Più di 28.000 insegnanti in meno negli ultimi 4 anni

Il numero di insegnanti nell'istruzione pubblica non universitaria è diminuito nel 2004 più di 28.000 insegnanti negli ultimi quattro anni, secondo il Public Education Syndicate (ANPE), a causa dei tagli all'istruzione che si sono verificati durante la crisi economica. Questa riduzione degli insegnanti si è verificata principalmente in termini di sostegno scolastico per gli studenti.

Tuttavia, la perdita di personale docente nell'istruzione pubblica non universitaria, ovvero l'infanzia, l'istruzione primaria e speciale, l'ESO, il diploma di maturità, i corsi di formazione professionale e i programmi di qualificazione professionale iniziale, non si ferma, perché anche se continuano a essere convocati le opposizioni, di ogni 100 professori che si ritirano, occupano solo il 10 percento dei seggi.


Tuttavia, la richiesta di concorsi per insegnanti continua. Nove comunità, tra le quali, Andalusia e Madrid, hanno già chiamato l'opposizione al corpo degli insegnanti per il 2015, otto in più rispetto al 2014. Per quanto riguarda l'istruzione secondaria, altre nove regioni hanno anche offerto posti per insegnanti, secondo i dati pubblicati dalla National Association of State Teachers (ANPE).

La riduzione del personale docente

Attualmente, il 67% dei centri di formazione non universitari sono pubblici e il 71% degli insegnanti lavora lì. L'anno accademico 2012-13 è stato l'anno peggiore per gli insegnanti, in particolare per gli insegnanti delle scuole pubbliche che, secondo i dati pubblicati dal Ministero della Pubblica Istruzione, hanno visto la loro presenza in classe ridurre di 21.899 persone.


Questa riduzione è data dall'entrata in vigore del regio decreto 14/2012 e del regio decreto 20/2012, che attua una serie di misure quali la sostituzione di funzionari che causano congedi per malattia, è del 10%, percentuali degli studenti, che le vittime di manodopera non sono coperte o che il tasso di sostituzione, o la stessa cosa, secondo un portavoce della Segreteria della Comunicazione della National Association of State Teachers (ANPE).

Insegnanti intermedi con salari peggiori

I posti sono coperti da professori ad interim con condizioni economiche peggiori perché hanno un numero maggiore di posizioni parziali. In alcune comunità il numero di tirocinanti raggiunge il 20%.
Tuttavia, il Consiglio di Stato della scuola nella sua relazione del 2014 sul sistema scolastico spagnolo ritiene positivo promuovere un'ampia gamma di impieghi pubblici nel settore dell'istruzione, chiamando tutti i posti di lavoro originari. Chiede anche che i criteri per l'assunzione di insegnanti interinali siano chiariti.


La nuova proposta del Ministero della Pubblica Istruzione per insegnanti non sembra cambiare questo panorama poiché per il prossimo corso prevede di assumere 2.000 studiosi per svolgere i compiti di supporto nelle scuole pubbliche.

Marisol New

Potresti anche essere interessato:

- Rispetto nei confronti degli insegnanti

- Il grande insegnamento dell'insegnante cattivo

- L'educazione finanziaria raggiunge le scuole

Video: Noah Movie HD Official Full Version


Articoli Interessanti

Gli effetti negativi della crisi sui bambini

Gli effetti negativi della crisi sui bambini

La forte recessione economica, come quella che stiamo vivendo negli ultimi anni in tutto il mondo, può portare a conseguenze negative inaspettate per la vita di bambini e adolescenti. Salute mentale...

10 misure di sicurezza per i bambini nelle piscine

10 misure di sicurezza per i bambini nelle piscine

La stagione balneare inizia e molti piscine aprono le loro porte accompagnate da alte temperature. Evitare gli incidenti è uno degli obiettivi del VI Campagna Sicurezza dei bambini nella piscina, una...