La musica nei bambini migliora l'udito

La musica è essenziale nello sviluppo dei bambini. Movimento, ritmo, udito e, nel caso in cui tutti questi vantaggi fossero pochi, un'indagine ha raggiunto la conclusione che praticare musica durante l'infanzia porta a livelli di udito migliori quando si tratta di vecchiaia.

La ricerca, pubblicata nel gennaio di quest'anno nel Journal of Neuroscience, ha osservato come gli anziani che hanno avuto un contatto importante con la musica (strumenti suonati, ad esempio) durante la loro infanzia, siano il 20% più veloci al momento di identificare i suoni del discorso, un beneficio che era stato precedentemente osservato negli adulti che avevano avuto anche un'infanzia molto legata alla musica.


Durante lo studio, alle persone anziane è stato chiesto di identificare i suoni del discorso e osservato come il comportamento del cervello di coloro che avevano avuto un allenamento musicale era tra due e tre volte più veloce di quelli che non erano stati in contatto con la musica. Quindi, è stato rilevato che il cervello dei "vecchi" musicisti offriva una rappresentazione molto più dettagliata, chiara e precisa del segnale vocale.

In questo modo, è dimostrato che il l'allenamento musicale quando sei un bambino può prevenire la perdita delle capacità uditive e linguistiche nella vecchiaia. In effetti, la capacità di comprendere il linguaggio è una delle funzioni cognitive che diminuiscono con l'età, quindi sapere che si può evitare di perderlo con la musica è una buona notizia.


Benefici della musica durante l'infanzia

Inizia da studiare musica prima dei 14 anni e continuare con la loro pratica per un decennio o più è, secondo il rapporto, essenziale per rafforzare le aree chiave del cervello chi è responsabile per il riconoscimento della voce. Così, nello studio, è stata trovata una forte evidenza che il benefici della musica sono mantenuti anche nei cervelli più anziani.

Le attività musicali sono "un modo attraente per allenare il cervello", spiega lo studio, aggiungendo l'importanza della scoperta: una forte evidenza L'educazione musicale non è solo di beneficio nell'età adulta, ma anche nella vecchiaia.

Questi ultimi risultati si aggiungono al benefici della musica nei bambini. Ed è che la pratica musicale non solo aiuta lo sviluppo del cervello, ma contrasta anche il deterioramento proprio dell'età. In breve, se stai considerando attività extrascolastiche per il tuo piccolo o lo osservi tuo figlio mostra interesse per la musica, approfittane. Non ti beneficerà solo come un bambino, ma anche quando sarà il tuo turno di diventare nonni.


Angela R. Bonachera

Video: Come Migliorare l'Udito


Articoli Interessanti

Ricetta per smettere di fumare

Ricetta per smettere di fumare

Smetti di fumare! Sì, è facile da dire e difficile da raggiungere. Ci sono molte ragioni per smettere di fumare: dal costo economico alla salute di se stessi e degli altri, specialmente i figli di...

I giovani sono i più letti in Spagna

I giovani sono i più letti in Spagna

il lettura È una delle attività che ha i maggiori benefici per le persone. Dalla distrazione all'apprendimento di nuove conoscenze e allo sviluppo di capacità cognitive. Che siano su carta o sullo...