229 attività per commemorare il quarto centenario di Cervantes

il IV centenario della morte di Cervantes ha già un programma Lo Stato spenderà quattro milioni di euro per finanziare il 229 attività che contempla la programmazione ufficiale. Oltre ai progetti approvati che includono mostre, concerti, teatro, danza, cinema..., il programma ufficiale continuerà aperto.

I creatori, agenti e istituzioni che lo desiderano possono partecipare inviando le loro proposte fino al 23 aprile. Per questa programmazione l'amministrazione centrale ha contribuito con 4 milioni di euro di budget.

Attività previste per il quarto centenario della morte di Cervantes

1. Mostre. Si distingue quello organizzato da BNE e Acción Cultural Española (AC / E) Miguel de Cervantes: dalla vita al mito. 1616-2016, che aprirà il 2 marzo.


Altre mostre saranno 16 personaggi che meravigliano e Miguel de Cervantes, di AC / E; Gambali corazzati in tutto il mondo, dell'Istituto Cervantes e AC / E; o Forges e Cervantes, organizzato dalla Comunità di Madrid.

2. Proposte musicali e sceniche dell'INAEM. I concerti si distinguono Miguel de Cervantes: viaggio e utopie e Cervantes balla e avventure e il Balletto di Don Chisciotte, dalla National Dance Company, che è programmato per un tour in Spagna, che proseguirà poi in Messico e terminerà al Lincoln Center di New York.


Perché la celebrazione dell'anno Cervantes sia presente in tutti i paesi, tutti quelli con una presenza diplomatica spagnola godranno di diverse attività nelle ambasciate, nei centri culturali dell'Agenzia spagnola per la cooperazione internazionale allo sviluppo (AECID) e nell'Istituto. Cervantes.

Tutti gli eventi legati al IV Centenario di Cervantes avranno un'importanza particolare nei paesi dell'America Latina, e la Spagna quest'anno sarà invitato a partecipare al Festival del Cervantino di Guanajuato in Messico e in Uruguay, mentre Buenos Aires e Santiago del Cile ospiteranno anche attività, che raggiungeranno anche Mosca e Shanghai.

Il lavoro di Cervantes, ancora un grande sconosciuto

Sebbene la trama del famoso romanzo di Cervantes sia conosciuta in tutto il mondo, e in tutto il mondo, Quixote e Sancho Panza sono stati ascoltati, il Barometro condotto lo scorso luglio dal CIS Sociological Research Center ha rivelato che solo due su dieci spagnoli dicono di aver letto il lavoro di Cervantes. E di loro quattro su dieci l'hanno letto per interesse personale o cultura generale. Tuttavia, tra coloro che menzionano Don Chisciotte, metà non sa quale sia il loro vero nome, Alonso Quijano.


Il lato opposto del barometro CIS indica che quattro persone su dieci non hanno letto il romanzo, che rappresenta il 40,9% degli intervistati. Il 51,3% crede che sia un lavoro "piuttosto difficile da leggere". Il 66% di coloro che hanno risposto a questa domanda lo considerano difficile a causa della lingua in cui è scritto e 16.4 sostiene che non lo hanno fatto perché si riferisce ad un'età molto avanzata.

Tra coloro che hanno letto il libro, solo il 21,6% dichiara di averlo letto completamente, un altro 21% alcuni capitoli e il 40,9% non l'ha letto. Di questi, il 54,1% lo ha fatto per motivi di studio e il 30% per interessi personali.

Marisol Nuevo Espín

Video: La legge sui cookie


Articoli Interessanti

Il primo amore negli adolescenti

Il primo amore negli adolescenti

L'adolescenza, e più tardi, i giovani sono le fasi della vita in cui la nostra capacità di sentire amore "romantico". Gli adolescenti, o almeno la grande maggioranza di loro, iniziano a provare...

Le famiglie numerose superano mezzo milione in Spagna

Le famiglie numerose superano mezzo milione in Spagna

Le famiglie numerose in Spagna raggiungono quasi mezzo milione, in un paese dove a causa del calo dei tassi di natalità e, se la tendenza continua, non ci sarà alcun cambiamento generazionale....

Come parlare di politica con i più piccoli in casa

Come parlare di politica con i più piccoli in casa

Oggigiorno, quando si accende la televisione, non è raro vedere come politica È l'ordine del giorno. Elezioni, casi di corruzione e molti altri problemi fanno sapere al bambino che qualcosa accade...