Come proteggere i bambini dai pericoli di Internet

Il 17 maggio si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale di Internet, o Giornata mondiale della società dell'informazione, una festa progettata per ricordare le numerose possibilità offerte dalle nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione. Ed è che Internet ha più pro che contro, ma è necessario controllare i pericoli che si pongono per il più piccolo della casa.

Con questo pensiero, ci sono molti consigli che vengono dati per proteggere i bambini dai pericoli di Internet. Le molestie attraverso i social network, la toelettatura ... sono sempre più comuni e dobbiamo insegnare ai nostri figli poiché sono piccoli per proteggersi dai pericoli, anche se sono dei "nativi digitali" e i genitori devono imparare .


Protezione per bambini sotto i 5 anni

- Limiti: Sì, sono molto piccoli, ma è bene che conoscano i limiti e si adattino a loro. Ad esempio, nel tempo massimo di utilizzo di Internet.
- Sicurezza: mettere le password su dispositivi mobili come i tablet, in caso di perdita, rendere difficile per un estraneo accedere, ad esempio, alle foto di tuo figlio.
- Controllo parentale: In quei dispositivi che il tuo piccolo accede, stabilisce un sistema di controllo parentale adeguato alla sua età che gli consente di accedere solo al contenuto appropriato. Per questo, è necessario mantenere aggiornato il software di protezione scaricato.
- Download: Fai attenzione a ciò che scarichi perché a volte puoi avere virus o annunci indesiderati o che tuo figlio può vedere. Controlla le vecchie qualifiche e commenti prima di scaricare giochi o applicazioni per i più piccoli in casa.


Sicurezza di Internet nei bambini tra i 6 e i 9 anni

- Sicurezza: mantieni i dispositivi di sicurezza, ma tieni presente che è adatto all'età di tuo figlio (non è la stessa protezione di un bambino di tre anni che di un altro bambino di otto anni, ad esempio).
- Accordo: Parla ai tuoi figli delle pagine che possono visitare e spiega loro che tipo di informazioni personali non possono rivelare su Internet (come il nome della loro scuola, dove vivono o la loro agenda di attività). È anche bello parlare con i fratelli più grandi in modo che non mostrino cose inappropriate ai più piccoli in casa.
- Tempo: qui devi essere più severo e mantenere un limite di tempo specifico per Internet e le console.
- Download: Inoltre insegna al bambino ciò che può e non dovrebbe scaricare e assicurarsi che rispetti i consigli che gli hai dato in merito: che non accede a contenuti che non sono adatti a lui e che scarica solo applicazioni utili e non pericolose.
- Sii fermo: Se non pensi che tuo figlio sia abbastanza grande per vedere certi contenuti, resta fermo. È meglio parlare con lui e fargli capire che semplicemente lo proibiscono, ma è anche importante mantenere la stessa idea.


Protezione con bambini tra 10 e 12 anni

- Vai avanti: Una volta che i bambini crescono, sembra più difficile proteggerli dai pericoli di Internet. Gli esperti di 'Get Safe Online', un portale britannico progettato per proteggere grandi e vecchi dai rischi di Internet, raccomandano a questa età di "andare avanti": prima di acquistare un dispositivo tutto tuo, chiarisce quali saranno i limiti di utilizzo e che avrai sempre l'ultima parola.
- Comunicazione: Come sempre, la chiave è nella comunicazione. Parla con tuo figlio e fagli vedere cosa può essere condiviso e cosa non può essere condiviso. Parla delle informazioni, delle foto e dei video e anche dei commenti che lasciano: tutto è pubblico su Internet e lascia un segno, la cosiddetta "impronta digitale".
- Foto: È molto importante educare i nostri figli in modo che non inviino loro foto con vestiti piccoli agli altri, chiunque essi siano e abbiano tutta la fiducia in loro. Ancora: tutto è pubblico su Internet, anche se credono che solo i loro amici lo ricevano attraverso applicazioni come WhatsApp.
- Social network: I social network come Facebook hanno il limite di età in 13 anni, e questo è per qualcosa. Non permettere a tuo figlio di mentire sulla sua età per ottenere un account, tutto verrà a tempo debito.
- Coraggio: L'anonimato non è protezione su internet. Spiega bene a tuo figlio e inculca la responsabilità di non fare mai qualcosa online che non faresti o dirai in faccia

Proteggi un adolescente dai pericoli di Internet

Una volta che i bambini crescono e raggiungono l'adolescenza, il controllo è molto più complicato, ora la strategia deve essere diversa: comunicazione e fiducia. Parla ai tuoi figli dei pericoli, fagli vedere che, anche se "sanno tutto", anche tu hai conoscenza, e fidati che faranno la cosa giusta ma non fermarti essere "vigile"

I giovani sono esposti a contenuti inadeguati, a comportamenti che non sono quello che dovrebbero essere, e sono anche l'oggetto di pubblicità a loro indirizzata. Tutto ciò rappresenta rischi che devono conoscere per non pentirsi. Sebbene ogni social network abbia il proprio "linguaggio", come succede con Instagram, e ogni giorno ne appaiono di nuovi, il modo di comportarsi in essi deve essere sempre lo stesso: con grande responsabilità.

Che non dicono mai o fanno qualcosa che non farebbero di persona, quello mai pubblicare qualcosa di cui poi pentirai che non commentino come la loro vita personale è (i loro orari, le indicazioni, ecc.) sono i passi fondamentali.

Angela R. Bonachera

Video: Proteggere i bambini dai rischi di Internet


Articoli Interessanti

La nausea può essere davvero buona in gravidanza?

La nausea può essere davvero buona in gravidanza?

Nausea e vomito sono disagio molto frequente durante il gravidanza. Nonostante quanto sia difficile sopportare, una recente indagine mostra che possono essere utili per proteggere il bambino dalle...

Evoluzione del disegno per bambini

Evoluzione del disegno per bambini

Strisce, cerchi e zig zag sono i tratti che compongono gli scarabocchi dei bambini. Man mano che i bambini crescono, le opportunità di giocare, disegnare, imparare a parlare, camminare in modo...