Come insegnare come gestire la paura durante le tempeste

il paura È una delle peggiori sensazioni che colpiscono le persone. Ci sono molte origini che possono innescarsi in questo stato, dal fuoco, passando attraverso persone dall'aspetto strano a fenomeni meteorologici. In quest'ultimo campo si trovano le tempeste, che con i loro tuoni e fulmini possono alterare il più piccolo della casa.

Impara a gestire il paure È un grande passo verso l'autonomia e la maturità in tutte le persone. Inoltre, insegnare ai bambini a gestire se stessi in queste situazioni aiuterà anche i bambini ad essere soli anche se questi fenomeni meteorologici si verificano per strada. Per questo, dalla Fondazione Nemours vengono offerti diversi suggerimenti in tre passaggi per calmare queste sensazioni.


Cosa sta succedendo

Il primo passo per calmare la paura delle tempeste è che il bambino capisce cosa sta succedendo. Come i giorni di sole, questi fenomeni sono parte della natura e si verificano quando si verificano determinate circostanze meteorologiche. Anche se in alcune serie o film sono legati a eventi cattivi o terrificanti.

I genitori dovrebbero far sembrare che questa relazione sia il risultato della finzione e che non avvenga nella realtà. L'unica cosa che succede quando c'è tempeste è che il cielo è pieno di raggi e che questi sono accompagnati dal suono caratteristico del tuono. L'ideale è andare in una biblioteca per offrire informazioni sulle origini scientifiche di questo fenomeno meteorologico.


Una volta che il bambino ha capito che la tempesta fa parte del catalogo dei fenomeni meteorologici, il passo successivo è che il bambino capisca che sono al riparo da un sacco di clamore formato da fulmini e tuoni. Essere in un luogo coperto impedirà gli effetti negativi di queste situazioni influenzare.

Calma e aspetta

Con tutto questo informazioni, i genitori dovrebbero chiedere ai loro figli se sono ancora preoccupati per ciò che accade fuori. L'obiettivo è che i bambini ragionino con tutte le informazioni che hanno e siano in grado di calmarsi all'interno delle loro case quando si rendono conto che non può accadere nulla di male. Vedendo come si evolve la tempesta e che, per quanto possa sembrare violento il tuono, sono al sicuro.

Ci sono situazioni in cui è possibile che il panico appaia come ad esempio che la luce si allontana come conseguenza di questa situazione. In questo momento, i genitori dovrebbero dare l'esempio e non perdere la pazienza, facendo capire ai piccoli che non appena il problema che ha causato questa situazione è risolto, il fornitura di energia elettrica ritornerà e tutto continuerà come al solito.


Infine, i genitori dovrebbero continuare con queste lezioni una volta che il sole è riapparso, chiarendolo molto violento che la tempesta è sembrata, alla fine questo sarà il risultato.

Damián Montero

Video: Come pensieri, parole e atteggiamenti influiscono sulla tua gioia - Parte 2


Articoli Interessanti

L'inserimento lavorativo: l'ascesa sociale dei giovani

L'inserimento lavorativo: l'ascesa sociale dei giovani

La crisi economica iniziata nel 2007-2008 e che attualmente si sta ritirando ha avuto un impatto piuttosto negativo sulla popolazione giovane, anche se prima di iniziare questa crisi, i giovani erano...

Pregorexia: la paura di ingrassare in gravidanza

Pregorexia: la paura di ingrassare in gravidanza

Restare magri durante la gravidanza è un'ossessione che colpisce sempre più donne, sebbene vada direttamente contro le leggi della natura. L'aumento di peso in gravidanza è necessario per la buona...