L'obesità aumenta il rischio di problemi all'anca

il obesità infantile È diventato uno dei grandi problemi di oggi. La vita sedentaria e l'aumento degli alimenti con alti livelli di grassi spiegano gli alti tassi di sovrappeso nelle nuove generazioni. Un contesto che dà origine a numerosi problemi come il diabete e, a lungo termine, le malattie cardiache, tra gli altri.

Un esempio è l'aumento dei problemi a lungo termine a causa del obesità. Un motivo in più per i genitori di prendere in considerazione ciò che hanno messo sul tavolo e garantire la buona nutrizione dei loro figli. Non dobbiamo mai dimenticare che ciò che è stato fatto oggi avrà effetti domani, nel bene e nel male.

Problemi a lungo termine

In che modo l'obesità influisce a lungo termine? Lo studio "L'obesità infantile e lo scivolamento dell'epifisi della testa del femore" ha analizzato i casi di 597,07 bambini da cinque a 6 anni e da un altro 39.468 da 11 a dodici anni. L'obiettivo era quello di analizzare il loro indice di massa corporea a quei tempi e vedere quante possibilità ci fossero per cambiare i loro problemi di peso nel corso degli anni.


Il 75% dei bambini tra i 5 e i 6 anni non presentava cambiamenti nel proprio indice di massa corporea quando incontravano il 12 anni. Una situazione che porta a problemi, come in questo caso uno slittamento dell'epifisi della testa del femore. In particolare, i bambini con obesità avevano una probabilità 20 volte superiore di soffrire di un problema ai fianchi nel lungo periodo.

Questo perché la struttura ossea del più piccolo, ancora in sviluppo, tieni un peso per il quale non sei preparato. Qualcosa che finisce per portare a questi problemi nei fianchi dall'usura prematura di loro. Gli autori dello studio sottolineano che sebbene la maggior parte di queste alterazioni possa essere risolta con un intervento chirurgico minore, l'importanza di qualsiasi intervento chirurgico deve essere presa in considerazione.


Prevenzione dell'obesità

La prevenzione dell'obesità è possibile seguendo routine come segue:

- Cibo vario Mangiare tutto e in modo equilibrato è sempre meglio che eliminare un gruppo alimentare o focalizzare una dieta su un singolo prodotto.

- Non saltare mai la colazione e rendere questo il pasto più importante della giornata, in modo da evitare di tagliare tra le ore durante il giorno.

- Nella dieta non dovrebbe mai mancare pasta, pane o riso, così come i legumi.

- Moderare il consumo di grassi, monitorare la quantità di cibi fritti che sono inclusi nel menu dei più piccoli.
- Monitorare la quantità di zucchero aggiunto che i bambini mangiano ed evitare pratiche come l'aggiunta di questo ingrediente ai prodotti che già lo hanno, come lo yogurt.

- Partecipa pienamente, non rendere questi punti una missione esclusiva dei bambini. I padri e le madri devono anche accettare queste norme e dare l'esempio.


Damián Montero

Video: Dolore al ginocchio (gonalgia): cause, sintomi, soluzioni | K.N.B.T


Articoli Interessanti

Bullismo: chi punisce la legge?

Bullismo: chi punisce la legge?

Il suicidio di Diego, un ragazzo di undici anni, precipitato da una finestra in una scuola di Madrid, riapre il dibattito sociale sull'efficacia delle misure contro il bullismo. Attualmente, 1 su 4...