Tutte le borse di maternità 2016

Se sei appena diventato mamma o stai per avere un bambino quest'anno, sei interessato a conoscere tutto borse di maternità che è possibile richiedere tramite la sicurezza e l'agenzia fiscaleOltre ai tagli degli ultimi anni, in particolare nella sezione regionale, tutti gli aiuti sono stati "ritoccati", quindi è consigliabile imparare bene a raccogliere tutta la documentazione e inviarla il prima possibile.

Prestazioni di maternità della sicurezza sociale

La sicurezza sociale concede sussidi di maternità che possono iniziare a essere caricati dal primo giorno del trimestre successivo a cui è stato richiesto. queste aiuto alla maternità sono per reddito limitato, nascita multipla, famiglie numerose o madri autonome.


Fino al 2012 l'aiuto di questa agenzia era di circa 500 euro all'anno e fino a quando il bambino ha compiuto 5 anni, dal 2013 questa cifra è stata stipulata a 291 euro all'anno.

1. Reddito limitato. Quando il reddito annuale della famiglia è inferiore a 11.376,66 euro, è possibile richiedere l'estensione dell'aiuto di 291 euro all'anno fino a quando il figlio non raggiunge i 18 anni di età. Questo importo è aumentato del 15% per ogni bambino o figlio adottivo, dal secondo, incluso questo. Non è richiesto alcun limite di reddito per il riconoscimento dello status di beneficiario dell'indennità per un bambino o un affidatario in una posizione disabile.

2. nascite multiple. L'importo dell'aiuto varia a seconda del numero di bambini nati in più nascite. Nel caso di gemelli o gemelli, cioè di due bambini, l'importo di 2.565.60 euro, nel caso di tre bambini l'importo è 5.131.20 euro e se avete avuto quattro o più figli l'aiuto sarà di 7.696,80 euro.


3. Famiglie numerose, famiglie monoparentali o nel caso di madri con disabilità del 65%. È possibile richiedere un pagamento una tantum di 1.000 euro per avere un figlio, a condizione che non vengano superati determinati margini di reddito.

Per famiglie numerose: 450,73 euro sono pagati per il terzo e i bambini successivi. Se il bambino ha una disabilità del 33% o superiore, questo importo è raddoppiato. Il reddito dei genitori non può superare 17,122,59, €, con un aumento di € 2.575,95 dal quarto.

In caso di convivenza di genitori o adottanti, se la somma di reddito di entrambi ha superato il limite indicato, la condizione di beneficiario a nessuno di essi non viene riconosciuta. La stessa regola verrà applicata nei casi in cui l'affidamento, permanente o pre-adottivo, è stato costituito da due persone che formano la stessa unità familiare.


Tuttavia, i beneficiari possono anche essere coloro che percepiscono un reddito annuo, per qualsiasi natura, che ecceda gli importi indicati nei paragrafi precedenti, inferiori all'importo risultante dall'aggiunta a questa cifra del prodotto di moltiplicare l'importo annuo dell'assegno per figli o meno accolti dal numero di bambini o minori ricevuti dai beneficiari.

Chi può richiedere assistenza maternità in sicurezza sociale?

La sicurezza sociale concede questo aiuto a genitori, adottanti o minori di 18 anni, a condizione che:

- Risiede legalmente in territorio spagnolo. Questa condizione è considerata soddisfatta nel caso di lavoratori trasferiti dalla propria azienda al di fuori del territorio spagnolo, che si trovano in una situazione simile a quella della registrazione e elencati nel corrispondente regime spagnolo di sicurezza sociale.

- Non lasciare il territorio spagnolo per periodi superiori a 90 giorni per tutto l'anno civile, tranne quando l'assenza è motivata da cause debitamente giustificate di malattia.

- Avere bambini o minori sotto la loro cura, minori di età uguale o superiore a 18 anni affetti da disabilità in grado pari o superiore al 65% e residenti in territorio spagnolo. Questo requisito è considerato adempiuto nei confronti dei figli adottivi o dei figli che accompagnano i lavoratori trasferiti dalla loro azienda fuori dal territorio nazionale durante i loro viaggi.

- Non hanno diritto a benefici di questa natura in qualsiasi altro regime pubblico di protezione sociale.

- Se il permesso di riposo è goduto da entrambi i genitori, possono essere i due beneficiari del beneficio se dimostrano i requisiti necessari ciascuno di essi.

Età per qualificarsi per l'assistenza maternità dalla sicurezza sociale

A seconda dell'età del lavoratore, il periodo di contribuzione minimo necessario per beneficiare del sussidio di maternità sarà diverso e varia gradualmente:

1. Per i minori di 21 anni non è richiesto un periodo minimo

2. Da 21 anni e sotto i 26 anni 90 giorni sono richiesti nei 7 anni precedenti l'inizio della pausa e 180 giorni durante l'intera vita lavorativa del lavoratore

3. Da oltre 26 anni, sono previste due opzioni:

- 180 giorni quotati nei 7 anni precedenti l'inizio della pausa

- 360 giorni citati durante la sua vita lavorativa

Maternità non contributiva

In quei casi di parto in cui la madre non soddisfa i requisiti minimi di contribuzione, può avvalersi della cosiddetta maternità non contributiva, nota come assegno di maternità non contributivo.

In questo caso, l'importo da ricevere corrisponderà al 100% dell'indicatore pubblico di reddito a effetti multipli IPREM, che per l'anno 2016 è pari a 17,75 euro al giorno (532,51 euro al mese) in generale.

Aiuto maternità dall'Agenzia delle entrate

Le madri che lavorano con figli fino a 3 anni possono richiedere un pagamento mensile di € 100 o, al contrario, detrarre € 1.200 dall'IRPF. L'unica condizione per richiedere questa assistenza è di aver pagato almeno 15 giorni nel mese in cui viene richiesta la prestazione.

Le famiglie con bambini appena nati possono detrarre dalla base imponibile 1.836 € per il primo figlio, 2.040 € per il secondo, 3.672 € per il terzo e 4.182 € per il quarto e il successivo.

Aiuto maternità per madri autonome

Le madri autonome che hanno contribuito con almeno 180 giorni negli ultimi sette anni, possono beneficiare di un congedo di maternità di 16 settimane, durante il quale fanno pagare il 100% della base quotata (€ 833,40 al mese se si cita il minimo e € 3.166,20 se si cita il massimo).

Il bonus del 100% dei pagamenti mensili durante i 12 mesi successivi al congedo di maternità è stato rimosso.

Marisol Nuevo Espín

Calendario della gravidanza settimana per settimana

Clicca su ogni petalo o cerchio per vedere il contenuto della tua settimana o trimestre di gravidanza, rispettivamente.

Video: valigia borsa dell'ospedale parto e gravidanza MAMMA


Articoli Interessanti

Separa gli studenti nelle aule

Separa gli studenti nelle aule

Nel corso della storia, governi, ministeri e scuole hanno escogitato diversi metodi per migliorare il sistema educativo, ruotando intorno a una questione centrale: Come dovrebbero essere raggruppati...

Vantaggi del camminare a scuola

Vantaggi del camminare a scuola

Adolescenti che camminano verso l'istituto hanno una performance cognitiva migliore di quelli che viaggiano in autobus o in auto. Inoltre, coloro che trascorrono più di 15 minuti a piedi nel proprio...