La crisi dei bambini che piangono

Se c'è un tempo e un luogo in cui la crisi del pianto dei bambini diventa evidente, questo è l'ingresso alla scuola. Si verifica a causa dell'angoscia di una separazione che dura gran parte della giornata e si ripete ogni giorno. Per un bambino di tre anni e più, questa separazione è molto lunga. Come reagire quando il il bambino piange ripetutamente tutte le volte che devi andare a scuola?

Piangere crisi a causa dell'angoscia della separazione

Accade spesso che, quando si lascia il bambino nell'asilo nido, nella casa di un membro della famiglia o della bambinaia, a grida di lacrime prima della separazione dei loro genitori. In questo caso, noi genitori dobbiamo reagire con calma per mostrare al bambino che ha il diritto di piangere, ma che non sta vivendo una catastrofe. Non si tratta di comportarsi con indifferenza, ma di avere un atteggiamento rassicurante. È consigliabile i genitori se ne vanno senza aspettare che il bambino si calmi. Spesso le grida cessano non appena i genitori si girano.


Tuttavia, è importante chiedersi come il bambino abbia trascorso il giorno in cui andiamo a prenderlo. Il pianto è durato a lungo? Hai iniziato a suonare subito? Se il bambino ha pianto troppo a lungo o se è rimasto indifferente, scoraggiato, senza muoversi, i genitori dovrebbero prestare attenzione, riconsiderando le circostanze o il modo di prendersi cura di lui.

Dobbiamo tenere a mente che i bambini che soffrono di questa ansia dovuta alla separazione dei genitori ristagna nel loro adattamento a scuola, sono passivi e sembrano non avere alcun interesse a crescere. È conveniente che raccontiamo loro le nostre storie su quando siamo andati a scuola e, allo stesso tempo, non ci dimostriamo eccessivamente esigenti, ma comprendiamo la loro situazione e con buon umore quando si tratta di portarli a scuola.


Noi genitori non possiamo sparire

Prima si interviene nella vita del bambino, più è probabile che progredisca rapidamente. Ma insegnare al bambino a superare la sua paura della separazione non vale nessuna formula. Un errore in cui i genitori possono cadere è lasciare nostro figlio con qualcuno che si prenda cura di lui e se ne vada, approfittando del fatto che sta dormendo. Per il bambino può essere una tremenda angoscia svegliarsi e vedere che siamo partiti senza salutarlo, senza dirgli quando torneremo. Siamo scomparsi e nessuno ci ha avvertito della nostra assenza; la sua angoscia aumenterà, potrebbe anche arrivare a interrompere il sogno. Il bambino sviluppa questa reazione perché vede un sonno pericoloso: i suoi genitori possono scomparire. Pertanto, si raccomanda che ogni volta che saremo assenti, facciamo sapere al bambino.

Capire la separazione dei genitori

È necessario annunciare che saremo assenti, che torneremo, che comprendiamo la loro tristezza, ma che la vita non si ferma a causa di ciò. Il bambino accetta queste parole con affetto e comprende ciò che i suoi genitori gli dicono, anche se la separazione è dolorosa. Se è un bambino più grande, è conveniente ricorrere al suo desiderio di crescere, che gli permetterà di accettare una separazione temporanea.


Può anche essere utile lasciare il bambino con un "capriccio", che può essere il tuo animale di peluche preferito, un giocattolo o un capo di abbigliamento impregnato dell'odore di tua madre. Questo oggetto transazionale, collegandolo a sua madre o alla sua casa, diventerà un fattore di sicurezza.

Tuttavia, la separazione nei primi mesi di vita del bambino non è consigliabile, invece, più tardi e sempre annunciandola, è consigliabile provocarla. I bambini che non sono mai stati separati dai genitori si sentono infinitamente più colpiti della media quando si verifica la prima separazione. Non sono preparati ad affrontarlo, a differenza di quelli che hanno beneficiato di un apprendimento ben orientato.

Suggerimenti per superare l'ansia da separazione

- Invita gli amici di tuo figlio a tornare a casa a giocare. Una volta stabilito un rapporto di fiducia, costerà molto meno al bambino di essere quello che frequenta questo tipo di appuntamento.

- Non perdere mai la parola. Se abbiamo promesso al bambino di prenderlo in una certa ora, saremo lì in tempo. Altrimenti verremmo incoraggiati dalla loro insicurezza e dipendenza.

- Non c'è niente di meglio da imparare a separare dalla pratica. Se tutti i fine settimana, ad esempio, lasciamo il nostro piccolo un'ora con i nonni, arriverà un momento in cui non solo non si soffre di ansia ma, al contrario, non vedrà l'ora che arrivi il sabato.

- Non comportarsi in modo pericoloso davanti al bambino. Trasmettere costantemente le nostre paure finirebbe per trasformarlo in un ragazzo inevitabilmente enmadrado e dipendente.

- Evita di controllare costantemente tuo figlio. Anche a casa dobbiamo dargli una certa indipendenza e libertà. In questo modo imparerai a stare da solo e non avrai bisogno della nostra compagnia costante.

- Passa un fine settimana a casa di un parentePotrebbe essere il modo migliore per il nostro piccolo di iniziare a decollare.

Conchita Requero
CONSIGLIERE: Bernardette Lemoine. Psicóloga.

Video: Bambino ucraino pazzo - SOTTOTITOLI IN ITALIANO (SPECIALE 100 ISCRITTI)


Articoli Interessanti

Ricetta per smettere di fumare

Ricetta per smettere di fumare

Smetti di fumare! Sì, è facile da dire e difficile da raggiungere. Ci sono molte ragioni per smettere di fumare: dal costo economico alla salute di se stessi e degli altri, specialmente i figli di...

I giovani sono i più letti in Spagna

I giovani sono i più letti in Spagna

il lettura È una delle attività che ha i maggiori benefici per le persone. Dalla distrazione all'apprendimento di nuove conoscenze e allo sviluppo di capacità cognitive. Che siano su carta o sullo...