lesioni tipiche degli addominali convenzionali.
"L'apnea respiratoria viene curata, ovvero mantenendo la respirazione e generando un'aspirazione addominale ascendente in cui il diaframma e il resto dei visceri addominali si alzano, evitando così un'eccessiva pressione nella regione lombopelvica", spiega il fisioterapista e l'osteopata. Flor María Trujillo.

Benefici della ginnastica ipopressiva


La ginnastica ipopressiva è indicata per chiunque voglia ridurre il perimetro trasversale addominale, cioè ridurre efficacemente la vita e rafforzare la muscolatura del pavimento pelvico.

Dalla clinica FT Trujillo raccomandiamo ginnastica ipopressiva specialmente per le madri dopo la gravidanza e, soprattutto, per quelle donne che hanno problemi di incontinenza urinaria, patologie come disfunzioni sessuali, menopausa, lombalgia, prolasso uterino dopo la gravidanza e come trattamento di recupero dopo operazioni addominali o ginecologiche.

Sebbene il modo più sicuro ed efficace per praticare la ginnastica ipopressiva sia attraverso l'accompagnamento e la supervisione di professionisti, Flor María Trujillo consiglia semplici esercizi da fare a casa per consentire ai pazienti di ottenere i migliori risultati nel più breve tempo possibile.


Quando si tratta di donne che hanno appena partorito, devi differenziare se stai allattando o meno. Se non la dà, la madre può iniziare dalla settimana 8. Ma nel caso che lei stia allattando, è conveniente aspettare fino alla settimana 16. "Durante l'allattamento, c'è un cambiamento ormonale che fanno che le fibre del pavimento pelvico siano rilassate, il che diminuisce l'efficacia dell'esercizio ", dice l'esperto.

Il recupero può essere raggiunto in meno di 6 mesi

Per iniziare a notare i risultati della ginnastica ipopressiva, dipende principalmente, nel caso delle madri, sia la disfunzione che presentano e la loro forza di volontà a praticare gli esercizi raccomandati su base giornaliera.

Andando da un professionista almeno due volte a settimana e praticando gli esercizi a casa, in un tempo massimo di 6 mesi si notano risultati e benefici.

"Se questa disciplina viene adottata, vari benefici saranno raggiunti, tra cui la perdita di alcune dimensioni, che è abbastanza motivante per le mamme o chiunque sia interessato a mantenersi in forma", dice Trujillo.

Marina Berrio
consiglio: Flor María Trujillo. Fisioterapista, osteopata ed esperta nelle cure per e per le donne, della clinica FT Trujillo

Video: Come scolpire gli addominali bassi: Esercizi da fare in casa come in palestra


Articoli Interessanti

Fase egoista, cosa c'è dietro questo atteggiamento?

Fase egoista, cosa c'è dietro questo atteggiamento?

La condivisione è uno dei migliori valori che la maggior parte delle persone può imparare piccolo. Il fatto di dare agli altri l'opportunità di essere felici con ciò che si gode è qualcosa di...

Il bambino arriva ... senza manuale di istruzioni!

Il bambino arriva ... senza manuale di istruzioni!

Poche situazioni impongono tanto quanto arrivare con la nostra prima figlia dall'ospedale e sapendo che, all'improvviso, siamo irrevocabilmente e permanentemente responsabili di questo piccolo e...