12 idee che ti aiutano a educare i bambini

L'educazione è una scienza e un'arte. Un'arte perché non ci sono regole fisse e ogni caso è diverso, ogni circostanza è unica, perché le persone sono irripetibili. Ma, a sua volta, è una scienza e come tale è necessario conoscerla, studiarla e dedicare ore di lavoro. Nessuno è nato sapendo e oggi l'esperienza ereditata dai nostri genitori nell'area dell'educazione non è sufficiente. Con questi 12 idee che aiutano a educare i bambini Sarà più facile

12 consigli per educare i bambini

1. I bambini fanno quello che fai
I nostri figli ci osservano per ottenere le chiavi su come comportarsi nel mondo, noi siamo il loro modello da imitare. Per questo motivo, dobbiamo usare il nostro comportamento per guidarli. Quello che facciamo è spesso molto più importante di quanto immaginiamo. Se vogliamo che nostro figlio dica "per favore", dobbiamo prima dirlo. Se non vogliamo che tu alzi la tua voce, dobbiamo anche mantenere un tono di voce ragionevole.


2. Mantieni le promesse
Quando facciamo promesse, che siano buone o cattive, i nostri figli imparano a fidarsi di noi e a rispettarci. Quindi, quando promettiamo di andare a fare una passeggiata dopo aver raccolto i suoi giocattoli, dovremo essere pronti a lasciare la casa, non appena avrà terminato il suo obbligo. Quando ti avvertiamo che lasceremo la biblioteca se non smetti di correre attraverso i corridoi, saremo pronti a partire immediatamente se continuerai a comportarti così. Non c'è bisogno di montare uno scandalo.

3. Scendi al tuo livello
Inginocchiarsi o accovacciarsi vicino ai bambini è uno strumento molto potente per comunicare positivamente con loro. Essere vicini a loro ci consente di perfezionare ciò che dovrebbero essere sentirsi o pensare. Inoltre, li aiuta a concentrarsi su ciò che diciamo o chiediamo loro. Se ci avviciniamo e otteniamo la loro attenzione, non sarà necessario che ci guardino.


4. Ascolta attentamente
L'ascolto attivo è un altro strumento per aiutare i bambini a far fronte alle loro emozioni. Tendono ad essere frustrati, specialmente se non riescono ad esprimersi abbastanza bene da poterli capire. Quindi, quando ripetiamo ciò che ci dicono e ciò che pensiamo, li aiutiamo ad alleviare una parte della loro tensione e a farli sentire rispettati e consolati. Questo può prevenire molti capricci di potenziale carattere.

5. Sorprendilo comportandoti bene
Quando nostro figlio si comporta come ci aspettiamo da lui, possiamo dargli una risposta molto positiva. Ad esempio, "Quanto sono felice, ti stai comportando ma molto bene!". "Come mi piace quando tieni tutti i giocattoli dopo aver giocato!" Questo atteggiamento funziona meglio di "aspettare" il tempo per andare in piazza e rimproverarlo per aver lasciato tutto disordinato. Questa risposta positiva viene talvolta definita elogio descrittivo. Un buon scopo è quello di fare sei commenti positivi (lodi e incoraggiamenti), per ogni commento negativo (critica e rimprovero). È bene ricordare che i bambini cercano l'attenzione negativa, se è l'unica alternativa a cui prestare attenzione.


6. Scegli saggiamente le battaglie
Prima di intervenire in qualcosa che sta facendo tuo figlio, chiediti prima se è davvero necessario. Dando istruzioni e risposte negative solo quando sono strettamente necessarie, crei meno opportunità per conflitti e cattivi sentimenti. Le regole sono importanti, ma devi riservarle per cose importanti.

7. Rendilo semplice e semplice
Devi impartire istruzioni chiare in termini semplici, in modo che tuo figlio sappia cosa ci si aspetta da lui. Ad esempio, "Per favore, non lasciarmi la mano quando attraversiamo la strada".

