Il test di Apgar, come interpretare i risultati

Una volta arrivato il momento della nascita, è necessario accertarsi che il neonato sia in perfette condizioni testandolo direttamente. La prima analisi della sua vita prende il nome Test di Apgar e i loro risultati sono impostati su un punteggio da 0 a 10. Vi diciamo come interpretarli.

Il test di Apgar è un test sviluppato dall'anestesista Virginia Apgar, dell'ospedale pediatrico dell'Università della Columbia, negli Stati Uniti, più di 60 anni fa, con il quale abbiamo misurato 5 parametri: Aspetto, Impulso, Gesto, Attività e Respirazione.

Come viene eseguito il test di Apgar sul neonato?

Il neonatologo presente alla nascita analizza con il test di Apgar cinque aspetti del bambino:


- Aspetto: colore o aspetto della pelle
- Impulso: frequenza cardiaca
- Gesturing: riflessi o irritabilità
- Attività: tono muscolare
- Respirazione: sforzo respiratorio e ritmo

Quali sono i criteri per il punteggio del test?

Lo sforzo respiratorio ottiene 0 quando il bambino non respira; un punteggio di 1 nel caso in cui il neonato presenti irregolari, lente respirazioni o debole pianto, e al bambino vengono dati due punti quando il suo ritmo e sforzo sono normali e il pianto è adeguato.

La valutazione della frequenza cardiaca, che viene esaminato con lo stetoscopio, è 0 punti se il neonato non ha polso; 1 punto se ha meno di cento battiti al minuto e 2 punti quando il cuore del bambino batte normalmente, a più di cento battiti al minuto.


Tono muscolare È preoccupante quando non c'è movimento e i muscoli sono flaccidi e flaccidi, situazione in cui al bambino verrà dato un punteggio di 0 punti. Se le braccia e le gambe sono flesse e hanno poco movimento, il tono muscolare sarà segnato con 1 punto e se c'è movimento attivo e spontaneo, il punteggio sarà 2.

La risposta riflette la stimolazione, ad esempio, con una piccola puntura o mettendo un piccolo catetere nel naso, è valutato con 0 punti se il neonato non reagisce; con 1 punto quando c'è un leggero gesto facciale o smorfie discrete, e con un 2 nei casi in cui il bambino gesticola, tossisce, starnutisce o piange prima della stimolazione.

Il colore della pelle riceverà 0 punti se è bluastro, grigiastro o pallido in tutto il corpo; 1 punto quando il bambino ha un tono rosa ma le mani e i piedi sono blu e 2 punti quando ha un tono normale, rosa, su tutto il corpo.


Come vengono interpretati i risultati del test di Apgar?

- Valori normali, da 7 in su. Maggiore è la somma totale dei punteggi assegnati in questi cinque aspetti del test di Apgar, il neonato si evolverà meglio dopo la nascita. I punteggi di 7, 8 e 9 sono considerati un risultato normale, il che significa che il bambino è in buona salute. Pochi bambini ottengono un 10, poiché la maggior parte nascono con arti bluastri.

- Punteggi sotto 7. I voti inferiori a 7 presumono che il bambino abbia bisogno di un qualche tipo di intervento medico. L'aiuto diventerà più urgente in modo che il bambino si adatti al nuovo ambiente in base al punteggio finale. Questo di solito è basso dopo un parto cesareo o un parto complicato, quando c'è del fluido nel tratto respiratorio o nei neonati prematuri. In questi casi, potrebbe essere necessario che il bambino entri nell'unità di neonatologia ospedaliera. Il Neonatologo spiegherà in ogni momento quali misure saranno prese per la migliore cura del bambino e che potrai trascorrere con lui il più a lungo possibile.

Qual è lo scopo del test di Apgar?

Questo test di Apgar viene eseguito dallo specialista in Neonatologia presente al momento della consegna e viene effettuato per conoscere lo stato fisico del neonato e escludere la necessità di cure mediche o trattamenti di emergenza. Si svolge in due fasi:

- Al minuto 1, subito dopo la nascita, per sapere come il bambino ha sopportato il processo di nascita.

- Successivamente, al minuto 5 dopo la consegna, per verificare il loro adattamento alla vita extrauterina.

A volte, quando lo stato fisico del bambino è preoccupante o se i risultati della seconda analisi hanno un punteggio basso, è necessario ripeterlo dieci minuti dopo la nascita. In questo caso, i risultati di questo nuovo test indicano se il bambino ha bisogno di aiuto con la respirazione o soffre di problemi cardiovascolari, per esempio.

Dr. Paloma Nacher. Neonatologo presso l'Ospedale La Milagrosa di Madrid.

Video: El test de Apgar del bebé


Articoli Interessanti

Idee per chiedere scusa: di solito chiedi perdono?

Idee per chiedere scusa: di solito chiedi perdono?

A volte la relazione con gli altri non è molto fluida; inoltre, a volte l'uomo è veramente un lupo per l'uomo, come diceva il filosofo. Eppure, siamo chiamati alla felicità e all'armonia. Cosa...

Conseguenze in una brutta sala da pranzo

Conseguenze in una brutta sala da pranzo

I bambini di 4 e 6 anni che non mangiano bene, chiamati anche "cattivi mangiatori", hanno un livello di assistenza inferiore a quelli che mangiano sano, secondo uno studio realizzato con la...

I pericoli dell'inattività fisica

I pericoli dell'inattività fisica

È noto per tutti i benefici offerti da una vita attiva a un ritmo più rapido sedentario. Il primo di essi garantisce una buona salute mentre il secondo aumenta le probabilità di soffrire di obesità,...