5 passi per crescere un bambino buono, secondo Harvard

Se il tuo bambino è in sospeso, o se è un capocannoniere nella lega di calcio della tua scuola, è probabile che ci sarà una bella festa in casa dopo. Ma quando fai qualcosa di buono per gli altri? Secondo lo studio condotto da Rick Weissbourd, uno psicologo dell'Università di Harvard, solo un bambino su cinque crede che i genitori siano preoccupati che i loro figli siano brave persone, al di sopra dei loro risultati accademici o della loro felicità.

I risultati personali o la felicità non sono i più importanti

L'iniziativa di Weissbourd per creare un Guida in 5 fasi per allevare un bambino buono, ha fatto il giro del mondo. Il progetto Fare attenzione comune ("Fare solidarietà comune") condotto presso l'Università di Harvard ha condotto un sondaggio di 10.000 studenti delle scuole superiori e delle scuole superiori sui valori che erano più importanti per loro. Gli studenti provenivano da 33 scuole diverse da tutti gli Stati Uniti e da diverse classi sociali e razze. il 80 percento di questi bambini lo consideravano i risultati personali o la felicità erano i più importanti.


Sebbene in passato i genitori e gli educatori abbiano assicurato che apprezzano la bontà più delle conquiste personali, è evidente che i bambini non li credono. Alla domanda se riflettessero le priorità dei loro genitori, gli studenti hanno risposto affermativamente. In effetti, la stragrande maggioranza concorda con la frase "i miei genitori sono più orgogliosi di avere buoni voti che essere un membro di supporto nella mia comunità".

Il problema è che, secondo Weissbourd, quando si educano i bambini con queste priorità, c'è un rischio più elevato di "comportamenti dannosi, come essere crudeli, irrispettosi o disonesti". Secondo diversi studi, il 50% degli studenti ammette di aver copiato in un esame e il 75% ha copiato i compiti. Inoltre, vivere secondo questo standard provoca stress e depressione.


Per quanto spieghiamo ai nostri figli sii gentile e aiuta chi ne ha bisogno è importanteil messaggio che ricevono è che la priorità è ottenere buoni voti ed essere felici, anche a scapito degli altri o sacrificare valori così importanti come la carità e l'onestà.

Come allevare un bambino buono in 5 passi, secondo Harvard

Per cambiare questo modello educativo e per far sì che i bambini imparino a mettere in ordine le loro priorità, Weissbourd ci fornisce la guida per crescere un bambino buono in cinque fasi.

1. Sii preoccupato per gli altri la tua priorità.I bambini hanno bisogno di imparare l'equilibrio tra la loro felicità e quella degli altri. Hanno bisogno di sentirti dire che aiutare gli altri ed essere bravi è la priorità numero uno. Una parte fondamentale per indurli a interiorizzarli consiste nel sottoporli a importanti aspettative etiche, come mantenere le loro promesse, anche se le rende infelici. Non preoccuparti, non lo saranno per molto tempo. A lungo termine ciò li aiuterà nelle loro relazioni con gli altri e, quindi, per raggiungere la piena felicità. Per aiutarli a riorganizzare le loro priorità, prova questo:


- Cambia "la cosa più importante è essere felice" per "sii buono".

- Assicurati di indirizzare gli altri con rispetto.

- Quando interagisci con altri adulti nella tua vita, sottolinea l'importanza della gentilezza. Ad esempio, chiedi ai tuoi insegnanti se aiuti gli altri in classe.

2. Aiuta i tuoi figli a praticare la gentilezza e la gratitudine.Diversi studi dimostrano che le persone che di solito esprimono la loro gratitudine sono solitamente più disponibili ad aiutare e sono più generose, compassionevoli e tolleranti; e anche più sano e felice! Come in tutte le buone abitudini, l'importante è la ripetizione. Prova questo:

- Non premiarlo per ogni buona azione come impostare il tavolo. Ci si aspetta che il bambino aiuti normalmente a casa, e che stia bene con la sua famiglia e i vicini. Premiare solo opere buone che sono eccezionali.

- Parla con tuo figlio delle azioni buone o cattive alle quali potresti aver assistito. Lavora con la gentilezza dei tuoi figli.

- Fare rendere grazie diventa un'abitudine ai pasti, prima di coricarsi o in macchina. Ringraziate insieme per coloro che vi hanno aiutato durante il giorno.

3. Insegna ai tuoi figli ad avere una prospettiva.La maggior parte dei bambini si prende cura della propria famiglia e dei propri amici. L'obiettivo, tuttavia, è che nostro figlio impari a prendersi cura di qualcuno al di fuori della sua cerchia, come un nuovo bambino in classe, il custode della scuola o anche qualcuno che vive in un altro paese. È importante che i bambini apprendano la prospettiva delle persone con cui vivono e quelle dei più bisognosi. Per ottenerlo, prova questo:

- Assicurati che tuo figlio sia gentile e grato alle persone che incontra quotidianamente, come il conducente dell'autobus o la cameriera.

- Incoraggiarlo a prendersi cura dei bisognosi. Dagli idee come confortare un compagno di classe con cui sono coinvolti gli altri.

- Usa il giornale o la televisione per insegnargli i problemi che i bambini devono affrontare in altri paesi.

4. Sii un esempio di moralità.I bambini imparano i valori osservando come agiscono le persone che li circondano. Dobbiamo praticare l'onestà, la giustizia e la carità in modo che i nostri figli possano impararlo da noi. Per sapere come vogliamo che tu ti comporti con gli altri, prova questo:

- Prova a fare volontariato una volta al mese e, se possibile, essere accompagnato da tuo figlio.

- Poni a tuo figlio un dilemma etico come "Devo invitare il mio vicino di casa al mio compleanno se il mio migliore amico non gli piace?". Insegnagli come lo risolverai, guidandoti con i buoni valori che gli stai insegnando.

5. Aiutali a gestire sentimenti negativi o distruttivi.A volte, anche se i nostri figli vogliono aiutare gli altri, una rabbia, vergogna o invidia possono mettersi sulla loro strada. Dobbiamo insegnare loro a gestire questi sentimenti negativi in ​​modo che non impediscano loro di preoccuparsi degli altri. Prova questo:

- Chiedi a tuo figlio di fermarsi un attimo e fare un respiro profondo. Che ispira attraverso il naso, espira attraverso la bocca e che conta fino a cinque. Mostralo quando è tranquillo. Quando ti arrabbi o ti arrabbi, mettilo in pratica. A lungo termine, lo farà automaticamente e potrai esprimere la tua frustrazione senza lasciare che ciò influisca sul tuo comportamento.

Marga Wesolowski

Video: ¡Enriquécete Rejuveneciendo!


Articoli Interessanti

L'università esce sempre più costosa

L'università esce sempre più costosa

Arrampicare l'ascensore universitario alla ricerca di un futuro migliore è sempre più costoso. Gli aumenti di prezzo nei gradi dei titoli universitari sono molto significativi, ma non tanto quanto...

Marsupio per l'auto: scegli il migliore

Marsupio per l'auto: scegli il migliore

Viaggiare in sicurezza in auto è una questione della massima importanza per i genitori, soprattutto perché hanno il loro primo figlio. Avere un marsupio sicuro per il nostro bambino è essenziale per...

ADHD, la sfida di fare amicizia

ADHD, la sfida di fare amicizia

Ciò che è diverso causa sempre qualcosa di paura. Lasciare la zona di comfort e sapere qualcosa di diverso costa molto ed è per questo che quando un bambino non si adegua al normale canone, può...