8. Responsabilità e conseguenze
Man mano che i bambini invecchiano, è bene tenerli responsabili del proprio comportamento, dando loro la possibilità di sperimentare le naturali conseguenze del loro comportamento. Non possiamo essere costantemente i cattivi nel film. Ad esempio, se hai dimenticato di mettere la scatola del pranzo nello zaino, all'ora di pranzo ti sentirai affamato, una volta, perché il prossimo si preoccuperà di prenderlo. A volte, con le migliori intenzioni, facciamo troppo per i nostri figli e non permettiamo loro di imparare da soli. Altre volte dovremo far vedere loro le conseguenze di comportamenti inaccettabili, assicurandoci di averne spiegato le conseguenze e di averle comprese.

9. Dillo una volta e continua
La lattina è noiosa per i genitori e non funziona. Dobbiamo evitare minacce inutili, perché finiranno per essere ignorate. Il modo migliore è di dire loro le cose solo una volta e intervenire solo se in seguito è necessario stabilire dei limiti o mantenere una regola.

10. Fallo sentire importante
I bambini amano essere in grado di contribuire alla famiglia. Puoi iniziare assegnando loro alcuni compiti facili o cose che possono fare per svolgere un ruolo importante nell'aiutare le faccende domestiche. Questo li farà sentire importanti e orgogliosi di dare una mano. Inoltre li aiutano a sentirsi responsabili e ad aumentare la loro autostima.

11. Anticipare possibili conflitti
A volte, non possiamo frequentare i nostri figli come vorremmo o non possiamo accompagnarli in nessuna occasione importante per loro, a causa di circostanze al di fuori del nostro controllo (un viaggio di lavoro). In questi casi, è bene prevedere in anticipo queste delicate situazioni per pianificare i bisogni del tuo bambino e spiegare perché abbiamo bisogno della tua comprensione e collaborazione. In questo modo, saranno preparati a ciò che ci aspettiamo da loro in quel momento.

12. Mantenere il senso dell'umorismo
Un altro modo per ridurre la tensione e possibili conflitti è usare l'umorismo. Devi diventare il mostro minaccioso per solleticare o fare rumori animali, in situazioni che lo richiedono. Tuttavia, non dovresti usare l'umorismo nei loro difetti, perché non li aiuta affatto. I bambini sono molto feriti dalle provocazioni dei genitori. Con le battute devi ridere tutto.

Chiavi per riflettere sull'educazione familiare

- È molto utile aiutare i bambini a rafforzare i loro atteggiamenti positivi. Lodare i buoni atti, incoraggiarli a ripeterli.
- Le abitudini sono acquisite al meglio attraverso "ripetute azioni gratuite con sforzo". Cioè, coscientemente e amato da chiunque li faccia.
- Se istruiamo con premi e punizioni, osservandoli o con atteggiamenti autoritari, i bambini non agiranno con libertà, ma mediati.
- Aiuta i tuoi figli ad essere atleti e eviterete molti problemi nell'adolescenza. È molto bello se riesci a trovare qualcuno dei tuoi hobby.

Un buon inizio per attuare tutte queste idee è che ti siedi insieme per valutare se il modo di educare i tuoi figli corrisponde a un'educazione che promuova abitudini e virtù o, al contrario, premi materiali, punizioni, sorveglianza e regole imposte. Questi devono esistere, ma è meglio che siano accettati liberamente. Scegli un'idea o due di quelli che proponiamo in alto e mettiti al lavoro!

Fernando Corominas. Autore di Educar Hoy, da Editorial Palabra.

Video: Tecnica Montessori per canalizzare la rabbia e il nervosismo dei bambini


Articoli Interessanti

Fase egoista, cosa c'è dietro questo atteggiamento?

Fase egoista, cosa c'è dietro questo atteggiamento?

La condivisione è uno dei migliori valori che la maggior parte delle persone può imparare piccolo. Il fatto di dare agli altri l'opportunità di essere felici con ciò che si gode è qualcosa di...

Il bambino arriva ... senza manuale di istruzioni!

Il bambino arriva ... senza manuale di istruzioni!

Poche situazioni impongono tanto quanto arrivare con la nostra prima figlia dall'ospedale e sapendo che, all'improvviso, siamo irrevocabilmente e permanentemente responsabili di questo piccolo e...