Video: raccolta di firme per semplificare i compiti

I bambini stanno lavorando la maggior parte degli schiavi nel nostro paese. Ecco come Eva Bailén, ingegnere, blogger e madre di Madrid considera i compiti, che ha lanciato con l'aiuto di Change.org un reclamo sotto forma di un video per scoprire il lavoro più schiavo nel nostro paese.

Eva Bailén ha iniziato a raccogliere firme otto mesi fa chiedendo "la razionalizzazione dei compiti scolastici" in Spagna. Al momento della stesura di questo articolo si accumulano 145.581 firme - e sta aumentando - lasciando 4.419 firme per raggiungere i 150.000 che ha come obiettivo.

Prima di registrare questo video, aveva già tenuto discorsi su questo argomento, aveva già incontrato organizzazioni nel campo educativo e aveva già creato una community su Facebook, oltre alla sua richiesta su Charge.org.


Il video sugli orari di lavoro che ti sorprenderanno

Probabilmente, prima di guardare il video, puoi pensare che questa donna avrebbe scoperto una rete criminale che ha approfittato dei bambini per produrre qualche beneficio aziendale, o qualcosa del genere. Tuttavia, il tema centrale del video sono i compiti a casa.

Se guardi di nuovo il video conoscendo la fine, ti renderai conto che non esagerano. In effetti i bambini sono circa 8 ore al giorno a scuola e quando arrivano a casa devono dedicare circa 3 ore in più ai loro studi. Oltre a questo, hanno compiti a casa durante il fine settimana e le vacanze di Natale, Pasqua ed estate.

Mancanza di motivazione per fare i compiti

Fa riferimento a qualcosa di molto comune nelle aule: quando non hanno preparato i loro compiti, fanno un rimprovero di fronte ai loro compagni di classe che non genera alcun beneficio nello studente. Etichettandolo come "il pigro" o "colui che non porta mai a termine i compiti" produce nel bambino la sensazione che "in totale, poiché non si fida di me per farli, non mi preoccupo di farli". La mancanza di motivazione e la scarsa autostima accademica sono totalmente negativi per i bambini.


Inoltre, è dimostrato che i compiti generano troppo stress per i nostri bambini. Gli studenti spagnoli sono il secondo nell'OCSE (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) che affermano di provare maggiore pressione per i compiti. In Spagna, i bambini trascorrono 1,6 ore a settimana in più rispetto alla media del resto dei paesi, secondo i dati del Rapporto PISA 2012. La Spagna è il quinto paese che ha il maggior numero di doveri. Qui, una media di 6,5 ore settimanali è dedicata ai compiti, mentre la media per il resto delle nazioni è di 4,9 ore.

Contro il lavoro scolastico

Bailen, nel suo articolo "Che compiti hanno raggiunto", spiega: "Quando ho scritto la petizione e l'ho messa sulla piattaforma, non avevo idea di quale ripercussione avrebbe avuto, né quante persone avrei incontrato. È molto gratificante leggere i commenti delle persone che sostengono la mia richiesta, e molto più trovare insegnanti che sono impegnati, preoccupati e abbastanza coraggiosi da rendere dichiarazioni chiare come quella che vi presenterò in seguito. " Si riferisce qui ad un articolo del professor Alfonso Gonzalez, che afferma che "se le circostanze familiari di ogni bambino sono diverse, tutto ciò che viene inviato a casa è, per definizione, ingiusto, e condanna al fallimento migliaia di bambini i cui genitori non sono Hanno tempo o capacità per aiutare i loro figli a fare i compiti.


Ma in aggiunta, i doveri sono anti-pedagogici perché rendono i bambini odiati studiare e imparare. La maggior parte dei bambini ama andare a scuola, ma non può sopportare di fare i compiti; per i bambini che studiano e imparano è una punizione (i miei figli non capiscono che io continuo a studiare per piacere). Questo è ciò che abbiamo raggiunto inviando i doveri domestici fino a raggiungere la noia dei bambini ".

Bailen conclude: "Ciò che i doveri hanno raggiunto è stato quello di unire migliaia di persone in un obiettivo comune, risvegliare l'interesse dei media, far confessare a genitori come Alfonso, che professori come Alfonso dicono chiaramente quanto siano inutili i doveri e riflettere sullo stile di vita che il sistema educativo impone ai bambini e alle intere famiglie ".

4 vantaggi di inviare i compiti ai bambini

1. Lo studente continua a praticare a casa.

2. L'apprendimento non è interrotto dopo la scuola.

3. Mantengono il sentimento di responsabilità

4. Investire tempo negli studi li prepara per le fasi successive

4 inconvenienti di compiti a casa

1. La saturazione che producono.

2. Il sentimento degli studenti come "schiavi della scuola".

3. La "intrusione" dei genitori, che a volte aiutano più dei conti ai loro figli.

4. Non consentono il gioco o il tempo extracurricolare

Sara Pérez

Video: Passaparola - Referendum, quattro si per voltare pagina - Marco Travaglio


Articoli Interessanti

L'università esce sempre più costosa

L'università esce sempre più costosa

Arrampicare l'ascensore universitario alla ricerca di un futuro migliore è sempre più costoso. Gli aumenti di prezzo nei gradi dei titoli universitari sono molto significativi, ma non tanto quanto...

Marsupio per l'auto: scegli il migliore

Marsupio per l'auto: scegli il migliore

Viaggiare in sicurezza in auto è una questione della massima importanza per i genitori, soprattutto perché hanno il loro primo figlio. Avere un marsupio sicuro per il nostro bambino è essenziale per...

ADHD, la sfida di fare amicizia

ADHD, la sfida di fare amicizia

Ciò che è diverso causa sempre qualcosa di paura. Lasciare la zona di comfort e sapere qualcosa di diverso costa molto ed è per questo che quando un bambino non si adegua al normale canone, può...