L'individuazione di problemi di apprendimento nei bambini come soluzione all'insuccesso scolastico

I dati di Eurostat chiariscono, la Spagna è il secondo paese dell'Unione europea con il più alto tasso di fallimento scolastico. Solo Malta supera le cifre del nostro paese in questo campo. Durante il 2017, all'interno dei nostri confini, il 18,3% dei giovani tra i 18 ei 24 anni ha abbandonato prematuramente gli studi, avendo completato il primo ciclo di istruzione secondaria.

Data questa situazione, ci sono molte organizzazioni che si concentrano sull'attenuazione di questi effetti e cercano di rimediare a questo contesto. È il caso della Fondazione Alisio e dell'Ospedale universitario Dexeus, che hanno lanciato un programma con il quale intendono riconoscere i primi sintomi che potrebbero causare fallimento scolastico e in questo modo trattarli.


Difficoltà di apprendimento

Tra i sintomi che sono destinati a rilevare includono disturbi dell'apprendimento quali dislessia o discalculia; disturbi del linguaggio o altri disturbi neuropsicologici come Disturbo da deficit di attenzione con o senza iperattività (ADHD) che, se aggiunti a situazioni socioeconomiche complesse, famiglie disfunzionali, ecc. possono danneggiare il persona in crescital ed educativo del bambino.

"L'obiettivo di questo progetto è quello di aiutare i bambini con complicate condizioni cognitive attraverso l'identificazione e il trattamento shock del disturbo, ma anche di formare gli educatori per seguire l'evoluzione del bambino una volta che il progetto è finito", spiega il presidente di la Fondazione Alisio, Pablo Garriga.


Questo programma è già stato lanciato durante il corso 2017-2018 con un totale di 44 studenti di una scuola di Barcellona. Questo test pilota ha avuto diverse fasi, la prima delle quali ha prestato attenzione alle caratteristiche di ogni bambino e rileva possibili disturbi che portano a difficoltà di apprendimento.

Dopo aver rilevato questi problemi, i genitori sono stati informati del situazione dei bambini e iniziò la seconda fase di questo test pilota. In questa parte è stata avviata una terapia di gruppo per 10 settimane. Pablo Garriga sottolinea che questo primo test ha offerto risultati interessanti e potrebbe servire ad adattare l'itinerario scolastico alle esigenze dei bambini, come la possibilità di eseguire esami scritti per gli studenti con dislessia.

Migliora le prestazioni scolastiche

Sebbene disturbi come la dislessia o l'ADHD possano influenzare il rendimento scolastico, ci sono molti altri fattori che possono influenzare anche questo. Ecco alcuni suggerimenti per evitare che lo studente fallisca nella sua vita accademica:


1. Informarsi e scoprire la causa delle scarse prestazioni. Osservare il bambino e parlare con lui può aiutare a trovare la causa delle scarse prestazioni: difficoltà nel vedere, problemi con un partner, ecc.

2. Creare una routine di studio che contribuisca al consolidamento dell'abitudine.

3. Educali a sviluppare la loro responsabilità e la loro capacità di sforzo. È importante che sin dalla giovane età sia loro insegnato ad essere responsabili e ad impegnarsi per raggiungere i propri obiettivi.

4. Impiegare una disciplina positiva e un adeguato livello di domanda.

5. Proporre obiettivi impegnativi ma accessibili. Se lo studente vede che è in grado di raggiungere determinati obiettivi, riceverà la motivazione per andare avanti.

6. Insegnare loro diverse tecniche di studio e scegliere quelle che si adattano alle loro caratteristiche.

Damián Montero

Video: The Choice is Ours (2016) Official Full Version


Articoli Interessanti

Bullismo: chi punisce la legge?

Bullismo: chi punisce la legge?

Il suicidio di Diego, un ragazzo di undici anni, precipitato da una finestra in una scuola di Madrid, riapre il dibattito sociale sull'efficacia delle misure contro il bullismo. Attualmente, 1 su 4...