Nukka, il sigillo robotico che aiuta i bambini con autismo

il autismo è un disturbo che altera la difficoltà di comunicazione delle persone. Questa condizione, che è già abbastanza seria negli adulti, diventa molto più complicata nella più giovane della casa. Un bambino con autismo presenta una grande sfida perché alla scarsa capacità comunicativa di un bambino piccolo si unisce questa difficoltà nella capacità di interagire attraverso il linguaggio verbale o non verbale.

Negli ultimi anni, è stato dimostrato che la terapia animale è diventata un metodo efficace per alleviare sintomi di autismo. L'equitazione o la terapia con i cani sono alcuni dei trattamenti consigliati. Dalla premessa della terapia animale, l'idea di Robot PARO, che si chiamerà Nukka in Spagnae quello mira ad aiutare nel trattamento dell'autismo. Ma cos'è esattamente Nukka? La risposta è semplice, è un bel sigillo robotico.


Le funzioni di Nukka, il sigillo robotico per bambini con autismo

Il sigillo Nukka è offerto come aiuto nel trattamento di bambini con autismo ed è già presente in diversi centri di cura in Danimarca con la sola missione di dare affetto e affetto ai bambini autistici. In effetti, circa l'80% dei comuni danesi ha già acquistato uno di questi robot per aiutare nella cura di questo disturbo.

A prima vista, Nukka sembra un semplice animale di pezza con mobilità. Tuttavia, la tecnologia del robot PARO consente di interagire con gli esseri umani e persino mostrare i loro sentimenti.

L'American Medicines Agency ha riconosciuto i benefici di Nukka nel trattamento di persone con ansia, depressione e disturbi della comunicazione come l'autismo. Shibata afferma inoltre che la forma della foca rende più facile l'accettazione perché mentre ci sono persone a cui piacciono di più i cani o i gatti, è più difficile per qualcuno rifiutare la compagnia di questo animale marino.


Il suo prezzo può sembrare alquanto eccessivo dato che l'acquisto di una copia di Nukka costa 6000 euro. Tuttavia, questo animale robot non richiede la stessa cura di un animale normale, quindi può essere finalmente ammortizzato e la sua presenza nei centri di terapia è più sopportabile perché non presenta i bisogni fisiologici di un animale reale.

Vivere con un bambino con autismo

Terapie come quelle offerte dal robot Nukka rendono più sopportabile la convivenza con un bambino con autismo. Anche i bambini con questo disturbo possono beneficiare della diagnosi precoce. Iniziare il trattamento in tempo può significare un notevole aiuto per le persone che soffrono di questo disturbo della comunicazione.

Pertanto, dobbiamo essere consapevoli dei primi sintomi dei bambini con autismo per poter andare da un professionista per determinare se esiste effettivamente questo disturbo e, in tal caso, iniziare un trattamento. Tra i sintomi prematuri dell'autismo, è possibile evidenziare quanto segue:


- Non fa mai parole a un anno di età.

- Non punta a nessun oggetto fino a 12 mesi.

- Non risponde al suo nome.

- Non pronuncia parole fino a 16 mesi o frasi di due o più parole fino a circa due anni.

- Non stabilisce un contatto visivo corretto.

- Ordine eccessivo nei loro giocattoli o altri oggetti.

- Non sorride o mostra la ricettività sociale.

- Piangere inusuale.

Una volta rilevati questi sintomi, si consiglia di rivolgersi a uno psicologo per determinare se esiste effettivamente l'autismo infantile e anche per escludere altre patologie come la schizofrenia.

Consigli per il trattamento di bambini con autismo

Se la diagnosi di autismo è confermata nei bambini, è imperativo iniziare il trattamento di questa condizione. In particolare, i seguenti metodi sono altamente raccomandati:

1.- Terapia comportamentale: si tratta di incoraggiare i comportamenti desiderabili e limitare gli indesiderabili attraverso la psicologia comportamentale. Anche i genitori e i tutori devono partecipare a queste terapie per sapere come comportarsi a casa.

2.- Programma di educazione speciale: Questo trattamento cerca di incoraggiare lo sviluppo del linguaggio comunicativo e l'interazione con altre persone. È importante che i centri frequentati dal bambino dispongano del materiale appropriato e del personale qualificato per aiutare il bambino a sviluppare la lingua e facilitare la loro integrazione sociale.

Questi trattamenti non garantiscono che nell'età adulta il bambino possa stare in piedi da solo e possa anche aver bisogno di aiuto. Tuttavia, la ricerca in medicina e lo sviluppo di nuove tecnologie rendono migliori le previsioni future. Un esempio di questo è Nukka, il robot che sta aiutando le persone con autismo a imparare a mostrare ciò che sentono realmente.

Damián Montero

Video: NYSTV - Armageddon and the New 5G Network Technology w guest Scott Hensler - Multi Language


Articoli Interessanti

Idee per chiedere scusa: di solito chiedi perdono?

Idee per chiedere scusa: di solito chiedi perdono?

A volte la relazione con gli altri non è molto fluida; inoltre, a volte l'uomo è veramente un lupo per l'uomo, come diceva il filosofo. Eppure, siamo chiamati alla felicità e all'armonia. Cosa...

Conseguenze in una brutta sala da pranzo

Conseguenze in una brutta sala da pranzo

I bambini di 4 e 6 anni che non mangiano bene, chiamati anche "cattivi mangiatori", hanno un livello di assistenza inferiore a quelli che mangiano sano, secondo uno studio realizzato con la...

I pericoli dell'inattività fisica

I pericoli dell'inattività fisica

È noto per tutti i benefici offerti da una vita attiva a un ritmo più rapido sedentario. Il primo di essi garantisce una buona salute mentre il secondo aumenta le probabilità di soffrire di obesità,...