L'ordinamento non è lo stesso del prelievo

Se quando torni a casa dal lavoro, vedi l'intera stanza disordinata, e pensi che ti darà qualcosa, calma! è tempo di Educa i tuoi bambini nell'ordine. Come? Passo dopo passo Devi approfittare dei tuoi momenti sensibili per trovare la motivazione necessaria per Metti tutto al suo posto.

L'ordinamento non è lo stesso del prelievo. La raccolta è mettere tutte le cose alla fine della giornata in una coppia di bauli o cassetti senza un metodo logico. L'ordinamento sta cercando un posto corrispondente per ogni cosa. E questa è proprio l'idea che dobbiamo trasmettere ai bambini dai due anni e fino a 10. Quando tutto ha il suo posto e vi viene inserito dopo averlo usato, quando vogliamo tornare a cercarlo, lo troveremo.


Sicuramente senti la seguente situazione: "la madre della piccola Marta, di nuovo disperata. Ha spiegato molte volte che le cose devono essere ordinate, dopo aver giocato devi posizionare i giocattoli al loro posto. Ma sembra che non lo sappia. La tua stanza è di nuovo manica per spalla. "Ordina la tua stanza adesso!" Dice arrabbiata e urlante "Ma hai cercato di educarla per il gioco e gli atti ripetitivi?

Come collegare l'ordine delle cose al loro posto corrispondente


Insegnare a ordinare con la logica è ciò che funziona meglio quando si tratta di trasferire questa idea ai bambini. Il sistema logico è quello che capiscono meglio e poi quello che ricordano meglio. Perché? I bambini amano le ripetizioni e questa è la chiave per educare i bambini in ordine. Proprio come si nascondono quasi sempre nello stesso posto quando giochiamo a nascondino o ci chiedono molte volte di leggerli la stessa storia, le ripetizioni per educare in ordine, a loro piacciono anche loro. Ecco alcuni esempi per insegnare ai tuoi figli a essere ordinati:

1. Giocattoli Ogni tipo di giocattolo ha il suo posto: tutte le auto in un baule rosso; le costruzioni nelle loro barche; i gadget da cucina in un baule giallo ...

2. Abbigliamento. A queste età, possiamo ordinare i tuoi vestiti aiutati da loro. Possono commentare e noi guidiamo e insegniamo. In questo modo saranno consapevoli che i loro vestiti hanno anche un ordine logico. Per prima cosa, abbiamo appeso i pantaloni, accanto alle camicie, poi agli abiti e alle gonne. Su una mensola le magliette, dall'altra le maglie, ecc.


3. Colori Ad esempio, matite. È bene che si abituino a metterli nella scatola, ordinati per colore. Lo apprezzeranno.

4. Libri. Ordinarli con lo scaffale seguendo un ordine logico è di grande aiuto per consultazioni future. È consigliabile insegnare loro a posizionare i libri in base alle dimensioni, alla collezione, ecc. E che sono loro a decidere come farlo, in base alla loro età, cioè inferiore o superiore a quella che useranno.

5. Lettura di storie. Tamibén può insegnare loro la logica dell'ordine e il significato di avere ordinato le cose attraverso storie lette o inventate, dove possiamo far loro vedere il valore dell'ordine.

6. Catene di eventi. Sono molto efficaci con i bambini piccoli, azioni ripetitive, costanti e sistematiche, con un ordine prestabilito, come, prima di andare a letto: raccogliere e ordinare la stanza, giochi, libri ... fare il bagno; vestiti sporchi: nel cestino; cenare, lavarsi i denti, leggere o leggere, baciare papà e mamma, pregare e spegnere le luci.

7. Ore. Dal momento che sono bambini, puoi provare a dare una certa regolarità ai pasti, alle ore di sonno, alle passeggiate, ai bisogni fisiologici, ecc. Avere un ordine nel programma ti dà sicurezza: sai cosa verrà dopo. Crea routine e routine, abitudini.

Suggerimenti per motivare i bambini a ordinare

- Loda sempre tuo figlio. Lascialo vedere che ti senti orgoglioso dei suoi risultati. Gioca e ridi con lui! Ma mentre ancora esigente nell'ordine

- Non ossessionare per l'ordine a tal punto che produci ansia e che continui a perseguitare il tuo bambino. Prenditi un po 'di tempo, per esempio, prima o dopo il bagno del pomeriggio.

- Se da bambino gli insegni a ordinare la stanza, da bambino saprà come organizzare la sua vita."Ricorda che tuo figlio dovrebbe anche vedere che anche tu hai ordinato le tue cose.

- Nessun ordine chiamato quando raccogli le cose o quando le cose sono raccolte a caso per rimuoverle dalla vista, senza metterle nel posto che corrisponde a ciascuna.

- È bello chiedere a tuo figlio di aiutarti a ordinare o ritirare a casa: la cucina, la lavastoviglie, il bagno, i cuscini delle poltrone, ecc.

Ogni volta che il bambino ha ordinato (o almeno provato) i suoi giocattoli, libri, colori, possiamo dargli un adesivo colorato sulla fronte o una scheda cartacea. Alla fine della settimana conteremo. Se consideriamo che hai ordinato più volte che meno, puoi ricevere un piccolo premio: un dessert, un'attività ecc ...

Marisol Nuevo Espín

Video: Processo Nigrelli vs Marcianò: inesistente la recidiva-reiterata. Un falso da manuale!


Articoli Interessanti

Bullismo: chi punisce la legge?

Bullismo: chi punisce la legge?

Il suicidio di Diego, un ragazzo di undici anni, precipitato da una finestra in una scuola di Madrid, riapre il dibattito sociale sull'efficacia delle misure contro il bullismo. Attualmente, 1 su 4...