L'inquinamento triplica le emergenze pediatriche per l'asma

Attualmente, si stima che il 10% dei bambini sia asmatico, una malattia cronica che peggiora a causa dell'inquinamento ambientale. Gli alti livelli di inquinamento nei giorni scorsi, insieme alle infezioni respiratorie invernali, hanno triplicato il numero di emergenze pediatriche dovute ad attacchi d'asma, secondo la Società Spagnola di Immunologia Clinica, Allergia e Asma Pediatrico (SEICAP).

Il numero di cure di emergenza pediatriche si è moltiplicato per tre e quasi il 90 per cento è legato al broncospasmo, una reazione caratteristica dell'infezione del tratto respiratorio causata dal virus respiratorio sinciziale (VRS), noto come virus della bronchiolite.


Particolarità dei bambini asmatici

Il SEICAP indica che il 10% dei bambini spagnoli soffre di asma, che è la malattia cronica più rilevante tra i bambini. L'asma nei bambini rende i loro bronchi infiammati e ristretti, il che rende difficile l'ingresso dell'aria e rende più difficile la respirazione. Se ci uniamo ad agenti esterni come inquinamento, aria fredda e freddo secco, la reazione può essere esagerata. "I sintomi della sua malattia, come la tosse, il respiro sibilante (fischio) o la sensazione di annegamento, peggiorano e possono causare una forte crisi", afferma la dott.ssa Elena Alonso, vicepresidente di SEICAP.

D'altra parte, "la fine dell'autunno e l'inizio dell'inverno è il periodo dell'anno in cui si osserva una maggiore incidenza di infezioni del tratto respiratorio poiché le basse temperature caratteristiche di questa stagione favoriscono la proliferazione di virus come il influenza, adenovirus o RSV ", afferma il dott. Alonso.


Come l'inquinamento colpisce le vie respiratorie

Il principale agente nocivo dell'inquinamento è il biossido di azoto, noto come NO2, che viene generato a causa della combustione dei motori, seguito dal biossido di zolfo (SO2). Entrambi colpiscono il tratto respiratorio e aggravano i sintomi delle infezioni del tratto respiratorio, soprattutto nei bambini e nei neonati, perché il biossido di azoto può indurre cambiamenti nel bronco terminale, causando infiammazione delle vie aeree e favorendo broncocostrizione.

Diversi studi hanno dimostrato gli effetti nocivi dell'esposizione all'inquinamento. Uno di questi è l'inglese pubblicato nell'ultimo numero della rivista PLoS One che afferma che l'inquinamento può causare una piccola riduzione generale della funzionalità polmonare e aumentare la prevalenza di bambini con diminuzioni clinicamente rilevanti della funzionalità polmonare.


Livelli di inquinamento nelle grandi città

Alcune città come Madrid, Valladolid e Oviedo hanno registrato i più alti livelli di inquinamento negli ultimi giorni, a causa della concentrazione di biossido di azoto (NO2). Madrid è stata quella che ha registrato picchi superiori a 250 microgrammi per metro cubo per diversi giorni consecutivi, il che ha aumentato le visite al pronto soccorso dei bambini con infezioni del tratto respiratorio.

Tra le misure raccomandate dal SEICAP, è importante evitare di rimanere nelle zone più inquinate il più a lungo possibile, non praticare sport all'aria aperta, utilizzare i mezzi pubblici, non esporsi al fumo di tabacco, evitare ambienti carichi, arieggiare bene le case, e aumentare l'attenzione dei bambini con asma.

Marisol Nuevo Espín

consiglio: Dott.ssa Cristina Ortega, membro del gruppo di lavoro di Allergia respiratoria e asma del SEICAP e capo dell'unità pneumologica di pneumologia e allergie dell'Ospedale Quirón San José. Dottoressa Elena Alonso, vice presidente di SEICAP.

Video: Uprooting the Leading Causes of Death


Articoli Interessanti

Idee per chiedere scusa: di solito chiedi perdono?

Idee per chiedere scusa: di solito chiedi perdono?

A volte la relazione con gli altri non è molto fluida; inoltre, a volte l'uomo è veramente un lupo per l'uomo, come diceva il filosofo. Eppure, siamo chiamati alla felicità e all'armonia. Cosa...

Conseguenze in una brutta sala da pranzo

Conseguenze in una brutta sala da pranzo

I bambini di 4 e 6 anni che non mangiano bene, chiamati anche "cattivi mangiatori", hanno un livello di assistenza inferiore a quelli che mangiano sano, secondo uno studio realizzato con la...

I pericoli dell'inattività fisica

I pericoli dell'inattività fisica

È noto per tutti i benefici offerti da una vita attiva a un ritmo più rapido sedentario. Il primo di essi garantisce una buona salute mentre il secondo aumenta le probabilità di soffrire di obesità,...