Come insegnare ai bambini ad essere un buon compagno di classe

Il ritorno a scuola è arrivato, i più piccoli tornano in classe e passeranno ore e ore a studiare. Ma non solo interiorizzeranno la conoscenza, ma socializzeranno anche con altri bambini della stessa età. Dai giochi della ricreazione, alla realizzazione di opere comuni. Sii buono compagno Aiuterà questi momenti nel modo migliore possibile.

Prima di iniziare il corso puoi ricordare diversi concetti relativi al bene compagnia. Un modo per garantire il progresso dell'anno scolastico e l'eccellente sviluppo all'interno delle aule. Per questo motivo, dalla Facundo Quiroga School, diversi consigli vengono ricordati per questo scopo, rendendo la scuola non solo un luogo per imparare, ma anche per essere in grado di costruire grandi amicizie.


Empatia e pensare agli altri

Da questa scuola ti ricordi l'importanza di pensare agli altri e non solo a te stesso. Questo è il modo migliore per garantire la convivenza, creare coscienza di gruppo. un obiettivo per ottenere con i seguenti suggerimenti:

- Crea sensazioni di gruppo, uno spirito che incoraggia e non si chiude.

- Cooperare con scopi comuni, o una vittoria della squadra mentre si gioca in recesso o si raggiunge il lavoro scolastico.

- Sii generoso non solo con quelli che si conoscono. Un esempio è ricevere nuovi colleghi e trattarli nel miglior modo possibile per integrarli.


- Conoscere le capacità degli altri e imparare da loro. In questo modo, il più piccolo darà potere

- Conoscere se stessi nel miglior modo possibile per sapere cosa può essere contribuito da uno che serve gli altri.

Come superare la timidezza per fare amicizia

Il problema è di adattare a nuovi ambienti la timidezza del più piccolo? È questa la ragione che rende difficile per i bambini creare un gruppo? Questi sono alcuni suggerimenti che vengono offerti dal Ospedale Sant Joan de Déu per superare questa sensazione:

- Non forzarlo. "Saluta", "non nascondi", "vai a giocare con i bambini". La reazione di alcuni genitori alla timidezza del loro bambino è di insistere che sia aperto e di spingerlo a fare un comportamento per il quale non è preparato. "Il meglio che possiamo fare quando il bambino agisce con timidezza non è quello di insistere, forzare o forzare, più diciamo, meno otterremo", dice Sara Tarrés, autrice del blog di maternità Mia mamma è una psicologa infantile.


- Evita iperprotezione. I genitori iperprotettivi prendono la parola nel nome del loro bambino e vengono a confortarlo ogni volta che mostra il ritiro. Questo, tuttavia, non aiuta il bambino a superare la sua timidezza a poco a poco. Inoltre, non è consigliabile evitare a tutti i costi situazioni che potrebbero essere scomode per il bambino, poiché l'isolamento sociale aumenta solo il problema.

- Non taggare. Le etichette per i minori sono pericolose. Non è consigliabile schermare dagli altri l'atteggiamento del bambino con il classico "è che è molto timido". In una nuova situazione, è meglio lasciarlo rilassare a poco a poco, finché non lo accetti normalmente.

- Genitori socievoli, bambini socievoli. Se i bambini osservano che i loro genitori adottano un comportamento e un atteggiamento socievole di fronte a nuove circostanze (non si mostrano inibiti o ritirati quando incontrano qualcuno o arrivano in un luogo sconosciuto), imparano e assumono questo modo di agire con naturalezza.

- Opportunità di interagire. Rimanere a mangiare o uscire con altre famiglie con bambini della tua età, invitare un amico a mangiare o dormire a casa, partecipare a uno sport di squadra o andare al parco spesso sono alcune delle opportunità che i genitori possono offrire ai propri figli timido a praticare le loro abilità sociali. È importante accompagnarlo all'inizio per fornirgli la sicurezza di cui ha bisogno e, a poco a poco, per permettergli di adattarsi naturalmente alle nuove situazioni.

- Riconoscere i loro meriti. Un piccolo gesto disinibito è uno sforzo importante per un bambino timido. Pertanto, è importante che i genitori valutino il loro atteggiamento positivo nei confronti della timidezza e riconoscano con le parole il valore del bambino. Questo riconoscimento ti aiuterà a fidarti delle tue capacità e ti farà sentire più sicuro nelle occasioni future.

Damián Montero

Video: Come insegnare l'empatia ai propri figli


Articoli Interessanti

I genitori contano ... e molto in adolescenza

I genitori contano ... e molto in adolescenza

Se c'è una cosa che i genitori hanno chiaro è il difficoltà di educazione dei bambini adolescenti. Hanno avvertito in mille modi che questo stadio è solitamente traumatico, sia per i genitori che...

Colica infantile

Colica infantile

Foto: THISFAMILYWELOVEÈ famosa la colica del bambino, che fino ai tre mesi di vita di solito soffre i neonati. Il suo pianto incontrollabile, i suoi gas rumorosi e la sua pancia leggermente gonfia...

Stress da lavoro: 7 tasti per controllarlo

Stress da lavoro: 7 tasti per controllarlo

il stress da lavoro Appare quando le richieste ci impediscono di lavorare e di gestirle o tenerle sotto controllo, una realtà che il 59% degli spagnoli soffre, secondo i dati INE. Tuttavia, è sano...