Decalogo per facilitare il ritorno a scuola

Tornare a scuola dopo le vacanze causa quasi sempre dei nervi. In alcuni casi, il ritorno a scuola si confonde con la sindrome post-festiva e genera stress nei bambini. L'ansia prima dei primi giorni di scuola, irrequietezza, angoscia, nervosismo, mancanza di appetito o problemi digestivi come vomito o diarrea sono alcuni dei sintomi più evidenti.

Come ha spiegato il dottor Gualberto Díaz, specialista in medicina di famiglia e di comunità e specialista universitario in omeopatia, il ruolo dei genitori è fondamentale per trasmettere ai bambini tranquillità e un graduale adattamento nel ritorno a scuola, in modo che possano recuperare la routine del miglior modo possibile. " Ma come si fa? Mettendo in moto questo decalogo di 10 consigli per aiutare i bambini ad affrontare i primi giorni di scuola senza paura o ansia.


10 consigli per facilitare il ritorno a scuola

1. Contrassegnare gradualmente i nuovi programmi. Dopo tre mesi di vacanza, svegliarsi al mattino è la parte più difficile per i bambini perché i loro orologi biologici non cambiano al volo. Pertanto, essi beneficeranno se la routine mattutina viene introdotta gradualmente e andando a letto presto durante gli ultimi giorni di vacanze per adattarsi a questo nuovo ritmo.

2. Pianificare un programma di attività. È consigliabile aiutarli a sviluppare un calendario per organizzare i diversi compiti e le attività extrascolastiche che svolgeranno. In questo modo, se i genitori sono coinvolti, contribuiscono ad aumentare l'autostima dei loro figli e ad affrontare con entusiasmo l'inizio del nuovo corso.


3. Crea una routine prima di coricarsi. Stabilire un programma costante poiché le routine creano sicurezza. Inoltre, genera un ambiente confortevole e silenzioso per favorire il relax.

4. Stabilire standard e tempo libero. Non dovresti interrompere completamente le routine estive, ma gradualmente adattarle gradualmente. Vale a dire, non lasciare completamente il parco, le ore di gioco o il tempo libero, ma ridurli a poco a poco, allo stesso tempo, introducendo nuovi compiti legati allo studio e ai compiti.

5. Condividi tempo famiglia. Spesso, il lavoro e gli obblighi limitano il tempo che le famiglie trascorrono insieme. Pertanto, aiutare i bambini a fare i compiti, preparare la cena insieme, organizzare viaggi di fine settimana, ecc., Sono buone idee per incontrarsi e aumentare la complicità tra genitori e figli.


6. Motivare attraverso nuovi scopi. È importante stimolare il loro sviluppo personale e la creatività fissando obiettivi a medio e lungo termine, come migliorare i voti in matematica o imparare un'altra lingua e sentire il sostegno dei loro genitori in tutti gli obiettivi proposti.

7. Crea uno spazio per studiare. Per evitare distrazioni e acquisire buone abitudini di studio è necessario preparare una stanza per questa funzione, con una corretta illuminazione, ordinata, con matite e penne organizzate, in silenzio, ad una temperatura adeguata e con un comodo tavolo e una sedia.

8. Preparare un elenco delle forniture scolastiche necessarie per il nuovo corso e verificare cosa può essere riutilizzato rispetto agli anni precedenti. Pianificando attentamente gli acquisti è possibile evitare spese eccessive e, inoltre, è una buona opportunità per insegnare ai bambini a consumare in modo responsabile.

9. Insegna le abitudini igieniche. Sin dalla tenera età è importante che acquisiscano buone pratiche igieniche per prevenire infezioni e altri problemi di salute che spesso hanno origine nelle scuole. Infatti, molte delle infezioni sono infette a scuola e sono dovute alle basse difese dei bambini.

10. Consultare lo specialista. Come negli adulti, se i sintomi di ansia durano più di due settimane, si consiglia di andare da uno specialista.

Marina Berrio
Asesesoramiento:Il dottor Gualberto Díaz, specialista in medicina di famiglia e di comunità e specialista universitario in omeopatia di Boiron Laboratories.

Video: Luca Abete e i BAMBINI ROM al ritorno da scuola!


Articoli Interessanti

Come comportarsi se un bambino ha commesso un crimine

Come comportarsi se un bambino ha commesso un crimine

Indipendentemente da quanto impeto tu abbia dato all'istruzione di un bambino, ci sono episodi in cui non puoi controllare le tue azioni. Che sia per la vicinanza dei suoi amici o perché si sia...